E-R | BUR

n. 180 del 23.12.2010 (Parte Prima)

XHTML preview

Oggetto n. 747-748/18 - Ordine del giorno proposto dai consiglieri Monari, Naldi, Sconciaforni e Barbati sull'attività della Giunta regionale - Bilancio di previsione 2011 e triennale 2011-2013

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

La crisi economica mondiale ha messo a dura prova anche il sistema economico-sociale dell’Emilia-Romagna, verso il quale, pure manifestandosi segnali di ripresa in alcuni comparti produttivi, continuano ad essere necessarie forti politiche di coesione e di sviluppo.

L’impegno della Regione Emilia-Romagna, anche attraverso il “Patto per attraversare la crisi”, ha messo in atto interventi e politiche pubbliche che hanno consentito di arginare numerose situazioni di emergenza e di promuovere innovazione per lo sviluppo.

Nel luglio di quest’anno la iniqua manovra del Governo ha previsto una drastica riduzione delle risorse a disposizione, a partire dal 2011, per le Regioni e gli Enti locali, imponendo dure scelte di bilancio e di programmazione finanziaria.

Condivide le scelte dell’esecutivo regionale per il bilancio di previsione 2011 che individua direttrici e obiettivi che pongono al centro:

  • la qualità della vita delle persone, dei lavoratori e delle famiglie e la promozione di uno sviluppo equo e sostenibile;
  • lo sforzo di non innalzare il livello di pressione fiscale o l’introduzione di ticket per far fronte ai mancati trasferimenti dallo Stato centrale;
  • la decisione di mantenere il livello di finanziamento delle politiche per le persone, attraverso anche il Fondo regionale per la Non Autosufficienza e il Fondo sociale regionale;
  • il sostegno all’economia regionale, ai lavoratori e alle imprese, in particolare con la riconferma del “Patto per attraversare la crisi” e le misure per il Credito;
  • la decisione di sostenere il trasporto pubblico locale;
  • l’impegno per politiche innovative in materia di istruzione, formazione e cultura;
  • le scelte di favorire lo sviluppo della green economy, per il pieno rilancio dell’economia regionale;
  • la scelta di promuovere il “Patto di stabilità territoriale per l’Emilia-Romagna”, al fine di ottimizzare l’utilizzo delle risorse finanziarie da parte del sistema degli enti locali della regione;
  • le misure adottate per favorire la semplificazione e la riduzione dei costi dell’amministrazione.

Per tutti questi motivi, l’Assemblea legislativa

Approva la relazione del Presidente Errani, sull’attività della Giunta regionale, allegata al bilancio di previsione 2011 e triennale 2011-2013, ritenendo tale attività consona ed in linea con il programma della coalizione e con il mandato di Governo ricevuto dagli elettori.

Rinnova l’apprezzamento per il lavoro svolto dalla Giunta e dal suo Presidente per attuare le strategie indicate nella relazione stessa.

Auspica che il Governo nazionale, anche sulla base del serrato confronto con la Conferenza dei presidenti delle regioni, renda disponibili ulteriori risorse, in modo che si possano intensificare le azioni a sostegno delle politiche sociali e sanitarie, del lavoro, della formazione e dello sviluppo economico.

Approvato a maggioranza dei presenti nella seduta pomeridiana del 21 dicembre 2010

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it