E-R | BUR

n.326 del 17.10.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento dell'incarico di responsabilità del Servizio Affari generali, giuridici e finanziari e attribuzione dell'incarico ad interim di Responsabile del Servizio territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara, nell'ambito della Direzione generale Agricoltura, caccia e pesca

IL DIRETTORE

Visti:

- il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni- Autonomie Locali per il quadriennio normativo 2002-2005 e per il biennio economico 2002-2003 ed in particolare l'art. 10;

- il CCNL - Area della Dirigenza del comparto Regioni -Autonomie Locali biennio economico 2008-2009 sottoscritto in data 3 agosto 2010;

- il CCDI Dirigenti della Regione Emilia-Romagna 2002 - 2005 e definizione risorse 2006, ed in particolare l'art. 14 "Criteri generali per il conferimento e la revoca degli incarichi e per il passaggio ad incarichi diversi";

Visti inoltre:

- la legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e, in particolare, gli artt. 44 e 45;

- la Legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche;

- il Decreto Legislativo 8 aprile 2013, n. 39 recante “Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190”;

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2834 del 17 dicembre 2001 avente ad oggetto “Criteri per il conferimento di incarichi dirigenziali” con la quale, anche ai fini di una maggiore trasparenza, visibilità e snellimento delle procedure vengono specificati e adottati i criteri, i requisiti e le procedure concernenti l'affidamento degli incarichi di responsabilità delle posizioni dirigenziali partitamente di struttura e "professional";

- n. 1764 del 28 dicembre 2008 recante “Revisione dell’impianto descrittivo dell’Osservatorio delle competenze per l’area dirigenziale e della metodologia di graduazione delle posizioni dirigenziali”;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- n. 660 del 21 maggio 2012 ad oggetto “Revisione degli strumenti di sviluppo professionale della dirigenza regionale”;

- n. 783 del 17 giugno 2013 recante “Prime disposizioni per la prevenzione e la repressione dell’illegalità nell’ordinamento regionale. Individuazione della figura del responsabile della prevenzione della corruzione”;

- n. 967 del 30 giugno 2014 recante “Determinazione di criteri per la rotazione degli incarichi dirigenziali nei settori maggiormente esposti a rischio corruzione”;

- n. 2189 del 21 dicembre 2015 recante “Linee di indirizzo per la riorganizzazione della macchina amministrativa regionale”;

- n. 56 del 25 gennaio 2016 ad oggetto “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della Legge 43/2001”;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 recante “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1107 dell'11 luglio 2016 recante “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 93 del 29 gennaio 2018 recante “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”;

- n. 931 del 18 giugno 2018 recante “Approvazione del catalogo dei processi amministrativi a rischio corruzione. Modifica integrativa del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020 della Giunta regionale”;

- n. 1150 del 16 luglio 2018 recante “Programmazione per la copertura di posizioni dirigenziali prioritarie – 2° stralcio triennio 2018-2020”;

Vista altresì la determinazione del Direttore Generale Centrale Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica n. 8655 del 24 giugno 2014 recante “Prime misure per l’attivazione di un sistema articolato di vigilanza e di controllo per la prevenzione della corruzione”;

Atteso che ai sensi dell'art. 44 della citata L.R. n. 43/2001 e di quanto disposto nella predetta deliberazione n. 2416/2008:

- il conferimento degli incarichi di responsabilità di livello dirigenziale è in capo al Direttore Generale della struttura nel cui ambito è allocata la posizione dirigenziale da attribuire;

- l'efficacia giuridica degli atti di conferimento di incarichi di responsabilità di Servizio e Professional è subordinata all'approvazione della Giunta regionale

- i provvedimenti di incarico sono pubblicati nel Bollettino ufficiale della Regione;

Considerato inoltre che l’art. 46 comma 3 della L.R. n. 43/2001 stabilisce, tra l’altro, che in caso di vacanza di un incarico dirigenziale di struttura, l’incarico di sostituzione è conferito dal Direttore generale di settore, in attesa dell’attribuzione in via ordinaria;

Dato atto che con propria determinazione n. 9908 del 26 giugno 2018 recante “Rinnovo e conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca”, è stato, tra l’altro, conferito alla Dott.ssa Giuseppina Felice l’incarico di Responsabile del Servizio Affari generali, giuridici e finanziari (codice 00000323) fino al 30 settembre 2018, rendendo di fatto vacante dal 1 ottobre 2018 la titolarità del predetto Servizio;

Considerato che in ragione di tale fabbisogno è stata attivata una procedura di mobilità interna, espletata dal Servizio Sviluppo delle risorse umane e organizzazione, per la copertura della suddetta posizione dirigenziale 00000323 Servizio Affari generali, giuridici e finanziari;

Dato atto che con nota NP/2018/23087 del 26/09/2018 del Direttore Generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni, è stato comunicato l’assenso al conferimento dell’incarico, dal 1° ottobre 2018, della responsabilità del Servizio Affari generali, giuridici e finanziari di questa Direzione al Dott. Stefano Cavatorti;

Rilevato inoltre:

