E-R | BUR

n.344 del 27.12.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Assegnazione e concessione contributi regionali per attività a favore di adolescenti in attuazione L.R.14/08 "Norme in materia di politiche per le giovani generazioni". D.G.R. 1243/2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste: 

- la L.R. 2/2003 “Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali” e ss.mm.;

- la L.R. 28 luglio 2008 n. 14 “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni” e ss.mm.;

- la propria deliberazione n.553/2017 e il relativo Allegato A), avente ad oggetto “Contributi a sostegno di interventi rivolti a preadolescenti, adolescenti e giovani promossi da soggetti privati. Obiettivi, azioni prioritarie, criteri di spesa e procedure per l’anno 2017. (L.R. 14/2008 “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni” articoli 14 e 47)”, che al punto 2.7 prevede che l’ammissione formale delle domande verrà effettuata attraverso un’istruttoria del Nucleo tecnico di valutazione regionale, composto da rappresentanti dei Servizi regionali competenti, che provvederà a verificare il possesso dei requisiti necessari;

- la determinazione n. 8167/2017 del Direttore Generale Cura della persona, salute e welfare Kyriakoula Petropulacos mediante la quale si è provveduto alla nomina del Nucleo tecnico di valutazione;

Vista la delibera n. 1243/2017 “Assegnazione e concessione contributi regionali per attività a favore di preadolescenti, adolescenti e giovani da parte di soggetti privati in attuazione della D.G.R.553/2017”;

Considerato che il Servizio Politiche sociali e socio educative della Regione, ha inviato successivamente alla pubblicazione della delibera sopracitata n. 1243/2017 al competente ufficio di piano del distretto di Modena il progetto presentato dall’ Associazione Alchemia A.S.D. di Promozione Sociale di Modena, denominato “L'incontro” da realizzarsi nel distretto di Modena e al competente ufficio di piano del distretto di Riccione il progetto presentato dalla Cooperativa sociale Il Millepiedi di Rimini, denominato “Youth Karma” da realizzarsi nel distretto di Riccione;

Dato atto, quindi, che in seguito all’invio del progetto sopracitato “L'incontro” presentato dall’ Associazione Alchemia A.S.D. di Promozione Sociale di Modena, il 30/08/2017 si è riunito nuovamente il gruppo tecnico dell’ufficio di piano del distretto di Modena (ai sensi del punto 2.7 della sopracitata D.G.R. 553/2017) che ha proceduto all’istruttoria di merito e alla valutazione del progetto dell’Associazione Alchemia collocandolo in graduatoria con un punteggio di 69 punti e quindi non assegnatario di contributi;

Dato atto, inoltre, che in seguito all’invio del progetto sopracitato “Youth Karma” presentato dalla Cooperativa sociale Il Millepiedi di Rimini, il 30/10/2017 si è riunito nuovamente la commissione di valutazione dell’ufficio di piano del distretto di Rimini (ai sensi del punto 2.7 della sopracitata D.G.R. 553/2017) che ha proceduto all’istruttoria di merito e alla valutazione del progetto della cooperativa sociale Il Millepiedi collocandolo in graduatoria con un punteggio di 65 punti a pari merito con l’associazione di promozione sociale Io centro e quindi assegnatario di contributi pari ad euro 4.390,12;

Ritenuto quindi necessario procedere ad integrare le graduatorie dei progetti di valenza territoriale:

  • del distretto di Modena inserendo anche il progetto “L’incontro” dell’Associazione Alchemia;
  • del distretto di Riccione inserendo il progetto “Youth Karma;

Richiamati:

- il D.Lgs. n. 159 del 06/09/2011 e successive modificazioni;

- il D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii;

- la Legge 16 gennaio 2003, n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”, ed in particolare l’art. 11;

- la L.R. 40/2001 per quanto applicabile;

- la L.R. 43/2001 e successive modifiche; 

- la L.R. n. 26/2016 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2017-2019 (Legge di stabilità regionale 2017);

- la L.R. n. 27/2016 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

- L.R. n. 18/2017 “Disposizioni collegate alla legge di assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

- L.R. n. 19/2017 “Assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

Vista, altresì, la propria deliberazione n. 2338 del 21 dicembre 2016 avente ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019” e succ. mod.;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui al D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. in relazione alla tipologia di spesa prevista e alle modalità gestionali delle procedure medesime, trattandosi di contributi soggetti a rendicontazione, per procedere all’assunzione degli impegni di spesa;

Preso atto che la procedura dei conseguenti pagamenti che saranno disposti in attuazione del presente atto è compatibile con le prescrizioni previste all’art. 56, comma 6, del citato D.Lgs. n. 118/2011 e che analoga attestazione dovrà essere resa nei successivi provvedimenti nei quali si articolerà la procedura di spesa per l’anno 2018;

Richiamati, infine:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e succ. mod.;

- la propria deliberazione n. 89 del 30 gennaio 2017 recante “Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione e Programma triennale per la trasparenza e l'integrità. Aggiornamenti 2017-19”;

- la determinazione dirigenziale n. 12096/2016;

Considerato che, sulla base delle valutazioni effettuate dal Servizio Politiche sociali e socio educative, i progetti oggetto del finanziamento di cui al presente atto non rientrano nell’ambito di quanto previsto dall’art.11 della Legge 16 gennaio 2003, n.3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”;

