E-R | BUR

n.295 del 02.11.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Titolo II – Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di modifiche all’assetto impiantistico dello stabilimento GESCO di Cesena (FC), proposto da GESCO Consorzio Cooperativo soc. coop. agr.

Arpae Forlì–Cesena – Struttura Autorizzazioni e Concessioni, per conto dell'Autorità competente Regione Emilia-Romagna, avvisa che, ai sensi del Titolo II della Legge Regionale n. 9 del 1999, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione del progetto: modifiche all’assetto impiantistico dello stabilimento GESCO di Cesena
  • Proponente: GESCO Consorzio Cooperativo soc. coop. agr.
  • Localizzato in Provincia di: Forlì-Cesena (FC)
  • Localizzato in Comune di: Cesena

L'istruttoria della procedura in oggetto sarà effettuata dalla ARPAE Forlì–Cesena – Struttura Autorizzazioni e Concessioni, in applicazione della LR n. 13 del 2015 di riordino istituzionale.

Il progetto appartiene alla seguente categoria di cui agli Allegati B alla L.R. 9/1999: B.2.68) in quanto modifica di un impianto già autorizzato ricadente nella categoria B.2.32) “ Impianti per il trattamento e la trasformazione di materie prime vegetali con una produzione di prodotti finiti di oltre 300 tonnellate al giorno su base trimestrale ”.

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto riguarda la realizzazione presso lo stabilimento GESCO, sito via Settecrociari n.5698 a Cesena (FC), di alcuni interventi che costituiscono modifiche all’assetto impiantistico e che, in particolare, riguardano la sostituzione di due molini con un nuovo molino di uguale capacità produttiva, l’inserimento di un disoleatore per le acque provenienti dall’area pesa, il convogliamento allo scarico in acque superficiali delle acque di condensa dei compressori.

Gli interventi proposti sono finalizzati ad un migliore gestione dell’impianto senza interferire con i volumi produttivi attuali, pertanto le modifiche previste non comportano un incremento di produttività, in quanto non vengono a modificarsi i quantitativi di materie prime lavorate né di prodotti finiti.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna

( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas ).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna – Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale – Viale della Fiera 8, Bologna;
  • Comune di Cesena, Piazza del Popolo, 10 (FC);

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4 della L.R. 9/1999 può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna – Servizio Valutazione Impatto e Sostenibilità Ambientale – Viale della Fiera 8, 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it .

Le osservazioni devono essere presentate anche all'ARPAE Forlì-Cesena – Struttura Autorizzazioni e Concessioni al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoofc@cert.arpa.emr.it. o all'indirizzo postale Piazza Morgagni 9, 47121 Forlì.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it