E-R | BUR

n.36 del 21.02.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

PNSS. Programma ciclabili. Intervento Comune di Felino. Stralcio da graduatoria proposte da ammettere a contributo e inserimento in graduatoria di riserva. Approvazione nuova graduatoria di riserva a modifica DGR 927/2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso: 

- che l’art. 32 della Legge 17 maggio 1999, n. 144, al fine di ridurre il numero e gli effetti degli incidenti stradali ed in relazione al Piano di sicurezza stradale 1997-2001 della Commissione delle Comunità Europee, ha previsto la predisposizione, a cura del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS); 

- che con il decreto interministeriale emanato il 29 marzo 2000 ai sensi del citato art. 32 della L. n. 144/1999, previa acquisizione del parere delle competenti Commissioni parlamentari, sono stati definiti gli indirizzi generali e le linee guida per la predisposizione del PNSS; 

- che attualmente la Regione Emilia-Romagna ha avviato tutti i 5 (cinque) Programmi di attuazione del PNSS, finanziati dallo Stato; 

Considerato che: 

- con il Decreto Ministeriale 29 dicembre 2016, n. 481, vistato dalla Corte dei Conti in data 1 febbraio 2017, è stata ripartita una somma tra le Regioni, destinando euro 1.281.571,97 alla Regione Emilia-Romagna, suddivisa in tre annualità, per la definizione, nell’ambito del PNSS, di un programma di interventi di sicurezza stradale, concernenti lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali; 

- la Regione, in attuazione al predetto decreto, ha approvato con la propria deliberazione 27 marzo 2017, n. 352, pubblicata sul BURERT n. 87 del 31 marzo 2017, il Disciplinare per l’accesso ai finanziamenti, predisposto dal Servizio Viabilità, Logistica e Trasporto per vie d’acqua, competente per il Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, nel quale sono state definite le priorità regionali, le modalità e i tempi per la presentazione delle proposte, i massimali di finanziamento ed i criteri di valutazione; 

- a seguito della pubblicazione del Disciplinare, entro il termine previsto nel Disciplinare stesso sono pervenute le proposte progettuali, che sono state valutate da apposita Commissione nominata con determinazione del 18 maggio 2017, n. 7603; 

Dato atto che: 

- a seguito della istruttoria e della valutazione delle proposte, con la propria deliberazione n. 927 del 28 giugno 2017 è stato approvato l’elenco degli interventi per il Programma Ciclabili del PNSS; 

- l’elenco approvato è stato inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per il proseguo del procedimento e pubblicato sul BURERT n. 192 del 6 luglio 2017; 

- il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con nota acquisita agli atti del Servizio Viabilità, Logistica e Trasporto per vie d’acqua con il PG/2017/545309, ha comunicato la positiva conclusione dell’istruttoria tecnico-amministrativa sul programma di interventi proposto con la propria deliberazione suddetta; 

- che con note agli atti del Servizio Viabilità, Logistica e Trasporto per vie d’acqua è stato comunicato quanto sopra agli Enti presenti nella Graduatoria delle proposte da ammettere a contributo, contenuta nell’elenco approvato con la sopra citata propria deliberazione n. 192/2017; 

Atteso che: 

- al 6° posto della Graduatoria delle proposte da ammettere a contributo, contenuta nell’elenco approvato con la citata propria deliberazione n. 192/2017, compare il Comune di Felino (PR) con la proposta denominata “RIQUALIFICAZIONE CENTRO URBANO DI FELINO”, proposta finanziata parzialmente, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, per euro 31.571,97, a fronte di una richiesta del 50% del progetto, pari euro 250.000,00; 

- il già citato Disciplinare prevede all’art. 12 che: “Nel caso le proposte di finanziamento siano superiori alla disponibilità economica, gli interventi verranno finanziati fino ad esaurimento delle risorse e si procederà alla predisposizione di una graduatoria di riserva…”; 

- la già citata propria deliberazione n. 927/2017 prevede che la graduatoria di riserva venga utilizzata in conformità a quanto previsto dall’art. 12 del citato Disciplinare (“…graduatoria di riserva da utilizzare nel caso di economie dovute a decadenza dal diritto all’accesso ai finanziamenti (rinuncia o revoca) o a minori spese, come da art. 18 del presente Disciplinare”), o eventualmente in caso di risorse aggiuntive assegnate all’uopo dal MIT; 

- nella predetta graduatoria di riserva, contenuta anch’essa nell’elenco approvato con propria deliberazione n. 927/2017, compare al primo posto il Comune di Felino per la parte residua di finanziamento, pari a euro 218.428,03; 

Considerato che il Comune di Felino ha comunicato, con nota acquisita agli atti del Servizio con il PG/2017/0624547, “che in conseguenza del finanziamento parziale per una quota pari al 6,314% della proposta progettuale del Comune di Felino, il bilancio comunale non permette ad oggi la realizzazione dell’intervento con le tempistiche previste dalla propria deliberazione n. 352/2017”, confermando al contempo di voler procedere con la realizzazione dell’intervento e richiedendo pertanto di poter rimanere nella graduatoria di riserva in attesa di nuovi fondi che si rendessero eventualmente disponibili; 

Ritenuto pertanto, tenuto conto della esiguità del contributo ad oggi disponibile per il Comune di Felino, nonché della possibilità manifestata dal MIT che si rendano disponibili ulteriori fondi, di stralciare l’intervento proposto dal Comune stesso dalla Graduatoria delle proposte da ammettere a contributo, inserendolo nella graduatoria di riserva per l’intero importo del contributo richiesto, in attesa della disponibilità di ulteriori fondi derivanti da economie o eventualmente in caso di risorse aggiuntive assegnate all’uopo dal MIT; 

Visti: 

- il D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e s.m.; 

- la propria deliberazione n. 89 del 30 gennaio 2017 avente per oggetto “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”; 

- la propria deliberazione n. 486 del 10 aprile 2017 avente ad oggetto” Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”; 

Richiamate le proprie seguenti deliberazioni, esecutive ai sensi di legge: 

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e s.m.i., per quanto applicabile;

- n. 56 del 25 gennaio 2016 ad oggetto “Affidamento degli incarichi di direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della LR 43/2001”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015” con cui è stato definito il nuovo assetto organizzativo di questa Direzione generale dal 01 maggio 2016, autorizzando l'istituzione di massimo 5 posizioni dirigenziali;

- n.702 del 16 maggio 2016 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni generali-Agenzie-Istituto e nomina dei Responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali e dell'anagrafe per la stazione appaltante;

- n.1107 del 11 luglio 2016 avente ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore ai Trasporti, Reti Infrastrutture Materiali e immateriali, Programmazione Territoriale e Agenda Digitale;

A voti unanimi e palesi

Delibera 

a) di stralciare, per le motivazioni descritte in premessa che qui si intendono integralmente richiamate, l’intervento proposto dal Comune di Felino dalla Graduatoria delle proposte da ammettere a contributo, approvata con propria deliberazione n. 927/2017, inserendo l’intero importo del contributo richiesto, nella graduatoria di riserva approvata con la stessa deliberazione 927/2017; 

b) di dare atto pertanto che l’allegato D della propria deliberazione n. 927/2017, denominato “Graduatoria di riserva ai sensi art. 12 Disciplinare DGR 352/2017” viene sostituito dall’allegato parte integrante e sostanziale al presente atto, fermo restando tutto quanto non modificato esplicitamente con il presente atto; 

c) di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico; 

d) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza a diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it