E-R | BUR

n.177 del 05.06.2019 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico, per soli titoli e colloquio, per la costituzione di n.1 rapporto di lavoro a tempo determinato a tempo parziale di 18 ore settimanali nel profilo professionale di collaboratore professionale – Assistente sociale – Cat. D

Con determinazione n. 368 del 23/5/2019 del Direttore del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione del personale, si è stabilito di procedere all’emissione di un bando di avviso pubblico, per soli titoli e colloquio per la costituzione di

n. 1 rapporto di lavoro a tempo determinato a tempo parziale di 18 ore settimanali nel profilo professionale di Collaboratore professionale – Assistente sociale – Cat. D

per le specifiche esigenze dell’Azienda USL di Imola per lo svolgimento di attività nell’ambito del seguente progetto «Progettualità legata ai percorsi regionali, in particolare: Budget di salute, Esordi psicotici, disturbi gravi di personalità, nonchè percorsi di transizione al lavoro».

Il posto oggetto del presente avviso pubblico è riservato prioritariamente ai sensi degli artt. 678 e 1014 del D.Lgs. n. 66 del 15/3/2010 e successive modificazioni ed integrazioni, a favore dei militari Volontari delle Forze Armate, congedati senza demerito dalle ferme contratte, nonché agli Ufficiali di complemento in ferma biennale e agli Ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta.

Il rapporto di lavoro sarà costituito sulla base di apposita graduatoria formulata per titoli e colloquio, secondo i criteri e le modalità di cui alla predetta normativa.

Il relativo trattamento economico lordo è quello previsto dal vigente Contratto Collettivo Nazionale di lavoro per l’Area del Comparto, per il corrispondente profilo professionale e quant'altro per legge dovuto, in proporzione all’orario di lavoro prestato.

Requisiti generali di ammissione

I requisiti generali e specifici di ammissione sono i seguenti:

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni previste dalle leggi vigenti, ovvero di un Paese dell’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica; sono richiamate le disposizioni di cui all’art. 11 del D.P.R. 20/12/1979, n. 761 ed all’art. 2, comma 1 del D.P.R. 9/5/1994, n. 487, all’art. 37 del D.Lgs. 3/2/1993 n. 29 e successivo DPCM 7/2/1994, n. 174, nonché all’art. 38 del D.Lgs. 30/3/2001, n. 165 relativo ai cittadini degli Stati membri della Unione europea; questi ultimi devono, altresì, possedere, ai sensi dell’art. 3 del DPCM 174/94, i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Ai sensi dell’art. 38 D.Lgs. 165/01 e s.m.i. possono, altresì, partecipare:

– i cittadini degli Stati membri dell'Unione europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;

– i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

b) età non superiore al limite massimo previsto dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio del personale;

c) idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale a selezione. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di visita preventiva ex art. 41 D.Lgs n.81/08.

Requisiti specifici di ammissione:

a) Diploma di Laurea del vecchio ordinamento in Servizio Sociale o titolo corrispondente riconosciuto equiparato alle classi di Laurea specialistica ex D.M. 509/1999 (classe 57/S) e alle classi di Laurea Magistrale ex D.M. 270/2004 (classe LM 87) ovvero Laurea triennale di I livello in Scienze del Servizio Sociale (classe 6) di cui al D.M. 509/1999 ovvero Laurea triennale di I livello in Servizio Sociale (classe L39) di cui al D.M. 270 del 2004 ovvero Diploma Universitario di Assistente Sociale conseguito ai sensi del D.Lgs. n. 502 del 30/12/1992 e s.m.i., ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento e riconosciuti equipollenti;

b) Iscrizione al relativo albo professionale.

Se conseguito all’estero, il titolo di studio deve essere riconosciuto equiparato all’analogo titolo di studio acquisito in Italia, secondo la normativa vigente.

Tutti i requisiti generali e specifici di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dal 2/9/1995, data di entrata in vigore del primo contratto collettivo.

Non sono ammessi alla presente procedura i dipendenti a tempo indeterminato dell’AUSL di Imola già inquadrati nel profilo professionale oggetto dell’avviso pubblico.

Considerato che vi è la necessità di reclutare professionisti particolarmente esperti, in possesso delle seguenti competenze specifiche sulle materie inerenti al progetto oggetto dell’incarico da conferire:

- Somministrazione scale di valutazione

- Conoscenza delle tecniche di mediazione familiare;

i colloqui saranno orientati, in particolare, all’accertamento delle competenze e delle conoscenze specifiche relative all’ambito professionale indicato nel presente bando.