Richiamate le seguenti proprie deliberazioni n. 2416/2008 e ss.mm., n. 2189 del 21/12/2015, n. 270 del 25/2/2016, n. 193 del 27/2/2015, n. 628 del 29/5/2015, n. 56 del 25/1/2016, n. 622 del 28/4/2016 e n. 702 del 16/5/2016, n. 1107/2016, n. 1681/2016, n. 2344/2016 e n. 477 del 10/4/2017 relative all’organizzazione dell’Ente Regione a e alla ridefinizione delle competenze dirigenziali; 

Richiamate infine le proprie delibere n. 468 del 10/4/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” e n. 486/2017;

Vista la determinazione n. 9861 del 20 giugno 2017 del Responsabile del Servizio Affari legislativi e Aiuti di Stato ad oggetto “Procedure per la verifica preventiva di compatibilità degli atti con la normativa europea sugli aiuti di Stato”;

Dato atto che i contributi concessi con il presente atto non si configurano come aiuto di Stato in quanto le attività oggetto dei progetti finanziati non costituiscono attività economica;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta del Vicepresidente Assessore a Politiche di Welfare e Politiche abitative, Elisabetta Gualmini 

A voti unanimi e palesi

delibera

1. di integrare, per le motivazioni formulate in premessa e che qui s’intendono integralmente richiamate le graduatorie dei progetti di valenza territoriale relativi al distretto di Modena e del distretto di Riccione, contenute nella propria delibera n. 1243/2017 come da allegato 1 parte integrante del presente atto;

2. di approvare pertanto le integrazioni alle graduatorie dei progetti di valenza territoriale dei distretti di Modena e di Riccione di cui all’allegato 1) alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale;

3. di assegnare e concedere pertanto il contributo di euro 4.390,12 alla Cooperativa sociale Il Millepiedi di Rimini per l’attuazione del progetto Youth Karma a valenza territoriale e relativi ad attività di spesa corrente, per gli importi specificati a fianco del beneficiario; 

4. di impegnare la somma complessiva di euro 4.390,12 nel seguente modo sulla base del cronoprogramma delle attività da realizzare:

a) quanto a 1.097,53 euro registrati euro registrati al n. 6085 di impegno sul capitolo 71564 “Contributi a Cooperative sociali per attività educative e di aggregazione a favore di adolescenti e giovani (artt. 14, 43, 44, 47, commi 4, lett. a) e 6) L.R. 28 luglio 2008, n. 14)", del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2338/2016 e succ.mod.;

b) quanto a 3.292,59 euro registrati al n. 908 di impegno sul capitolo 71564 “Contributi a Cooperative sociali per attività educative e di aggregazione a favore di adolescenti e giovani (artt. 14, 43, 44, 47, commi 4, lett. a) e 6) L.R. 28 luglio 2008, n. 14)", del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2018, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2338/2016 e succ. mod.; 

5. di dare atto che in attuazione del D. lgs. n 118/2011 e successive modifiche, la stringa concernente la codificazione della transazione elementare, come definita dal citato decreto, indicata in relazione al soggetto beneficiario e al capitolo di spesa è di seguito espressamente indicata:

Capitolo 71564 - Missione 06 – Programma 02 - Codice Economico U.1.04.03.99.999 - COFOG 08.1 - Transazioni UE 8 – SIOPE 1040399999 - C.I. spesa 3 - Gestione ordinaria 3

6. di dare atto, altresì, che in attuazione del D.lgs. 118/2011 e ss.mm.ii ed in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm. ove applicabile, il Dirigente del servizio regionale competente per materia provvederà alla liquidazione nonché alla richiesta di emissione del titolo di pagamento, con propri atti formali, dei contributi complessivi di cui al precedente punto 4), a favore del soggetto beneficiario di cui all’Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto, ad avvenuta approvazione e pubblicazione della presente deliberazione, in un’unica soluzione previa presentazione, entro il termine del 31/1/2019, di una dichiarazione debitamente firmata del legale rappresentante del soggetto beneficiario, attestante l'avvenuta realizzazione dell'iniziativa finanziata, unitamente a una relazione finale sull'attività svolta e ad una rendicontazione delle spese sostenute, nella quale inoltre dovrà essere indicato il luogo di conservazione della relativa documentazione contabile.

7. La documentazione di cui al precedente punto dovrà essere inviata alla Regione Emilia-Romagna, Servizio Politiche sociali e socio educative, v.le A. Moro n. 21 – 40127 Bologna.

8. Le attività dovranno essere completate inderogabilmente entro il 31.08.2018.

In caso di minor spesa sostenuta rispetto al costo complessivo, il Dirigente regionale competente, provvederà a confermare il contributo purché rientrante nella percentuale massima del 70% stabilita dalla propria deliberazione n. 553/2017 o eventualmente alla rideterminazione proporzionale dello stesso nel limite della medesima percentuale.

Ai fini della verifica del rispetto di quanto previsto dalla propria deliberazione n. 553/2017 e dal presente provvedimento, gli Uffici di Piano, anche avvalendosi degli organismi costituiti in attuazione del Progetto Adolescenza relativamente ai progetti territoriali di loro pertinenza e della Regione per i progetti regionali, effettueranno un monitoraggio dei progetti e visite in loco a campione, almeno nella misura del 25% dei progetti finanziati, per verificare le concrete modalità di attuazione delle attività;

9. di precisare altresì che i soggetti beneficiari di contributi sono tenuti a presentare entro il termine del 31/1/2018, una dichiarazione debitamente firmata del legale rappresentante attestante l’avvenuta realizzazione delle attività entro l’anno 2017 pari al 25% delle iniziative complessive ed i relativi costi sostenuti;

10. di dare atto che resta confermato quant’altro disposto con la predetta propria deliberazione n. 1243/2017;

11. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna;

12. di dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it