E-R | BUR

n.250 del 28.08.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Prat. MO03A0051 (ex 6780/s) - Ditta Biopro Srl - Rilascio di cambio di titolarità con variante sostanziale alla concessione per la derivazione di acqua pubblica sotterranea mediante un pozzo ad uso igienico ed assimilati in comune di Crevalcore (BO) - R.R. 41/01, art. 28 e 31

IL DIRIGENTE PROFESSIONAL 

(omissis)

determina: 

a) di assentire, fatti salvi i diritti dei terzi, alla ditta Biopro Srl, (omissis), il cambio d’uso e di titolarità con la variante sostanziale della concessione a derivare di acqua pubblica sotterranea, presso la sede produttiva di Crevalcore (BO), assentita con determinazione dirigenziale - atto n. 14224 del 5/11/2007, consistente nell’aumento del prelievo annuo di risorsa idrica da 72 m3/anno a 1.488 m3/anno;

b) di variare il disciplinare, parte integrante della sopra citata determinazione, nel modo seguente:

Art. 1 - Quantitativo di prelievo dell’acqua

Quantità di acqua derivabile:

  • portata massima della derivazione 15,0 l/s;
  • quantitativo massimo del prelievo 1.488 m3/anno, di cui 288 m3/anno a servizio dell’impianto antincendio e 1.200 m3/anno utilizzati per l’irrigazione dell’area verde dello stabilimento produttivo di Crevalcore (BO).

Art. 2 - Destinazione d'uso dell’acqua

L’acqua sotterranea può essere utilizzata per uso igienico ed assimilati (rifornimento impianto antincendio) e pescicoltura, irrigazione attrezzature sportive e di aree destinate a verde pubblico (irrigazione area verde)

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it