E-R | BUR

n. 130 del 17.08.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione alla promozione dei tirocini da parte di strutture formative accreditate, da tutte le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, ai sensi del DM 166/2001

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la Legge 24 giugno 1997 n. 196, “Norme in materia di promozione dell’occupazione” e ss.mm.;

- il DM 25 marzo 1998, n. 142 “Regolamento recante norme di attuazione dei principi e dei criteri di cui all’articolo 18 della Legge 24 giugno 1997, n. 196, sui tirocini formativi e di orientamento”;

- la Legge regionale 30 giugno 2003, n. 12 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro”;

- la Legge regionale 1 agosto 2005, n. 17, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro “;

Visti in particolare:

- il decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale 25 maggio 2001, n. 166, che disciplina l’accreditamento delle sedi operative e individua i requisiti che costituiscono la base comune dei sistemi regionali di accreditamento;

- l’Intesa tra il Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale, Il ministero della Pubblica Istruzione, il Ministero dell’Università e ricerca, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 20 marzo 2008, che individua un insieme minimo di principi, criteri, linee di indirizzo e requisiti per l’accreditamento delle strutture formative che siano in grado di garantire un livello di qualità dell’offerta formativa condiviso da tutte le Amministrazioni regionali/provinciali;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 655 del 12 maggio 2008, avente ad oggetto “Obbligo di invio telematico tramite il sistema S.A.RE. di convenzione e progetto formativo di tirocinio di cui all’art. 5 del decreto ministeriale 25 marzo 1998, n. 142” 

- n. 2175 del 21 dicembre 2009, avente ad oggetto “Progettazione dei tirocini secondo gli standard del sistema regionale delle qualifiche e del sistema regionale di formalizzazione e certificazione in attuazione dell’art. 26 della Legge regionale 1 agosto 2005, n. 17”, che definisce la struttura del progetto formativo dei tirocini promossi nel territorio della Regione Emilia-Romagna;

- n. 177 del 10/2/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e e ss.mm.ii;

Considerato che il citato DM 142/98 al comma 1 dell’art. 2, lettera e) indica, quali possibili promotori, i centri operanti in regime di convenzione con la Regione o la Provincia competente, ovvero accreditati ai sensi dell’art. 17 della Legge 24 giugno 1997, n. 196, mentre al comma 2 del medesimo art. 2., indica, quali soggetti promotori di tirocinio, le istituzioni formative private, non aventi scopo di lucro, sulla base di una specifica autorizzazione, fatta salva la possibilità di revoca, da parte della Regione;

Considerato inoltre che la citata Legge regionale 17/05, al comma 3, lettera d) dell’art. 25 individua tra i soggetti promotori i soggetti accreditati dalla Regione per l’erogazione della formazione professionale;

Dato atto che il DM 166/01, al fine di introdurre standard di qualità dei soggetti attuatori del sistema della formazione professionale secondo parametri oggettivi, disciplina l’accreditamento delle sedi operative e attribuisce la responsabilità del procedimento e del provvedimento di accreditamento alle Regioni ed individua alcuni requisiti che costituiscono la base comune dei sistemi regionali di accreditamento;

Dato atto inoltre che la sopracitata Intesa del 20/3/2008 stabilisce che l’insieme minimo di principi, criteri, linee di indirizzo e requisiti per l’accreditamento delle strutture formative, individuato negli Allegati 1 e 2 parte integrante dell’intesa, costituisce l’obiettivo per la costruzione di un sistema in grado di rispondere a una logica di mantenimento di un livello qualitativo condiviso e praticabile su tutto il territorio nazionale;

Ritenuto che la struttura del sistema di accreditamento configurata nella suddetta Intesa garantisca che i soggetti formativi accreditati siano in grado di promuovere tirocini di qualità in linea con quanto stabilito dalla L.R. 17/05 e dalla deliberazione 2175/09;

Ritenuto quindi opportuno di stabilire che:

- vengano autorizzate alla promozione dei tirocini sul territorio della Regione Emilia-Romagna, secondo le regole stabilite dalla Regione, le strutture formative accreditate da tutte le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, ai sensi del sopracitato DM 166/01;

- la possibilità di riconoscere l’attivazione di tirocini formativi da parte di Enti Formativi accreditati in altre Regioni possa avvenire a condizione che sia garantita la reciprocità tra le Regioni interessate;

Sentito il Comitato di Coordinamento Interistituzionale in data 18/7/11;

Acquisito il parere favorevole della Commissione Regionale Tripartita nella seduta del 19/7/11;

Viste la L.R. 43/01 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057/06 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;

- n. 1663/06 concernente “Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 2416/08 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07.” e ss.mm.;

- n. 1173/09 “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2009)”;

- n. 1377 del 20/09/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali”, e successiva rettifica;

- n. 2060/10 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di autorizzare alla promozione dei tirocini sul territorio della Regione Emilia-Romagna, secondo le regole stabilite dalla Regione, le strutture formative accreditate da tutte le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano ai sensi del sopracitato DM 166/01, a condizione che sia garantita la reciprocità tra le Regioni interessate;

2. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it