E-R | BUR

n.234 del 27.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Provvedimento di Verifica (Screening) relativa al progetto di modifica e all'incremento dei quantitativi di rifiuti speciali non pericolosi da sottoporre alle attività di recupero R3, dell'impianto della ditta Forplast s.r.l., ubicato in comune di Castell'Arquato - loc. Fornace Verani, n. 4 (Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n.9, come integrata dal D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i.)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

1) di escludere dalla procedura di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale), ai sensi dell'art. 20 del D. Lgs. n. 152/2006 e dell’art. 10 - comma 1 - lettera b) della L. R. n. 9/99, l'intervento proposto dalla ditta Forplast s.r.l. (C.F. 01090560333), relativo al progetto di modifica dell'impianto esistente, ubicato in Comune di Castell'Arquato - Loc. Fornace Verani, n. 4, per l'incremento dei quantitativi di rifiuti speciali non pericolosi, fino ad un massimo d 8.000 tonnellate/anno, da sottoporre alle attività di recupero R3, in quanto (come valutato in fase istruttoria) non comporta impatti negativi e significativi sull'ambiente a condizione che siano rispettate le seguenti prescrizioni:

  1. le opere di adeguamento autorizzate dal Comune di Castell’Arquato e considerate in sede di rilascio dell’AUA vigente (atto prot. n. 3382 del 4/5/2015), costituite da spogliatoi, servizi igienici, sala ristoro e parcheggio, dovranno essere realizzate entro la data di rilascio della modifica dell’AUA stessa conseguente l’intervento oggetto del presente procedimento di screening;
  2. nell’attività di trattamento/recupero dei rifiuti non potranno essere impiegate le materie prime che, pertanto, dovranno essere lavorate separatamente e senza che vi sia interferenza con la predetta attività di trattamento/recupero;
  3. il settore di conferimento ubicato fra i depositi di materie prime potrà essere utilizzato solo quando il settore di conferimento principale risulti impegnato per le attività di carico del prodotto finito;
  4. in sede di modifica dell’AUA dovrà essere presentato il layout dell’impianto di trattamento/recupero comprensivo delle diverse fasi in cui lo stesso è articolato.

2) di trasmettere la presente deliberazione alla ditta proponente Forplast s.r.l., ad ARPAE - SAC di Piacenza, al Comune di Castell'Arquato e all’AUSL di Piacenza;

3) di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in euro 500,00, ai sensi dell’art.28 della Legge Regionale 18/5/1999 n.9 e successive modificazioni e integrazioni e della deliberazione della Giunta Regionale 15/7/2002, n.12238, importo correttamente versato alla Provincia di Piacenza all’avvio del procedimento;

4) di pubblicare per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, il presente partito di deliberazione;

5) di pubblicare integralmente sul sito web della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell’art. 20, comma 7 del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, come modificato dal D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4, il presente atto.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it