E-R | BUR

n.104 del 09.04.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Indicazioni operative in caso di macellazione d'urgenza al di fuori del macello

IL RESPONSABILE

Richiamato il Reg. (CE) n. 178/2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare;

Richiamato inoltre il Reg. (CE) n. 853/04 e s.m.i che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale ed in particolare l’Allegato III, Sezione 1, Capitolo VI, laddove disciplina le macellazioni d’urgenza - al di fuori del macello - di animali domestici sani che hanno subito incidenti o affetti da malattie funzionali tali da non poterli trasportare, ma che comunque non rendono la carne inadatta al consumo umano;

Richiamati altresì:

- il Reg. (CE) n. 854/04 che stabilisce norme specifiche per l'organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano;

- il Reg. (CE) n. 882/04 relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali;

- il Reg. (CE) n. 1/2005 sulla protezione degli animali durante il trasporto e le operazioni correlate che modifica le direttive 64/432/CEE e 93/119/CE e il regolamento (CE) n. 1255/97;

Rilevato che in caso di macellazione d’urgenza al di fuori del macello il veterinario ufficiale deve attuare le misure previste dal Reg (CE) n. 853/2004;

Richiamati infine:

- il Reg. (CE) n. 37/2010 concernente le sostanze farmacologicamente attive e la loro classificazione per quanto riguarda i limiti massimi di residui negli alimenti di origine animale;

- il DLgs 158/2006 Attuazione della direttiva 2003/74/CE, concernente il divieto di utilizzazione di talune sostanze ad azione ormonica, tireostatica e delle sostanze beta-agoniste nelle produzioni animali;

- il Reg. (CE) n. 1760/2000 che istituisce un sistema di identificazione e di registrazione dei bovini e relativo all'etichettatura delle carni bovine e dei prodotti a base di carni bovine;

- il Reg. (CE) n. 1099/2009 relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento;

- il Reg. (CE) n. 999/2001 recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili;

- il Reg. (CE) n. 1069/2009 recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano e che abroga il regolamento (CE) n. 1774/2002;

- il Reg (CE) n. 218/2014 della Commissione del 7 marzo 2014 che modifica gli allegati dei regolamenti (CE) n. 853/2004 e (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio;

- il DLgs 151/07 relativo alle disposizioni sanzionatorie per la violazione delle disposizioni del Reg. n. 1/2005;

- il DLgs 193/07 Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore;

- il DLgs 131/13 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento(CE) n. 1099/2009 relativo alle cautele da adottare durante la macellazione o l’abbattimento degli animali;

- la L. 189/04 e s.m.i. concernente il divieto di maltrattamento degli animali;

Atteso che la normativa soprarichiamata prevede regole cogenti in materia di macellazione d’urgenza al di fuori del macello sia per gli operatori del settore alimentare (OSA) sia per i veterinari libero professionisti che per i veterinari ufficiali delle Aziende USL;

Rilevata pertanto l’esigenza di fornire indicazioni operative per l’applicazione omogenea sul territorio regionale della disciplina prevista in materia di macellazione d’urgenza degli animali al di fuori del macello, nel rispetto della normativa sulla sicurezza alimentare e sul benessere animale;

Ritenuto pertanto di approvare il documento di cui all’Allegato A “Indicazioni operative in caso di macellazione d’urgenza al di fuori del macello“, comprensivo della relativa modulistica, affidando alle Aziende USL, tramite i Servizi veterinari dei Dipartimenti di Sanità Pubblica, l’attuazione di quanto ivi previsto;

Dato atto del parere allegato

determina:

1) di approvare, per le motivazioni espresse in premessa, il documento di cui all’Allegato A “Indicazioni operative in caso di macellazione d’urgenza al di fuori del macello”, comprensivo della relativa modulistica, parte integrale e sostanziale del presente provvedimento, così conseguendo omogeneità applicativa su tutto il territorio regionale;

2) di affidare alle Aziende USL regionali, tramite i Servizi veterinari dei Dipartimenti di Sanità Pubblica, l’attuazione di quanto ivi previsto;

3) di pubblicare la presente determinazione ed il relativo Allegato nel Bollettino Ufficiale Telematico della regione Emilia-Romagna (BURERT)

Il Responsabile del Servizio

Gabriele Squintani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it