E-R | BUR

n. 56 del 13.04.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Disposizioni applicative della L.R. 24/00 "disciplina delle organizzazioni di produttori e delle organizzazioni interprofessionali per i prodotti agroalimentari" - Organizzazioni interprofessionali

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 7 aprile 2000, n. 24 “Disciplina delle organizzazioni di produttori e delle organizzazioni interprofessionali per i prodotti agroalimentari”, modificata con Legge regionale n. 14 del 9 maggio 2001, ed in particolare gli artt. 5 e seguenti;

Preso atto che la Commissione Europea ha comunicato, con nota prot. SG (2000) D/109509 del 22/12/2000, l’esito positivo dell’esame della L.R. 24/00, e che tale esito è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 27 del 23/2/2001;

Visti inoltre:

- il Reg. (CE) 22 ottobre 2007, n. 1234 recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento unico OCM);

- il DLgs n. 173 del 30 aprile 1998 recante “Disposizioni in materia di contenimento dei costi di produzione e per il rafforzamento strutturale delle imprese agricole, a norma dell’articolo 55, commi 14 e 15, della L. 27 dicembre 1997, n. 449”, ed in particolare l’art. 12;

Atteso:

- che dopo una prima fase di applicazione della predetta L.R. 24/00 che ha favorito lo sviluppo delle Organizzazione dei Produttori nei diversi settori produttivi agricoli di interesse regionale, il tessuto economico ha evidenziato l’esigenza di promuovere ulteriori forme associative finalizzate a strutturare le relazioni tra diverse componenti della filiera;

- che, pertanto, in relazione a tale esigenza e alle richieste di intervento avanzate dai rappresentanti del mondo produttivo sussistono le condizioni per dare attuazione al quadro delle disposizioni legislative regionali riferite alle Organizzazioni interprofessionali; 

Dato atto che, secondo quanto disposto dalla citata L.R. 24/00, è compito della Giunta regionale definire, tra l’altro:

- i requisiti richiesti alle Organizzazioni interprofessionali per l’iscrizione nell’apposito Elenco regionale, nonché le modalità per la verifica dei medesimi;

- le modalità di controllo sulla persistenza dei requisiti di iscrizione;

- le modalità e le procedure applicative relative agli accordi del sistema agroalimentare;

Considerato:

- che la regolazione delle procedure relative ai predetti accordi implica la disciplina “dell’estensione delle regole” intesa quale applicazione delle stesse a tutti gli operatori del settore, in conformità al citato Reg. 1234/2007 ed all’art. 10, commi 3 e 4, della L.R. 24/2000;

- che, ai fini dell’applicazione erga omnes, la disciplina comunitaria prevede che gli accordi siano applicati per almeno un anno;

- che, alla luce di quanto sopraesposto, si ritiene opportuno rinviare ad un successivo atto la predisposizione dei criteri relativi alla disciplina dei predetti accordi;

Ritenuto inoltre opportuno demandare al Responsabile del Servizio Percorsi di qualità, Relazioni di mercato e Integrazione di filiera la definizione delle modalità operative delle attività di controllo previste dalle suddette disposizioni, in ragione della necessità di condividere con altre regioni gli aspetti di carattere tecnico-gestionale;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività Produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore Agricoltura, Tiberio Rabboni;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;

2) di approvare le “Disposizioni applicative della L.R. 24/00 “Disciplina delle organizzazioni di produttori e delle organizzazioni interprofessionali per i prodotti agroalimentari” - Organizzazioni Interprofessionali”, nella formulazione allegata al presente atto del quale costituisce parte integrante e sostanziale;

3) di rinviare a successivo atto la predisposizione dei criteri applicativi relativi all’estensione delle regole in conformità al Reg. (CE) 1234/2007 ed all’art. 10, commi 3 e 4 della L.R. 24/00;

4) di demandare al Responsabile del Servizio Percorsi di qualità, Relazioni di Mercato e Integrazione di filiera la definizione delle modalità operative delle attività di controllo previste dalle suddette disposizioni;

5) di disporre che la presente deliberazione venga pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it