E-R | BUR

n.115 del 06.07.2012 (Parte Prima)

XHTML preview

Oggetto n. 2081 - Risoluzione proposta dai consiglieri Manfredini e Cavalli per impegnare la Giunta regionale a sollecitare l'Agenzia Interregionale del Fiume Po a porre in essere interventi di manutenzione degli argini e di pulizia dei canali nei Comuni del territorio modenese e piacentino al fine di evitare esondazioni dei fiumi Po, Secchia e Panaro

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

nelle scorse settimane le province di Modena e di Piacenza sono state interessate da piogge intense che hanno messo a dura prova il loro sistema idraulico e fatto temere un’alluvione con effetti disastrosi come nel caso della Liguria;

per quanto riguarda la provincia di Modena, la possibile esondazione del fiume Secchia mette a rischio idrogeologico le popolazioni di diversi Comuni quali Concordia, Carpi, Campogalliano, Soliera, Novi, Cavezzo, San Possidonio, San Prospero, Bastiglia e Bomporto, i cui Sindaci hanno più volte lanciato le loro rimostranze all’Aipo perché venga effettuata la pulizia e la manutenzione degli argini, mentre fra Castellarano (RE) e Formigine (tratto di competenza della Regione Emilia-Romagna) le casse di espansione del fiume Panaro si trovano in uno stato di grave erosione;

analogo problema ha riguardato anche Piacenza - a causa della piena del fiume Po - e alcuni Comuni della sua provincia, tra i quali Calendasco, Caorso, Castelsangiovanni, Castelvetro, Monticelli, Mucinasso, Rottofreno, Sarmato e Villanova, che hanno richiesto la pulizia degli alvei dei canali di scolo, riempitisi troppo dopo le abbondanti piogge cadute recentemente.

Considerato che

sia i Comuni modenesi sia quelli piacentini interessati dal rischio idrogeologico rilevano di aver fatto la parte di propria competenza ma lamentano sia i modesti interventi dell’Aipo sia i suoi scarsi investimenti per i lavori di manutenzione degli argini, per il miglioramento delle casse di espansione dei fiumi Secchia e Panaro e per la pulizia dei canali di scolo dopo la piena del fiume Po.

Impegna la Giunta regionale

a sollecitare l’Agenzia Interregionale del Fiume Po (Aipo) affinché gli interventi di manutenzione degli argini e la pulizia dei canali di scolo nei Comuni interessati avvengano in maniera più regolare ed efficiente e a stanziare i necessari e adeguati investimenti per fronteggiare le possibili esondazioni dei fiumi Po, Secchia e Panaro.

Approvata all'unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 4 luglio 2012

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it