- che con propria determinazione n. 7295 del 29 aprile 2016, assunta a seguito della riorganizzazione generale dell’Ente, era stato conferito, tra l’altro, al Dott. Marco Calmistro l’incarico ad interim di Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara fino al 31 gennaio 2016, successivamente prorogato con determinazione n. 20862 del 27 dicembre 2016 fino al 31 dicembre 2017;

- che con successiva determinazione n. 20759 del 22 dicembre 2017 l’incarico è stato ulteriormente prorogato fino all’attribuzione in via ordinaria del Sevizio e comunque non oltre il 30 settembre 2018, data di collocamento a riposo del suddetto dirigente;

Considerato che la copertura della suddetta posizione dirigenziale è stata prevista nella citata deliberazione n. 1150/2018 attraverso una procedura di reclutamento mediante mobilità tra pubbliche Amministrazioni ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/2001, tutt’ora in corso;

Atteso che con deliberazione n. 2028 del 13 dicembre 2017 recante “Approvazione incarico dirigenziale conferito nell'ambito della D.G. Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa e autorizzazione al conferimento di un ulteriore interim per il Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara”, era stata assentita la possibilità di avvalersi dell’istituto della copertura ad interim per il predetto Servizio fino alla data del 31 dicembre 2018;

Ritenuto, nelle more della conclusione della suddetta procedura, di individuare il Dott. Giorgio Poggioli, Responsabile del Servizio Agricoltura sostenibile, quale titolare ad interim del Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara, in ragione dell’esperienza maturata;

Dato atto infine:

- di avere acquisito dai dirigenti interessati le dichiarazioni sostitutive di certificazione di assenza di cause di inconferibilità e di incompatibilità e di assenza di condanne penali per delitti contro la pubblica amministrazione ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, del D. Lgs. 8 aprile 2013, n. 39, del D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62 e della citata deliberazione n. 783/2013, trattenute agli atti come di seguito riepilogato:

Cognome

Nome

Matricola

n. e data Protocollo

Cavatorti

Stefano

11386

PG/2018/598117

del 27/9/2018

Poggioli

Giorgio

1262

PG/2018/598099

del 27/9/2018

- di aver verificato, l’insussistenza di cause d’inconferibilità, incompatibilità e di potenziali conflitti di interesse dei suddetti dirigenti a ricoprire rispettivamente gli incarichi precedentemente richiamati;

Ritenuto pertanto di procedere a conferire l’incarico di Responsabile del Servizio Affari generali, giuridici e finanziari (codice 00000323) al Dott. Stefano Cavatorti, dal 1° ottobre 2018 al 31 ottobre 2020, in linea con la scadenza degli incarichi dirigenziali conferiti presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca;

Ritenuto altresì di procedere a conferire l’incarico di Responsabile ad interim del Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara (codice 00000478) al Dott. Giorgio Poggioli dal 1° ottobre 2018, fino alla copertura in via ordinaria del Servizio e comunque non oltre il 31 dicembre 2018, come stabilito dalla citata deliberazione n. 2028/2017;

Viste infine:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni della Regione Emilia-Romagna”;

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni, predisposte in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto ai sensi della sopracitata deliberazione di Giunta regionale n. 2416/2008 e successive modifiche ed integrazioni; 

determina:

per quanto esposto in premessa 

  1. di conferire al Dott. Stefano Cavatorti l’incarico di Responsabile del Servizio Affari generali, giuridici e finanziari (codice 00000323), dal 1 ottobre 2018 al 31 ottobre 2020;
  2. di conferire, altresì, al Dott. Giorgio Poggioli l’incarico di Responsabile ad interim del Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca di Ferrara (codice 00000478), dal 1 ottobre 2018 fino alla copertura in via ordinaria del Servizio, e comunque non oltre il 31 dicembre 2018;
  3. di dare atto che l’efficacia giuridica del conferimento dell’incarico di cui al punto 1) resta subordinata all’atto di approvazione della Giunta regionale, ai sensi e per gli effetti dell’art. 44, comma 2, della L.R. n. 43/2001;
  4. di dare atto, altresì, che il conferimento dell’incarico di cui al punto 2, ai sensi e per gli effetti dell’art. 44, comma 2, della L.R. n. 43/2001, risulta approvato con deliberazione n. 2028 del 13 dicembre 2017;
  5. di dare atto, inoltre, che i dirigenti di cui al presente provvedimento svolgeranno i compiti risultanti dalla definizione delle funzioni e attività proprie della posizione ricoperta, con i poteri necessari per l'espletamento delle funzioni connesse all’incarico, avvalendosi delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie necessarie e rispondendo ai dirigenti sovraordinati;
  6. di comunicare, per gli adempimenti di competenza, il presente atto alla Direzione Generale Risorse, Europa, Innovazioni e Istituzioni;
  7. di dare atto, infine, che gli oneri derivanti dal presente atto sono da imputare, per l’anno 2018, così come per gli anni successivi, sui capitoli di spesa del personale, istituiti per missione e programma a norma del D. Lgs. n. 118/2011 e dotati della necessaria disponibilità.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it