E-R | BUR

n.45 del 24.02.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Servizi ferroviari di competenza della Regione Emilia-Romagna. Concorso alla sostituzione di alcune composizioni per il rinnovo dell'attuale parco rotabile di Trenitalia Spa durante la fase contrattuale transitoria con il CTI, in attesa dell'avvio dei servizi conseguenti alla aggiudicazione della nuova gara per il loro affidamento

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

 delibera:

1. di dare atto che il parco rotabile attualmente utilizzato per lo svolgimento dei servizi ferroviari di competenza della Regione Emilia-Romagna, in particolare quello utilizzato da Trenitalia SpA nell'ambito del C.T.I., presenta una elevata età media che lo espone a maggiori interventi di manutenzione e determina conseguenti disagi agli utenti;

2. di convenire sulla necessità ed opportunità di sviluppare ulteriormente le azioni sinora svolte dalla Regione per il ricambio dell'attuale parco rotabile, in attesa del suo radicale rinnovo previsto dalle risultanze della nuova gara per l'affidamento dei servizi regionali;

3. di ritenere al riguardo accoglibile e coerente con tale obiettivo la disponibilità manifestata da Trenitalia Spa - a fronte della richiesta della Regione - dando seguito alla proposta dalla medesima avanzata di immettere in esercizio 40 nuove carrozze a due piani destinare a comporre treni denominati “Vivalto”, cogliendo le opzioni e le possibilità offerte da una fornitura già in corso, autonomamente avviata da Trenitalia SpA per tale tipologia di materiale, che consentono di estendere la quantità del materiale da acquisire;

4. di dare atto che la richiesta di Trenitalia SpA, con particolare riferimento al costo del materiale rotabile, come indicato nella sua articolazione tipologica evidenziata in narrativa, sostanzialmente allineato ai prezzi correnti per l'acquisto di tali carrozze, come per altro riscontrabile da analoghe forniture effettuate dalla stessa Regione, attraverso la FER srl, per composizioni direttamente acquistate da quest'ultima, sempre ai fini dello svolgimento dei servizi di competenza regionale;

5. di confermare e riconoscere il maggiore impegno regionale di cui al precedente punto 5, di complessivi € 10.500.000,00 - sotto forma di integrazione del corrispettivo contrattuale, essendo tale compensazione finanziaria orientata al miglioramento qualitativo dei servizi - nei limiti, alle condizioni e secondo le scadenze temporali evidenziata nel prospetto riportato in narrativa ed indicate nel testo dell'Accordo allegato alla presente deliberazione, articolando tale corrispettivo (da ricomprendersi nel “periodo di transizione” contrattuale, ancora previsto con il C.T.I. in attesa dell'avvio dei nuovi servizi risultanti dalla nuova gara di affidamento) come segue:

  • 2016: € 8.900.000,00,
  • 2017: € 1.600.000,00;

6. di disciplinare la nuova acquisizione di materiale rotabile sulla base di un Accordo tra la Regione e Trenitalia SpA - che contestualmente si approva - il cui schema è unito alla presente deliberazione (Allegato A) quale sua parte integrante e sostanziale, che prevede un maggiore impegno finanziario della Regione rispetto all'attuale corrispettivo contrattuale riconosciuto al CTI;

7. di delegare, per la Regione, ai fini della sottoscrizione dell'Accordo di cui al precedente punto 5, il Direttore Generale della Direzione “Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità”;

8. di autorizzare eventuali modifiche, non sostanziali, al testo dell'Accordo di cui al precedente punto 6, qualora si rendessero necessarie per il buon fine dell'Accordo stesso;

9. di autorizzare la FER srl, quale titolare del Contratto di Servizio per conto della Regione, a riconoscere al C.T.I. nei due anni indicati al punto 5) i relativi ammontari, restando inteso, che tali somme sono da destinare integralmente a Trenitalia SpA trattandosi di materiale rotabile di proprietà della medesima;

10. di consentire alla FER srl, per la copertura di quanto stabilito con Accordo che si approva con il presente atto, di trattenere e impiegare quota parte delle minori spese risultanti dai consuntivi dei Contratto di Servizio con il CTI, già nelle proprie disponibilità o, con riferimento ai valori 2015, già stimate e in corso di consuntivazione e definizione nel corrente esercizio, come da consuetudine contrattuale - che saranno mantenute anche nella fase contrattuale transitoria - salvaguardando eventuali diverse destinazioni disposte dalla Regione, di parte delle stesse somme;

11. di dare atto, come evidenziato in narrativa, che le somme occorrenti per la copertura delle risorse di attribuzione regionale, non comportano l'attingimento di ulteriori fondi dal Bilancio regionale poiché riferite a disponibilità già in possesso o prossime a divenirlo, a seguito delle sopracitate consuntivazioni già in corso nel corrente esercizio, di Trenitalia SpA e di FER srl;

12. di stabilire che le somme indicate per il concorso alla fornitura delle 40 nuove carrozze, dovranno essere tenute contabilmente distinte, anche per quanto attiene i loro trasferimenti temporali, dai corrispettivi contrattuali che attengono alla produzione dei servizi, pur se ricondotti unitariamente alla fase contrattuale transitoria del Contratto di Servizio con il C.T.I.;

13. di dare atto che per quanto concerne gli adempimenti richiesti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n.33 e s.m., si rinvia a quanto espressamente indicato nelle proprie deliberazioni n. 1621 del 11/11/2013 e n. 57 del 26/1/2015;

14. di dare infine atto che si dovrà provvedere agli adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii;

15. di pubblicare, per estratto, la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it