E-R | BUR

n.109 del 28.06.2012 (Parte Prima)

XHTML preview

Convalida della elezione del consigliere Giuseppe Paruolo, ai sensi dell’art. 17 della legge 17 febbraio 1968, n. 108 “Norme per la elezione dei Consigli regionali delle Regioni a statuto normale”. (Delibera dell'Ufficio di Presidenza in data 13 giugno 2012, n. 74)

L'Assemblea Legislativa

PRESIDENTE: Nella seduta antimeridiana del 23 maggio 2012 è stato proclamato eletto consigliere regionale dell’Emilia-Romagna, per surrogazione, il signor Giuseppe Paruolo, ai sensi dell’art. 16 della legge 17 febbraio 1968, n. 108 (Norme per la elezione dei Consigli regionali delle Regioni a statuto normale).

Trascorsi, ora, i quindici giorni prescritti dal 2° comma dell’articolo 17 della citata legge n. 108/1968, l’Assemblea deve provvedere alla convalida di tale elezione.

Dato atto che la Regione Emilia-Romagna non si è data una propria legge in materia di ineleggibilità e incompatibilità, trova, pertanto, applicazione la relativa normativa statale.

A norma dell’art. 4 del Regolamento interno, l’Ufficio di Presidenza ha proceduto all’esame delle condizioni del predetto Consigliere proclamato eletto così formulando la propria proposta di convalida ai cui contenuti rimando (deliberazione dell’Ufficio di Presidenza 13 giugno 2012, n. 74):

""… omissis …

 l’Ufficio di Presidenza

Premesso che nella seduta dell’Assemblea legislativa del 23 maggio 2012 con atto n. 2702 è stato proclamato eletto Consigliere regionale dell'Emilia-Romagna, per surrogazione, il signor Giuseppe Paruolo;

Visto l'art. 122 della Costituzione, così come modificato dall'art. 2 della legge costituzionale 22 novembre 1999, n. 1;

Viste:

- la legge 23 aprile 1981, n. 154 “Norme in materia di ineleggibilità ed incompatibilità alle cariche di Consigliere regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale e in materia di incompatibilità degli addetti al Servizio sanitario nazionale” e successive modifiche o integrazioni;

- la legge 19 marzo 1990, n. 55 “Nuove disposizioni per la prevenzione della delinquenza di tipo mafioso e di altre gravi forme di manifestazione di pericolosità sociale” e successive modificazioni;

- il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 “Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421” e successive modifiche o integrazioni;

- il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”;

Visti gli articoli 27, comma 9, 30 e 73, comma 2 dello Statuto della Regione;

Ritenuto di dover dar corso alla procedura per la convalida dell’elezione del Consigliere regionale Giuseppe Paruolo ai sensi dell'art. 4 del Regolamento interno;

Dato atto che è trascorso il termine di 15 gg. stabilito dal secondo comma dell'art. 17 della legge 17 febbraio 1968, n. 108 “Norme per l’elezione dei Consigli delle Regioni a Statuto normale”;

Vista la documentazione, relativa al Consigliere in argomento, acquisita agli atti della Direzione generale.

Accertato che non sussistono cause d’ineleggibilità, né d'incompatibilità, come indicate dalle leggi nn. 154/1981, 55/1990 e dai decreti legislativi nn. 502/1992 e 267/2000;

Vista inoltre la Delibera UP n. 5 del 20 maggio 2010 recante “Accertamento e dichiarazione della costituzione e della consistenza numerica dei Gruppi assembleari della IX legislatura (art. 36 Statuto, art. 11 Regolamento interno, art. 1, comma 2 l.r. 32/1997”;

Vista l'adesione al Gruppo assembleare Partito Democratico presentata dal Consigliere regionale Giuseppe Paruolo (prot. n. 20987/2012);

Ritenuto, pertanto, di dover modificare la propria precedente delibera n. 5/2010, relativamente al punto a) riguardante la costituzione dei Gruppi;

Richiamata la deliberazione dell'Ufficio di Presidenza n. 45 del 10 marzo 2003 recante: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali”;

Dato atto del parere favorevole espresso dal Direttore generale - dr. Luigi Benedetti - in merito alla regolarità amministrativa del presente atto;

Previa votazione palese, all'unanimità dei presenti,

 delibera

di proporre, secondo quanto disposto dall'art. 17 della legge 17 febbraio 1968, n. 108, all’Assemblea legislativa la convalida, ad ogni effetto, dell’elezione del Consigliere regionale Giuseppe Paruolo, proclamato eletto per surrogazione dall’Assemblea legislativa nella seduta del 23 maggio 2012.

…omissis…””

PRESIDENTE: Invito tutti i componenti dell’Assemblea, qualora consti alcunché di diverso, a farlo presente.

Non avendo chiesto la parola alcun consigliere, chiedo all’Assemblea di convalidare, ad ogni effetto, la elezione del consigliere Giuseppe Paruolo.

Con votazione unanime, per alzata di mano, l’Assemblea convalida.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it