E-R | BUR

n.109 del 26.04.2018 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Bando pubblico per assunzione/i a tempo indeterminato presso l’I.R.S.T. s.r.l. di Meldola (FC) ai sensi della vigente normativa e Contratto Collettivo Dirigenza Medica applicato per: Dirigente medico in Cure Palliative

Premesse

L’Istituto, valutata la situazione di carenza del personale in questione in coerenza con i fabbisogni assistenziali, attraverso la Direzione Strategica ha ritenuto di istituire il presente bando.

La presente procedura è istruita secondo le disposizioni del vigente Regolamento Aziendale che disciplina le assunzioni ed il reclutamento del personale in ottemperanza, ove compatibile, alla normativa concorsuale pubblica di riferimento in particolare il D.P.R. 10/12/1997, n. 483 (Regolamento recante la disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale).

Al fine di ricevere le comunicazioni, ogni candidato dovrà dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC), non necessariamente personale.

Requisiti di ammissione generali e specifici

Possono partecipare i candidati in possesso dei seguenti requisiti (da possedere alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della candidatura e ammissione):

  • possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • laurea in medicina e chirurgia;
  • Titolo che consente lo svolgimento dell’attività medica nella disciplina di Cure Palliative o, ai sensi dell’art. 56 - comma 1 - del D.P.R. n. 483/1997, in specializzazioni riconosciute equipollenti e affini dalle tabelle dei relativi Decreti Ministeriali in data 30 gennaio 1998 e 31 gennaio 1998 e successive modifiche ed integrazioni, ove esistenti o, il possesso della certificazione di cui al decreto 4 giugno 2015 del Ministero della Salute, pubblicato in G.U. n. 150 dell’1/7/2015;
  • iscrizione all'albo dell'ordine dei medici-chirurghi.

Non possono partecipare al concorso coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo.

Trattandosi di ente privato, si informa altresì che non valgono le riserve di posti previsti per la pubblica amministrazione (Es.: congedati senza disonore dell’Esercito Italiano).

Commissione esaminatrice

La commissione esaminatrice è nominata dal Direttore Generale e sarà costituita come stabilito dagli artt. 5, 6 e 25 del D.P.R. n. 483/97, tenuto conto di quanto previsto dall’art. 5 della L. 215 del 23/11/2012, in materia di pari opportunità.

Le operazioni di sorteggio dei componenti della Commissione esaminatrice del concorso pubblico, ai sensi dell’art. 6, del D.P.R. n. 483/97, avranno luogo presso – il Servizio Gestione Risorse Umane dell’IRST – Via Maroncelli n.40 Meldola (FC), con inizio alle ore 12.00 del giovedì successivo alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande. Qualora il giorno previsto per il sorteggio sia festivo, lo stesso sarà effettuato il primo giorno successivo non festivo escluso il sabato alla stessa ora e nello stesso luogo.

Nello stesso giorno il Direttore Generale provvederà a nominare anche il presidente della commissione.

Ripartizione del punteggio riservato ai titoli e alle prove (in totale punti 100)

I titoli saranno valutati dall’apposita Commissione, ai sensi delle disposizioni contenute nel DPR 483 del 10/12/1997. In base all’art. 27, D.P.R. n. 483/1997 la ripartizione dei punti tra le varie categorie di titoli è così stabilita:

a) Titoli di carriera max. punti 10

b) Titoli accademici e di studio max. punti 03

c) Pubblicazioni e titoli scientifici max. punti 03

d) Curriculum formativo e professionale max. punti 04

Totale punti 20 

Per la valutazione dei titoli di servizio nonché dei titoli accademici in discipline equipollenti di farà riferimento alle tabelle di cui al D.M. Sanità 30/1/1998 e successive modificazioni e integrazioni, mentre per le discipline affini a quelle di cui al D.M. Sanità 31/1/1998 e successive modificazioni e integrazioni.

