E-R | BUR

n. 177 del 07.12.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

REG. (CE) 1698/05.PSR 2007/2013, Asse 2, Misura 214 (esclusa azione 7) e Misura 216 Azioni 2 e 3 - fissazione dei termini per la presentazione di "domande di aiuto" riferite ai bandi territoriali 2011

IL DIRETTORE

Richiamati:

- il Regolamento (CE) n. 1698 del 20 settembre 2005 del Consiglio europeo sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1290 del 21 giugno 2005 del Consiglio europeo sul finanziamento della politica agricola comune e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1974 del 15 dicembre 2006 della Commissione europea che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (UE) n. 65 del 27 gennaio 2011 della Commissione europea che stabilisce modalità di applicazione del Reg. (CE) n. 1698/2005 per quanto riguarda l’attuazione delle procedure di controllo e della condizionalità per le Misure di sostegno dello sviluppo rurale, abrogando il Regolamento (CE) n. 1975/2006;

- il Regolamento (CE) n. 73 del 19 gennaio 2009 del Consiglio europeo che stabilisce norme comuni relative ai regimi di sostegno diretto agli agricoltori nell’ambito della politica agricola comune e che modifica i Regolamenti (CE) n. 1290/2005, (CE) n. 247/2006, (CE) n. 378/2007 ed abroga il Regolamento (CE) n. 1782/2003;

- il Regolamento (CE) n. 1122 del 30 novembre 2009 della Commissione europea che reca le modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 73/2009 del Consiglio per quanto riguarda la condizionalità, la modulazione e il sistema integrato di gestione e di controllo;

- il Regolamento (UE) n. 679 del 14 luglio 2011 della Commissione che modifica il Regolamento (CE) n. 1974/2006;

Visti:

- il Programma di Sviluppo rurale (di seguito per brevità indicato come P.S.R.) della Regione Emilia-Romagna per il periodo 2007-2013 attuativo del citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 nella formulazione approvata dalla Commissione europea con comunicazione Ares (2011) 816091 in data 27 luglio 2011 (Versione 6) della quale si è preso atto con deliberazione n. 1122 del 27 luglio 2011, a seguito delle modificazioni proposte con deliberazione n. 569 del 27 aprile 2011 e del negoziato condotto con i Servizi della Commissione dalla Direzione generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

- la L.R. 30 maggio 1997, n. 15 e successive modifiche recante norme per l’esercizio delle funzioni in materia di agricoltura;

- la L.R. 23 luglio 2001, n. 21 che istituisce l’Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura (AGREA) per l’Emilia-Romagna;

Richiamate le deliberazioni:

- n. 1441 dell’1 ottobre 2007 con la quale sono stati definiti i criteri di riparto delle risorse fra i territori provinciali, nonché l’articolazione della spesa pubblica per Asse a livello territoriale e la ripartizione per Misura delle risorse destinate ad interventi di competenza della Regione;

- n. 1559 in data 22 ottobre 2007 di definizione delle strategie finanziarie, delle modalità di attribuzione della riserva di premialità e di effettuazione delle eventuali compensazioni finanziarie a livello territoriale;

- n. 2177 del 27 dicembre 2007 e n. 27 del 14 gennaio 2008 con le quali sono stati approvati i Programmi Rurali Integrati Provinciali (P.R.I.P.), quali strumenti di programmazione di livello territoriale previsti dal PSR, loro modifiche e integrazioni;

- n. 101 del 28 gennaio 2008 con la quale sono state apportate modifiche alla pianificazione finanziaria per Misura, aggiornando contestualmente le predette deliberazioni 1441/07 e 1559/07, e sono stati definiti gli obiettivi finanziari per territorio provinciale;

- n. 332 dell’8 febbraio 2010 con la quale si è provveduto ad assegnare agli enti territoriali la riserva di premialità a seguito dell’analisi dell’efficienza finanziaria;

- n. 1132 del 26 luglio 2010 relativa all’assegnazione agli enti territoriali delle risorse aggiuntive derivanti dalla riforma Health Check e dall’accorpamento alla Regione dei territori dell’Alta Valmarecchia;

- n. 1477 del 7 ottobre 2010 recante la ridefinizione tempistica dei bandi delle Misure dell’Asse 2 del PSR;

- n. 1122 del 27 luglio 2011 con la quale, prendendo atto della Versione 6 del P.S.R. approvata dalla Commissione, sono state contestualmente approvate le modifiche ai P.R.I.P.;

Atteso che per avviare l’attuazione delle Misure comprese nel PSR, secondo la sequenza procedurale definita nel P.S.R. medesimo, alla Regione compete l’adozione dei Programmi operativi d’Asse per definire nel dettaglio le procedure d’accesso ai finanziamenti, le modalità di gestione ed i tempi di attivazione delle procedure di selezione delle domande;

Richiamate a tal proposito le deliberazioni:

