E-R | BUR

n.344 del 27.12.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Integrazione e modifica alla propria deliberazione n. 1559/2017 relativa alle procedure e modalità per l'ammissione al contributo degli interventi strutturali previsti dal Fondo per il Dopo di Noi

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- la Legge 22 giugno 2016 n.112 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” ed in particolare l’articolo 3 che istituisce il “Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” (di seguito denominato Fondo per il Dopo di Noi) la cui dotazione è determinata in 90 milioni di euro per l’anno 2016, in 38,3 milioni di euro per l’anno 2017 e in 56,1 milioni di euro annui a decorrere dal 2018;

- il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro della Salute ed il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 23 novembre 2016 con il quale, in attuazione alla suddetta L. 112/2016 sono stati stabiliti i requisiti per l’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione a carico del sopra citato Fondo, nonché la prima ripartizione alle Regioni delle risorse riferite all’esercizio 2016, che per la Regione Emilia-Romagna sono pari a € 6.570.000,00;

- la propria deliberazione n. 733 del 31 maggio 2017 di approvazione del Programma della Regione Emilia-Romagna per l’utilizzo del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, di cui all’articolo 3 della Legge n. 112 del 2016 e decreto interministeriale 23 novembre 2016” (di seguito denominato Programma Regionale per il Dopo di Noi);

Vista la propria deliberazione n. 1559 del 16 ottobre 2017 con la quale:

- all’Allegato 1 venivano approvate le procedure e modalità per l’ammissione al contributo degli interventi strutturali previsti dal Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare (di seguito denominato Fondo per il Dopo di Noi) unitamente al fac-simile da utilizzare per la presentazione delle richieste di ammissione al contributo;

- all’Allegato 2 veniva approvato il Piano di riparto dei contributi previsti dal Fondo per il Dopo di Noi per l’anno anno 2017 ammontanti a € 2.795.900,00, destinabili al finanziamento degli interventi strutturali di cui al precedente Allegato 1;

Considerato che all’Allegato 1 sopra citato e in particolare:

- al Punto III “Tipologia degli Interventi ammissibili al contributo” si individuavano le seguenti tipologie di interventi ammissibili al contributo:

A) Interventi per l’acquisto di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016;

B) Interventi di ristrutturazione di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016;

- al Punto VI “Invio richiesta di ammissione al contributo e individuazione degli interventi da finanziare”, si stabiliva quale scadenza per l’invio alla Regione della richiesta di ammissione al contributo degli interventi proposti la data del 31 gennaio 2018;

Considerato opportuno, a seguito di approfondimenti tecnici effettuati sulle possibili tipologie di interventi da finanziare e al fine di garantire una più ampia risposta ai bisogni assistenziali a favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare:

- ampliare le tipologie degli interventi ammissibili al contributo prevedendo in aggiunta a quelli già individuati, al citato Punto III dell’Allegato 1 della propria deliberazione n. 1559/2017, gli interventi di ampliamento e nuova costruzione;

- posticipare, conseguentemente, la scadenza sopra indicata per l’invio alla Regione delle richieste di ammissione al contributo degli interventi proposti;

Ritenuto pertanto di:

- modificare l’Allegato 1 della propria deliberazione n. 1559/2017 in particolare:

  • al Punto III “Tipologia degli Interventi ammissibili al contributo” sostituendo la lettera B) e integrando l’elenco con il nuovo punto C) come di seguito specificato:

B) Interventi di ristrutturazione e/o ampliamento di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016;

C) Interventi di nuova costruzione di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016.

  • al punto VI “Invio richiesta di ammissione al contributo e individuazione degli interventi da finanziare” sostituendo la data fissata per l’invio alla Regione delle richieste di ammissione al contributo con la data del 30 marzo 2018;
  • aggiornando il testo completo dell’allegato 1 medesimo comprensivo del fac-simile da utilizzare per la presentazione delle richieste di ammissione al contributo, sulle base delle modifiche ed integrazioni sopra elencate e solo nelle parti ad esse inerenti;

Considerato che dovranno comunque ritenersi valide le richieste di ammissione al contributo pervenute al Servizio Strutture, Tecnologie e Sistemi Informativi della Regione alla data di adozione della presente deliberazione;

Viste le proprie deliberazioni:

- n.89 del 30 gennaio 2017 “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

- n.486 del 10 aprile 2017 “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Richiamate altresì le proprie deliberazioni in materia di organizzazione dell’ente Regione n. 270/2016, n. 622/2016, n. 702/
2016, n.1107/2016, n. 2344/2016, n. 3/2017 e n. 477/2017;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta della Vicepresidente e Assessore al Welfare e Politiche Abitative, e dell’Assessore alle Politiche per la Salute;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni sopra esposte e che qui si intendono integralmente richiamate:

1) di modificare l’Allegato 1 “Procedure e modalità per l’ammissione al contributo degli interventi strutturali previsti dal Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare (Fondo per il Dopo di Noi) della propria deliberazione n. 1559/2017 nel seguente modo:

- al Punto III “Tipologia degli Interventi ammissibili al contributo”, sostituendo la lettera B) e integrando l’elenco con il nuovo punto C) come di seguito dettagliato:

B) Interventi di ristrutturazione e/o ampliamento di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016;

C) Interventi di nuova costruzione di alloggi, da destinare alle soluzioni alloggiative di cui all’art. 3 comma 4 del DM 23 novembre 2016.

- al Punto VI “Invio richiesta di ammissione al contributo e individuazione degli interventi da finanziare” sostituendo la data fissata per l’invio alla Regione delle richieste di ammissione al contributo con la data del 30 marzo 2018;

- aggiornando conseguentemente, sulle base delle modifiche ed integrazioni sopra elencate e solo nelle parti ad esse inerenti, il testo dell’Allegato medesimo, comprensivo del fac-simile da utilizzare per la presentazione delle richieste di ammissione al contributo;

2) di approvare l’Allegato 1, “Procedure e modalità per l’ammissione al contributo degli interventi strutturali previsti dal Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare (Fondo per il Dopo di Noi)”, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, che sostituisce integralmente l’Allegato 1 della propria deliberazione n. 1559/2017;

3) di stabilire che dovranno comunque ritenersi valide le richieste di ammissione al contributo pervenute al Servizio Strutture, Tecnologie e Sistemi Informativi della Regione alla data di adozione della presente deliberazione;

4) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it