Le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura riconosciute quali Presidi Ospedalieri di Unità Sanitarie Locali, per essere valutati a punteggio pieno dovranno contenere estremi del decreto di riconoscimento del Ministero della Sanità, inoltre per le Case di Riposo dovranno essere indicati gli estremi del riconoscimento IPAB.

Si precisa che le pubblicazioni saranno valutate con riferimento alla originalità della produzione scientifica, all'importanza della rivista, alla continuità ed ai contenuti dei singoli lavori, al grado di attinenza dei lavori stessi con la posizione funzionale da conferire, all'eventuale collaborazione di più autori. Non possono essere valutate le pubblicazioni delle quali non risulti l'apporto del candidato.

Il risultato della valutazione dei titoli, effettuato a norma dell’art. 11 del D.P.R. 483/1997, sarà reso noto ai candidati prima dell’effettuazione della prova orale.

Prove d'esame

Ai sensi dell’art. 26 del D.P.R. 483/97 le prove previste sono le seguenti:

Prova scritta (max. punti 30): - relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa.

Prova pratica (max. punti 30): - dissertazione circa le tecniche peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto.

Prova orale (max. punti 20): - sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.

Il superamento di ciascuna delle previste prove d’esame è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza corrispondente a 21/30 per la prova scritta e per la prova pratica, e a 14/20 per la prova orale.

L’ammissione dei candidati alla prova pratica è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta.

L’ammissione alla prova orale è subordinata al conseguimento della valutazione di sufficienza sia nella prova scritta sia in quella pratica.

La prova orale si svolge, nel giorno stabilito, alla presenza dell’intera commissione in sala aperta al pubblico.

I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni e nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati decaduti dal concorso, quale sia la causa dell’assenza, anche se non imputabile alla volontà dei singoli concorrenti.

 

Graduatoria e conferimento posti 

La Commissione al termine delle prove di esame, formulerà la graduatoria di merito dei candidati. Sarà escluso dalla graduatoria il candidato che non avrà conseguito in ciascuna delle prove d’esame la prevista valutazione di sufficienza.

La graduatoria di merito dei candidati sarà formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato. Se due o più candidati otterranno a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e delle prove d’esame pari punteggio, sarà preferito il candidato più giovane di età.

L’Amministrazione, verificata la sussistenza dei requisiti e l’idoneità fisica all’impiego (il relativo accertamento sarà effettuato prima della presa di servizio e sarà a cura dell’IRST ai sensi del Dlgs 81/2008), procederà alla stipula del contratto individuale di lavoro nel quale sarà indicata la data di inizio del servizio dalla quale decorrono gli effetti economici.

Si precisa che il contratto di lavoro applicato è di natura privatistica ed è da ricondurre al Contratto Collettivo Aziendale IRST.

L’assunzione diviene definitiva dopo il compimento con esito favorevole del periodo di prova previsto dalla contrattazione collettiva applicata.

Il presente bando è per l’assunzione di un solo Dirigente Medico, ma la graduatoria sarà utilizzata per tutto il periodo di validità.

La graduatoria determinata, rimarrà valida per 3 anni dalla data di pubblicazione dopodiché dovrà ritenersi scaduta, salvo proroghe della Direzione.

Argomenti delle prove di concorso 

Le prove del concorso verteranno su argomenti previsti dalla disciplina di Terapia Palliativa in ambito oncologico.

Nel corso della prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza dell’uso di elementi di informatica e della conoscenza, almeno a livello iniziale, di una lingua straniera scelta fra inglese e francese.