- n. 168 dell’11 febbraio 2008 con la quale è stato approvato il Programma Operativo dell’Asse 2 del PSR che definisce nel dettaglio le procedure d’accesso ai finanziamenti, le modalità di gestione ed i tempi di attivazione delle procedure di selezione delle domande, comprensivo dei Programmi operativi delle Misure 211, 212, 214 (esclusa l’Azione 7), 216 (Azione 3) e 221;

- n. 363 del 17 marzo 2008 con cui sono state emanate disposizioni inerenti all’ attribuzione delle zonizzazioni, alla definizione del meccanismo di selezione Misure/Azioni, oltre ad altre disposizioni di integrazione e modifica alla predetta deliberazione 168/08;

- n. 1006 del 30 giugno 2008 con la quale sono state individuate le violazioni di impegni ed i livelli di gravità, entità e durata di cui al Regolamento (CE) n. 1975/2006 e al DM MIPAAF 1205/08;

- n. 331 dell’ 8 febbraio 2010 con cui sono stati approvati il Programma Operativo delle Azioni 1 e 2 della Misura 216 e le relative schede tecniche e sono state apportate modifiche alle modalità di attribuzione delle superfici alle zonizzazioni previste per l’attuazione del PSR, di cui alla deliberazione 363/08;

- n. 1393 del 20 settembre 2010 con cui sono state apportate modifiche ed integrazioni ai Programmi Operativi dell’Asse 2 e della Misura 214 e sono state approvate la versione consolidata dei relativi documenti e le Schede tecniche attuative delle Azioni 1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 9 e 10 della Misura;

- n. 2173 del 27 dicembre 2010 che modifica la deliberazione 1393/10, relativa al Programma Operativo della Misura 214 e alle Schede Tecniche attuative della Misura medesima;

- n. 1107 del 27 luglio 2011 con cui sono state apportate modifiche alla sopra citata deliberazione 1006/08, con individuazione delle violazioni di impegni e il loro livello di gravità, entità e durata in applicazione al Regolamento (UE) n. 65/2011 e al Decreto del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali n. 30125 del 2009 e successive modifiche ed integrazioni, a partire dall’annualità di pagamento 2011;

- n. 1618 del 7 novembre 2011 con la quale sono state tra l’altro apportate modifiche al Programma operativo della Misura 214 di cui alla deliberazione 1393/10 e successive modifiche, al Programma Operativo della Misura 216 – Azioni 1 e 2, approvato con deliberazione n. 331/2010, e al Programma Operativo della Misura 216 - Azione 3, di cui alla deliberazione n. 1393/10;

Preso atto che con la sopracitata deliberazione 1618/11 è stata prevista:

- l’attivazione nel 2011 di bandi per interventi relativi all’Azione 3 “Ripristino di spazi naturali e seminaturali e del paesaggio agrario” della Misura 216 “Sostegno agli investimenti non produttivi” e per impegni decorrenti dal 2012 relativi alle Azioni con pagamenti a superficie/UBA della Misura 214 “Pagamenti agroambientali” da parte della Provincia di Ferrara;

- l’attivazione di un bando nel corso del 2011 relativo all’Azione 2 “Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica” della Misura 216 da parte delle Province di Ferrara e Ravenna;

Rilevato:

- che i Programmi operativi della Misura 214 (escluso l’Azione 7) e della Misura 216, Azione 3 stabiliscono che con atto del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie siano definite scadenze uniche per la presentazione delle “domande di aiuto” riferite ai bandi territoriali di attuazione delle Misure medesime;

- che analogamente il Programma Operativo relativo all’Azione 2 della Misura 216, approvato con la sopra citata deliberazione n. 331/2010 e successive modifiche, stabilisce che i termini per la presentazione delle “domande di aiuto” siano definiti con atto del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

Ritenuto, pertanto, necessario, sentita l’Agenzia regionale per le Erogazioni in agricoltura, provvedere in merito fissando la tempistica per la presentazione delle “domande di aiuto” riferite ai bandi di che trattasi;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

- la propria deliberazione n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina: 

1) di fissare il periodo compreso tra il 21 novembre 2011 ed il 21 dicembre 2011 quale periodo utile per la presentazione delle “domande di aiuto” per i bandi territoriali 2011 di cui alla deliberazione n. 1618 del 7 novembre 2011 che saranno attivati da parte della Provincia di Ferrara per interventi relativi all’Azione 3 “Ripristino di spazi naturali e seminaturali e del paesaggio agrario” della Misura 216 “Sostegno agli investimenti non produttivi” e per impegni decorrenti dal 2012 relativi alle Azioni con pagamenti a superficie/UBA della Misura 214 “Pagamenti agroambientali”;

2) di fissare inoltre il periodo compreso tra il 21 novembre 2011 ed il 30 marzo 2012 quale periodo utile per la presentazione delle “domande di aiuto” per i bandi territoriali da attivarsi nel 2011 di cui alla deliberazione 1618/11 da parte delle Province di Ferrara e Ravenna per interventi relativi all’Azione 2 “Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica” della Misura 216 “Sostegno agli investimenti non produttivi”;

3) di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna da parte del Servizio Aiuti alle Imprese.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it