E-R | BUR

n.166 del 11.06.2018 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione modulo "Notifica ai fini della registrazione" e modificazioni alla precedente propria determinazione n. 14738/2013

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Richiamata la normativa comunitaria in materia di sicurezza alimentare ed in particolare:

- il Regolamento (CE) n. 178/2002 concernente i principi generali della legislazione per quanto attiene alla sicurezza alimentare;

- il Regolamento (CE) n. 852/2004 sull’igiene dei prodotti alimentari che all’articolo 6 prevede la registrazione per gli operatori del settore alimentare, laddove non sia prescritto il riconoscimento;

Richiamati altresì:

- il D.lgs. n. 193/2007 “Attuazione della Direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore”, che individua, quali autorità competenti, il Ministero della Salute, le Regioni e le aziende Sanitarie Locali,

- la Legge n. 241/1990:” Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”;

- il D.P.R. n. 160/2010: “Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112”, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133;

- il D.lgs. n. 126/2016: “Attuazione della delega in materia di segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) a norma dell’articolo 5 della Legge 7 agosto 2015, n. 124 ed in particolare l’articolo 2, comma 1, laddove prevede che le amministrazioni statali adottino moduli unificati e standardizzati che definiscono esaustivamente, per tipologia di procedimento, i contenuti tipici e la relativa organizzazione dei dati delle istanze, delle segnalazioni e delle comunicazioni di cui ai decreti da adottare ai sensi dell’articolo 5 della Legge n. 124/2005, nonché della documentazione da allegare;

Visti:

- il D.lgs. n. 222/2016: “Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124”;

- l’Accordo sancito in sede di Conferenza Unificata in data 4 maggio 2017 con cui sono stati adottati i moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazione ed istanze, compreso il modulo “Notifica ai fini della registrazione”, nei settori dell’edilizia e delle attività commerciali e assimilabili e le relative istruzioni operative;

- la Deliberazione della Giunta regionale n. 921/2017 “Accordo 4 maggio 2017 conferenza unificata - approvazione di moduli unificati e standardizzati in materia di attività commerciali e assimilate ai sensi dell’articolo 9 comma 2, lettera c) del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281”;

Preso atto che in data 6 luglio 2017 con Accordo, sancito in sede di Conferenza unificata, il modulo “Notifica ai fini della registrazione“ di cui alla soprarichiamata deliberazione della Giunta Regionale n. 921/2017, è stato oggetto di aggiornamenti e integrazioni al fine di estenderne l’utilizzo a tutti gli operatori del settore alimentare (OSA) anche per attività diverse da quelle commerciali, laddove non sia prescritto il riconoscimento;

Considerato che la soprarichiamata deliberazione della Giunta regionale n. 921/2017 demanda al dirigente regionale competente la facoltà di provvedere, nel rispetto della normativa di riferimento, con proprio atto formale, a successive modifiche della modulistica ivi allegata, in ragione della necessità di adeguamento alla specifica dimensione regionale, tenuto conto altresì della complessità della materia e della sua continua evoluzione;

Ritenuto pertanto di dover provvedere alla ridefinizione di un unico modello di “Notifica ai fini della registrazione” (Articolo 6 del Regolamento CE n. 852/2004), con le integrazioni e gli aggiornamenti apportati con l’Accordo sancito in sede di Conferenza unificata il 6 luglio 2017 e con le modifiche di carattere operativo utili ad una applicazione omogene nel territorio regionale;

Richiamate:

- la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1601/2013 “Linee guida per l’applicazione al settore della acquacoltura del Decreto del Ministero della Salute 3 agosto 2011 concernente le disposizioni per il rilascio dell’autorizzazione sanitaria alle imprese d’acquacoltura, ai sensi dell’art. 6 del D.lgs. n. 148/2008“;

- la Deliberazione della Giunta regionale n. 165/2017 “Linee guida per l’applicazione del pacchetto igiene al Settore Apistico in Emilia-Romagna”, che include misure per coloro che cedono occasionalmente prodotti primari ottenuti dai propri apiari;

Vista la Determinazione del Responsabile del Servizio Veterinario e Igiene degli alimenti n. 14738/2013: “Procedura per la registrazione e il riconoscimento della attività e degli stabilimenti del settore alimentare, dei mangimi, dei sottoprodotti di origine animale (SOA) e della riproduzione animale” con cui sono state definite e approvate le modalità operative con la relativa modulistica per la registrazione delle attività e il riconoscimento degli stabilimenti dei settori ivi indicati; 

Considerato che l’introduzione di detto nuovo modulo rende necessaria la revisione delle disposizioni procedurali da adottarsi ai fini della registrazione degli operatori del settore alimentare (OSA) e dunque un aggiornamento della determinazione n. 14738/2013 soprarichiamata;

Ritenuto pertanto di dover procedere alle necessarie modificazioni del Capitolo 1: “Registrazione”, allegato alla soprarichiamata determinazione n. 14738/2013, in ragione delle modifiche normative intervenute; 

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 93 del 29/1/2018 di “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020”, ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”; 

Attestato che la sottoscritta dirigente, Responsabile del procedimento, non si trova in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi; 

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto 

determina: 

Per i motivi espressi in premessa, che qui si intendono integralmente riportati 

- di approvare, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa richiamata in premessa e in attuazione delle deliberazione della Giunta regionale n. 921/2017, il modulo, allegato al presente provvedimento quale parte integrante, “Notifica ai fini della registrazione” adottato con Accordo sancito in sede di Conferenza unificata in data 6 Luglio 2017, al fine di estenderne l’utilizzo a tutti gli operatori del settore alimentare (OSA), laddove non sia prescritto il riconoscimento, con le specifiche indicazioni operative ivi indicate;

- di prevedere che il modulo “Notifica ai fini della registrazione“ (art. 6 Reg. CE n. 852/2004), allegato al presente provvedimento quale parte integrante, sostituisce a tutti gli effetti il modulo “Notifica ai fini della registrazione” (art. 6 Reg. CE n. 852/2004) allegato alla deliberazione di Giunta regionale n. 921/2017 ”Accordo 4 maggio 2017 - Conferenza unificata - approvazione di moduli unificati e standardizzati in materia di attività commerciali e assimilate ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c) del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281;

- di approvare altresì il nuovo Capitolo I, “Registrazione”, esclusivamente per la parte riguardante la registrazione ai sensi dell’articolo 6 del Regolamento (CE) n. 852/2004, allegato al presente provvedimento quale parte integrante, che sostituisce a tutti gli effetti il Capitolo I esclusivamente per la parte riferita alle registrazioni ai sensi dell’articolo 6 del Regolamento (CE) n. 852/2004 allegato alla determinazione n. 14738/2013 “Procedura per la registrazione e il riconoscimento delle attività e degli stabilimenti del settore alimentare, dei mangimi, dei sottoprodotti di origine animale e della riproduzione animale“, che qui si revoca;

- di confermare la suddetta determinazione n. 14738/2013 in ogni altra sua parte, con particolare riferimento alla perdurante vigenza della tariffa relativa alla voce “Gestione delle pratiche di notifica e registrazione” di cui al tariffario regionale approvato con deliberazione dell’Assemblea Legislativa regionale n. 98/2012;

- di stabilire che le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di pubblicare detta modulistica sul proprio sito istituzionale, anche attraverso il rinvio alle piattaforme telematiche;

- di dare atto che, ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013 e della DGR n. 93/2018, si provvederà agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

- di pubblicare il presente provvedimento ed i relativi Allegati nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

La Responsabile del Servizio

Adriana Giannini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it