Domanda di partecipazione e documentazione da presentare e valutazione dei titoli 

La partecipazione al presente bando sarà possibile presentando la seguente documentazione che costituisce la domanda di partecipazione:

  • Documento 1: domanda di partecipazione il cui fac-simile è scaricabile presso l’apposita sezione (Lavorare all’IRST/Opportunità di Lavoro) del sito www.irst.emr.it
  • Documento 2: curriculum professionale sintetico, dal quale si evincano tutte le informazioni giudicate importanti ai fini della propria valutazione curriculare, debitamente sottoscritto, pena l’esclusione.
  • Documento 3: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 46 e 47 T.U. – DPR n. 445 del 28/12/2000), il cui fac-simile è scaricabile presso l’apposita sezione (Lavorare all’IRST/Opportunità di Lavoro) del sito www.irst.emr.it. In questa sezione deve essere inserito l’elenco di tutti gli allegati alla domanda, ossia i documenti da 1 a 5 ed eventuali supplementi a discrezione del candidato. Rappresenta una assunzione di responsabilità penale del candidato che attesta la veridicità dei documenti che compongono la domanda.
  • Documento 4: copia sottoscritta, pena l’esclusione, del documento di identità valido.
  • Documento 5: copia sottoscritta, pena l’esclusione, del codice fiscale.

La domanda di cui sopra potrà essere inoltrata esclusivamente nelle seguenti modalità:

  • invio per Posta - raccomandata R/R indirizzata alla Direzione I.R.S.T. – Via P. Maroncelli n.40 – 47014 Meldola (FC) recante sulla busta la dicitura: “CONCORSO PER MEDICO PALLIATIVISTA”. Per i termini in cui inviare la domanda attenersi a quanto previsto nella sezione scadenza. A tal fine non farà fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante, pertanto si raccomanda di inviarla per tempo.
  • invio per Posta Elettronica Certificata - La documentazione di cui sopra (in formato file pdf) potrà essere inviata entro la data prevista nella sezione scadenza, anche attraverso l’utilizzo di posta elettronica certificata (pec) personale o non, all’indirizzo concorsi@irst.legalmail.it indicando nell’oggetto la seguente dicitura: “CONCORSO PER MEDICO PALLIATIVISTA”. Si precisa che l’estensione pec “.gov” non è compatibile con il sistema di posta certificata dello scrivente istituto in quanto non considerata pubblica amministrazione.
  • Consegna Diretta – la documentazione da cui si deve evincere il riferimento “CONCORSO PER MEDICO PALLIATIVISTA” potrà essere recapitata anche a mezzo raccomandata a mano in forma di consegna diretta sempre e comunque entro i termini in cui inviare la domanda previsti nella sezione scadenza.. Non saranno accettate le domande pervenute fuori periodo utile indicato, o in modalità difformi da quelle indicate nel bando.

Scadenza del bando 

La domanda di partecipazione al concorso, dovrà essere prodotta ed inviata entro i termini di scadenza del presente bando fissata entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale.

Disposizioni finali 

A partire dal secondo martedì successivo alla composizione della commissione, sarà disponibile sul sito istituzionale del’IRST (“www.irst.emr.it” sezione “Lavorare all’IRST” sezione “Opportunità di Lavoro” sezione “Bando Dirigenti Medici Palliativista”) l’elenco dei candidati giudicati idonei a sostenere la selezione in questione, unitamente alle informazioni relative alle date e orari delle prove da effettuare, nonché ogni altra informazione inerente. A tal proposito si invita a monitorare il portale per consultare eventuali variazioni di orari e date indicate ai punti precedenti. I nominativi non presenti in tale elenco, sono pertanto da considerarsi esclusi in quanto non in possesso dei requisiti necessari. Non seguirà alcuna ulteriore comunicazione individuale.

Si informa altresì che per documento di identità in corso di validità si accetterà: carta d’identità, patente di guida e passaporto, chiaramente tutti in corso di validità.

Con la domanda di partecipazione è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale in questione.

L’Azienda si riserva la facoltà, in regime di autotutela, di prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità e l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

Inoltre, nel caso di partecipazione al presente avviso di un numero basso di candidati, l’Amministrazione si riserva a suo insindacabile giudizio la riapertura dei termini o la celebrazione del concorso.

Qualora il candidato portatore di handicap necessiti, per l’esecuzione delle prove d’esame, dell’uso degli ausili necessari e di tempi aggiuntivi in relazione allo specifico handicap (L. n. 104/92), deve darne specifica nella domanda inviando apposita comunicazione al servizio personale.

Scadenza: 30 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it