Le domande, indirizzate al Direttore del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione del Personale, redatte in carta semplice, firmate, in originale, in calce senza necessità di alcuna autentica (art. 39 del DPR 445/00), dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 20 giugno 2019.

Le domande e la documentazione ad esse allegata dovranno essere inoltrate alternativamente nei seguenti modi:

  • trasmesse a mezzo del servizio postale tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Azienda USL di Bologna - SUMAP – Ufficio Concorsi - via Gramsci n. 12 - 40121 Bologna. Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro e data dell'Ufficio Postale accettante.

ovvero

  • presentate direttamente presso l’Ufficio Concorsi – via Gramsci n. 12 – Bologna - dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Si precisa che gli operatori non sono abilitati al controllo circa la regolarità della domanda. All'atto della presentazione diretta della domanda all’Ufficio Concorsi sarà rilasciata apposita ricevuta. Si precisa, inoltre, che nel giorno di scadenza, la presentazione entro le ore 12.00 è perentoria.

ovvero

  • trasmesse tramite l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) del candidato all’indirizzo personale.concorsi@pec.ausl.bologna.it, in un unico file in formato PDF (dimensione massima 50 MB), unitamente a fotocopia di documento di identità valido. Si precisa che la validità di tale invio è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di posta elettronica certificata. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta elettronica certificata di cui sopra. Sarà cura del candidato verificare l’avvenuta consegna della domanda inviata tramite l’utilizzo della posta PEC tramite la verifica di ricezione delle ricevute di accettazione e consegna. Qualora l’istanza di ammissione alla presente procedura sia pervenuta tramite PEC, l’Amministrazione è autorizzata ad utilizzare per ogni comunicazione, qualora lo ritenesse opportuno, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi.

è esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.

La graduatoria sarà formulata da apposita commissione di valutazione, composta da un dirigente con funzioni di presidente e da due operatori appartenenti alla categoria D dello stesso profilo professionale di quello messo a selezione, coadiuvata da personale amministrativo, con funzioni di segretario verbalizzante, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 35, 3° c., lett. e) del D.Lgs. 165/01.

La Commissione formulerà la graduatoria sulla base della valutazione dei titoli e del colloquio, tenuto conto dei seguenti punteggi:

- 30 punti per i titoli

- 20 punti per il colloquio. Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza di almeno 14/20.

I 30 punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:

a) titoli di carriera massimo punti 10

b) titoli accademici e di studio massimo punti 5

c) pubblicazioni e titoli scientifici massimo punti 5

d) curriculum formativo e professionale massimo punti 10

Per la valutazione dei titoli si applicheranno i criteri previsti dall’art. 11 del D.P.R. 220/2001.

La commissione di valutazione procederà al colloquio, che verterà sugli argomenti connessi al progetto oggetto dell’incarico da conferire e alla valutazione delle seguenti competenze:

  • Somministrazione scale di valutazione;
  • Conoscenza delle tecniche di mediazione familiare;
  • Formulazione di progetti terapeutici riabilitativi individuali integrati in ambito socio-sanitario

La graduatoria scaturirà dalla valutazione dei titoli e del colloquio a cui saranno invitati i candidati interessati.

Il colloquio si svolgerà presso la “Sala Riunioni Ufficio Concorsi SUMAP” situata al 3° piano della sede aziendale di Via Gramsci, 12 – Bologna e, il/i giorno/i e gli orari dei colloqui, saranno comunicati ai candidati mediante pubblicazione – con valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati – sul sito internet dell’Azienda USL di Imola, www.ausl.imola.bo.it nella sezione bandi di concorso, dal giorno 1 luglio 2019, con un preavviso di ameno 20 giorni.

Tale avviso costituisce l’unica forma di convocazione al colloquio e pertanto è onere dei candidati prenderne visione. Non verranno inviate convocazioni individuali.

Per le informazioni necessarie e per acquisire copia del bando del pubblico avviso e delle dichiarazioni sostitutive, gli interessati potranno collegarsi al sito Internet dell’Azienda: www.ausl.imola.bo.it nella sezione bandi di concorso, dopo la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna oppure rivolgersi all’Ufficio Concorsi dell’Azienda U.S.L. di Bologna – via Gramsci n. 12 - Bologna (tel. 051/6079604 – 9592 – 9589 – 9957, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. – posta elettronica serviziopersonale.selezioni@ausl.bologna.it)

Scadenza: 20 giugno 2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it