E-R | BUR

n.4 del 09.01.2018 (Parte Seconda)

XHTML preview

Legge Regionale n.14/2014 art.6 "Accordi regionali di insediamento e sviluppo" - Approvazione progetto presentato a valere su bando DGR. 1061/2017 ) e schema di Accordo tra Regione e EON Reality Italia Srl

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge Regionale del 18 luglio 2014 n. 14 “Promozione degli investimenti in Emilia-Romagna” e in particolare, l’art. 6 della parte II “Accordi per l’insediamento e lo sviluppo delle imprese”;

Vista la propria deliberazione n. 1061/2017 “POR FESR 2014-2020 - Bando per l'attrazione di investimenti in settori avanzati di industria 4.0: big data for industry, internet of things, intelligenza artificiale, realtà virtuale e aumentata. (L.R. 14/2014, art. 6)”;

Considerato che il bando sopra richiamato all’art. 2.2 richiedeva la presentazione di proposte di investimento all’interno dei seguenti ambiti industriali:

a. Big Data for Business;

b. Internet of Things;

c. Intelligenza artificiale;

d. Realtà virtuale e aumentata.

Considerato che ogni domanda di investimento doveva essere accompagnata da una serie di interventi specifici su cui richiedere il cofinanziamento alla Regione, che potevano rientrare tra le seguenti categorie di investimento, secondo i criteri della disciplina europea sugli aiuti di stato:

a. Aiuti agli investimenti per le infrastrutture di ricerca;

b. Aiuti a favore della ricerca e sviluppo;

c. Aiuti alla formazione e aiuti all’assunzione e all'occupazione di lavoratori svantaggiati e di lavoratori con disabilità;

d. Aiuti per la tutela dell’ambiente per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione alla produzione di energia da fonti rinnovabili nonché interventi per riciclo e riutilizzazione di rifiuti;

e che per la partecipazione al bando era obbligatoria la candidatura di investimenti relativi alla categoria di aiuti “a. infrastrutture di ricerca”;

Considerato che il bando, in coerenza con l’art.6 della L.R. 14/2014 prevede di giungere alla firma di “Accordi Regionali di Insediamento e Sviluppo” tra la Regione e il soggetto proponente, comprendente tutti gli interventi presentati su cui è richiesto il contributo regionale, oltre naturalmente all’impegno a realizzare l’investimento;

Considerato che il bando prevede un iter a 2 fasi: la prima per valutare la strategicità e la rilevanza del programma di investimento ai fini della creazione di occupazione e del rafforzamento competitivo delle filiere regionali; la seconda per valutare dal punto di vista tecnico i singoli interventi, che hanno superato la prima fase, da inserire in ciascun accordo di insediamento e sviluppo;

Considerato che il bando in oggetto si è chiuso il 30 settembre 2017 e ha visto la presentazione di 10 istanze;

Vista la determinazione dirigenziale n. 18580/2017 recante POR FESR 2014-2020 - Bando per l'attrazione di investimenti in settori avanzati di industria 4.0: big data for industry, internet of things, intelligenza artificiale, realtà virtuale e aumentata. (L.R. 14/2014, art. 6) - Esito fase I e la determinazione dirigenziale 18974/2017 recante POR FESR 2014-2020 - Bando per l'attrazione di investimenti insettori avanzati di industria 4.0: big data for industry, internet of things, intelligenza artificiale, realtà virtuale e aumentata. (L.R. 14/2014, art. 6) - Esito fase I - Rettifica per mero errore materiale atto n. 18580/2017 con le quali si è provveduto, tra le altre cose, a approvare l’elenco delle istanze ammesse alla Fase II;

Considerato che:

  • alle proposte presentate nell’ambito della Fase I del bando è stato attribuito, come risulta dalle succitate determinazioni, un punteggio determinato sui criteri previsti dal bando medesimo e che il programma presentato da EON Inc ha è stato valutato come strategico ottenendo un punteggio pari a 93;
  • tramite posta elettronica certificata la ditta EON INC., ns. prot. PG/2017/0768507 del 15/12/2017, ha provveduto a trasmettere la documentazione di dettaglio secondo la modulistica predisposta e pubblicata sui siti dell’Amministrazione regionale;

Preso atto degli esiti della valutazione tecnico-scientifica dei progetti, formalizzata dal nucleo di valutazione di cui alla determinazione del Direttore Generale all’Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa n. 12785 del 3/8/2017, nella seduta del 19/12/2017, i cui verbali sono agli atti del Servizio competente (PG/2017/0774690 del 19/12/2017);

Considerato, altresì, che:

  • Eon Inc., all’interno della documentazione trasmessa, allega anche deliberazione del proprio organo societario con la quale, tra le atre cose, si identifica la propria controllata EON REALITY ITALIA S.R.L., con sede in Bologna (Bo) via Antonio Canova 13, codice fiscale 03659571206, quale soggetto individuato per la realizzazione del Programma di investimento presentato alla Regione e si stabilisce altresì che EON ITALIA provveda a tutti gli adempimenti previsti, ivi inclusa la sottoscrizione dell’accordo di cui all’art. 11 del bando con la Regione Emilia-Romagna, assumendosi nella totalità gli impegni realizzativi, finanziari ed occupazionali inerenti il Programma presentato;
  • EON REALITY ITALIA S.R.L. ha provveduto a trasmettere alla competente struttura regionale copia della comunicazione di inizio attività al registro imprese ex art.9 D.L. 7/2007;

