E-R | BUR

n.303 del 23.09.2019 (Parte Seconda)

XHTML preview

Documento di economia e finanza regionale DEFR 2020 con riferimento alla programmazione 2020-2022. (Proposta della Giunta regionale in data 24 giugno 2019, n. 1064)

L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 1064 del 24 giugno 2019, recante ad oggetto “Documento di economia e finanza regionale DEFR 2020 con riferimento alla programmazione 2020-2022”;

Preso atto del favorevole parere espresso dalla commissione referente “Bilancio, Affari generali ed istituzionali” di questa Assemblea legislativa, giusta nota prot. AL/2019/19630 in data 4 settembre 2019;

Previa votazione palese, a maggioranza dei presenti,

delibera

- di approvare le proposte contenute nella deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 1064 del 24 giugno 2019, sopra citata e qui allegata quale parte integrante e sostanziale;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 24 GIUGNO 2019, N.1064

Documento di Economia e Finanza Regionale DEFR 2020 con riferimento alla programmazione 2020-2022

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge 5 maggio 2009, n. 42 “Delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell’articolo 119 della Costituzione” e successive modifiche;

Visto il D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni, con cui il Governo ha attuato la delega per l’armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle amministrazioni pubbliche nel rispetto dei principi e criteri direttivi dettati dalla riforma della contabilità pubblica di cui alla Legge n. 196 del 2009 e dalla riforma federale prevista dalla Legge n. 42/2009;

Vista la Legge Regionale 16 marzo 2018, n. 1 “Razionalizzazione delle società in house della Regione Emilia-Romagna”, in particolare l’art. 2 “Linee di indirizzo”;

Considerato che il “Principio contabile applicato concernente la programmazione di bilancio”, Allegato n. 4/1 del D. Lgs. 118/2011, definisce il sistema di programmazione delle regioni garantendo un forte raccordo con il processo di programmazione economico finanziaria dello Stato, il quale a sua volta è integrato nel ciclo di programmazione europeo, anche a seguito delle modifiche introdotte dalla Legge n. 196/2009 e dalla Legge n. 39/2011;

Dato atto che lo stesso principio definisce il Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) quale primo strumento di programmazione delle Regioni che deve essere presentato dalla Giunta all’Assemblea Legislativa entro il 30 giugno di ciascun anno;

Visto il Documento di Economia e Finanza 2019, deliberato dal Consiglio dei Ministri in data 9 aprile 2019;

Richiamati:

- il DEFR 2015, approvato con delibera di Giunta Regionale n.255/2015 e delibera di Assemblea Legislativa n.11/2015, la cui predisposizione la Regione Emilia-Romagna ha deciso di anticipare rispetto ai termini di legge per accompagnare il primo bilancio di legislatura, costituendo altresì una ulteriore opportunità per fare conoscere gli obiettivi strategici della nuova Giunta e per definire con maggiore puntualità l’impianto del controllo strategico, anch’esso scaturente dal DEFR, come prevede il sopracitato Allegato 4/1;

- il DEFR 2016, approvato con delibera di Giunta regionale n.1632/2015 e delibera di Assemblea Legislativa n.52/2015;

- il DEFR 2017, approvato con delibera di Giunta regionale n.1016/2016 e delibera di Assemblea Legislativa n.93/2016;

- la Nota di aggiornamento al DEFR 2017 e Rendicontazione DEFR 2015, approvate con delibera di Giunta regionale n.1747/2016 e delibera di Assemblea Legislativa n.104/2016;

- il DEFR 2018, approvato con delibera di Giunta regionale n. 960/2017 e delibera di Assemblea Legislativa n. 123/2017;

- la Nota di aggiornamento al DEFR 2018 e Rendicontazione DEFR 2016, approvate con delibera di Giunta regionale n. 1631/2017 e delibera di Assemblea Legislativa n. 130/2017;

- il DEFR 2019, approvato con delibera di Giunta regionale n. 990/2018 e delibera di Assemblea Legislativa n. 177/2018;

- la Nota di aggiornamento al DEFR 2019 e Rendicontazione DEFR 2017, approvate con delibera di Giunta regionale n. 1833/2018 e delibera di Assemblea Legislativa n. 185/2018;

Dato atto che la presente proposta di DEFR 2020, con riferimento alla programmazione 2020-2022, è stata elaborata tenendo conto del momento di transizione caratterizzato dal prossimo avvio dei lavori della XI legislatura (e limitandosi pertanto alla elaborazione della Parte I del Documento, posticipando l’elaborazione delle Parti II e III attinenti rispettivamente alla messa a punto degli obiettivi strategici di programmazione e alle linee di indirizzo agli enti strumentali ed alle società controllate e partecipate) in un percorso di confronto con i Componenti della Giunta per le parti di specifica competenza e condiviso collegialmente in una logica di massima partecipazione;

Dato atto inoltre che la presente proposta di DEFR 2020 è stata inviata con nota prot. PG/2019/546181 del 18 giugno 2019 al Consiglio delle Autonomie Locali;

Attesa la necessità di provvedere all’invio della proposta all’Assemblea Legislativa;

Vista la legge regionale 29 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.m.ii.;

Visti altresì:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella regione Emilia-Romagna”;

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

- la propria deliberazione n. 122/2019 di “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”, ed in particolare l’allegato D) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

Richiamata la propria deliberazione n. 2416/2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.ii, per quanto applicabile;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 56/2016 concernente l’affidamento dell’incarico di Direttore Generale Risorse Europa Innovazione e Istituzioni;

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

Richiamate inoltre le determinazioni:

- n. 7267 del 29/4/2016 ad oggetto “Conferimento incarichi dirigenziali e modifica di posizioni dirigenziali Professional nell'ambito della Direzione generale Gestione, Sviluppo e Istituzioni”;

- n. 9819 del 25 giugno 2018 ad oggetto “Rinnovo incarichi dirigenziali in scadenza al 30/6/2018 nell’ambito della Direzione Generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni”;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore al Bilancio, al Riordino istituzionale, alle Risorse umane e pari opportunità;

A voti unanimi e palesi

delibera

a) di approvare, sulla base di quanto indicato in premessa che qui si intende integralmente riportato, il “Documento di Economia e Finanza Regionale – DEFR 2020”, adottato sulla base dell’Allegato 4/1 del D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 e ss.mm.ii., tenendo conto del momento di transizione caratterizzato dal prossimo avvio dei lavori della XI legislatura, come esposto in premessa, di cui all’Allegato 1) che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

b) di proporre all’Assemblea legislativa regionale il Documento di Economia e Finanza Regionale di cui alla precedente lettera a) per l’approvazione a norma di legge;

c) di trasmettere il presente provvedimento alla Commissione Bilancio Affari generali ed istituzionali dell’Assemblea Legislativa;

d) di disporre la pubblicazione integrale della presente deliberazione sul sito internet della Regione, Portale “Finanze”;

e) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it