Ritenuto necessario:

  • Approvare lo schema di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione, in cui viene riportato il budget relativo al programma proposto da EON INC e attuato da EON ITALIA S.R.L., come risultante dagli esiti della valutazione effettuata dal Nucleo preposto;
  • approvare, inoltre, lo schema di accordo tra la Regione e EON REALITY ITALIA S.R.L. dando mandato al Responsabile del servizio Attrattività e Internazionalizzazione alla sottoscrizione dello stesso apponendo le eventuali modifiche non sostanziali allo schema di Accordo approvato dalla Giunta che si rendano necessarie in ragione delle specificità progettuali e delle necessità procedimentali riscontrate;
  • di demandare al Servizio ricerca, innovazione, energia ed economia sostenibile l’adozione degli atti di impegno per l’ammontare afferente alle materie di propria competenza come approvato dalla presente deliberazione e riportato nell’allegato 1) parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione;

Visti infine:

  • il Decreto Legislativo n.33 del 14/3/2013 e succ. mod., recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • la propria Deliberazione n. 89 del 30/1/2017, recante “Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;
  • la propria Deliberazione n. 486 del 10/4/2017 recante “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;
  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante "Testo unico in materia di Organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

Richiamate:

  • la propria Deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;
  • la propria Deliberazione regionale n. 468 del 10/4/2017, recante “il sistema dei controlli nella Regione Emilia-Romagna”;
  • la propria Deliberazione n. 2189 del 21 dicembre 2015 avente ad oggetto "Linee di indirizzo per la riorganizzazione della macchina amministrativa regionale";
  • la propria Deliberazione n. 270 del 29 febbraio 2016 recante "Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015";
  • la propria Deliberazione n. 622 del 28 aprile 2016 recante "Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";
  • la propria Deliberazione n. 702 del 16 maggio 2016 avente ad oggetto "Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali - Agenzie - Istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante";
  • la propria Deliberazione n. 1107 dell’11/7/2016, recante “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • la propria Deliberazione n. 477 del 10/4/2017, recante Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni generali cura della persona, salute e welfare; risorse, Europa, innovazione e istituzioni e autorizzazione al conferimento dell'interim per un ulteriore periodo sul servizio territoriale agricoltura, caccia e pesca di Ravenna;

Richiamata altresì la Determinazione n. 1174/2017 avente ad oggetto “Conferimento degli incarichi dirigenziali presso la Direzione generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera: 

1. di prendere atto:

  1. del progetto di dettaglio presentato da EON INC ai sensi dell’art. 10 del bando di cui alla propria deliberazione n. 1061/2017 e acquisito agli atti del Servizio competente;
  2. degli esiti della valutazione tecnico-scientifica dei progetti, formalizzata dal nucleo di valutazione di cui alla determinazione del Direttore Generale all’Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa n. 12785 del 3/8/2017, nelle sedute del 19/12/2017, i cui verbali sono agli atti del Servizio competente dai 14 soggetti interessati a concludere i propri accordi di insediamento e sviluppo con la Regione Emilia-Romagna;
  3. che EON INC., all’interno della documentazione trasmessa, allega anche deliberazione del proprio organo societario con la quale, tra le atre cose, si identifica la propria controllata EON REALITY ITALIA S.R.L., con sede in Bologna (Bo) via Antonio Canova 13, codice fiscale 03659571206, quale soggetto individuato per la realizzazione del Programma di investimento presentato alla Regione e si stabilisce altresì che EON ITALIA provveda a tutti gli adempimenti previsti, ivi inclusa la sottoscrizione dell’accordo di cui all’art. 11 del bando con la Regione Emilia-Romagna, assumendosi nella totalità gli impegni realizzativi, finanziari ed occupazionali inerenti il Programma presentato;

2. di approvare lo schema di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione, in cui viene riportato il budget relativo al programma proposto da EON INC e attuato da EON ITALIA S.R.L., come risultante dagli esiti della valutazione effettuata dal nucleo preposto;

3. di approvare, inoltre, lo schema di Accordo tra la Regione e EON REALITY ITALIA S.R.L. redatto ai sensi dell’articolo 11) del bando, già richiamato al precedente punto 1, e riportato all’allegato 2) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

4. di dare mandato al Responsabile del Servizio Attrattività e Internazionalizzazione di sottoscrivere l’Accordo di cui al precedente punto 3, apponendo le eventuali modifiche non sostanziali che si rendano necessarie in ragione delle specificità progettuali e delle necessità procedimentali riscontrate;

5. di demandare al Servizio ricerca, innovazione, energia ed economia sostenibile l’adozione degli atti di impegno per l’ammontare afferente alle materie di propria competenza come approvato dalla presente deliberazione e riportato nell’allegato 1) parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione;

6. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;

7. di pubblicare la presente deliberazione comprensiva degli Allegati nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sui siti http://www.regione.emilia-romagna.it/fesr/ e http://imprese.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it