E-R | BUR

n.135 del 31.08.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Indirizzi per l’applicazione delle disposizioni previste all’art. 9 del D.L. 78/2010, convertito nella legge 30/7/2010, n. 122

IL COMITATO DI INDIRIZZO

(omissis) delibera

:

1. di stabilire che, nelle more di specifici indirizzi unitari formulati di intesa con le quattro Regioni costituenti AIPO, l’Agenzia potrà aderire agli eventuali indirizzi che la Regione Emilia-Romagna dovesse deliberare in materia di contenimento della spesa per l’impiego pubblico di cui alla manovra finanziaria risultante dal D.L. 78/2010 e relativa legge di conversione n. 122/2010, sulla base ed in linea di continuità con quanto già adottato precedentemente in tema di problematiche gestionali del personale;

2. di stabilire altresì che:

    a) fino alla emanazione degli indirizzi sopra richiamati, l’Agenzia farà riferimento a quanto previsto dal documento approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative nella seduta del 10 febbraio 2011, allegato A al presente atto e che ne è parte integrante e sostanziale, trasmesso ai Presidenti delle Regioni con nota prot. 741/CIPERS del 18 febbraio 2011 concernente: “Interpretazione delle disposizioni del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, in materia di contenimento delle spese di personale delle amministrazioni pubbliche per i dipendenti delle regioni e delle province autonome e del servizio sanitario nazionale, convertito nella legge 30 luglio 2010, n. 122”, che definisce univoche direttive interpretative sugli aspetti applicativi delle disposizioni dettate dal legislatore statale in materia di contenimento generale delle spese di personale, onde favorire un’omogeneità di attuazione da parte delle amministrazioni regionali e quindi dei loro Enti strumentali, fermi restando gli ulteriori indirizzi applicativi che saranno eventualmente diramati sull’argomento;

    b) nei contenuti non trattati dalla nota interpretativa, di cui alla precedente lettera a), si farà riferimento a quanto previsto nella circolare della Ragioneria Generale dello Stato prot. 35819 del 15 aprile 2011, registrata dalla Corte dei Conti in data 15 giugno 2011 “Applicazione dell’art. 9 D.L. 31/5/2010, n. 78, convertito, con modificazioni, nella legge 30 luglio 2010, n. 122”, richiamata in premessa;

      3. di dare mandato alla Direzione di procedere alla applicazione di quanto deliberato nel presente atto e di procedere altresì ai necessari interventi integrativi/correttivi legati alla necessaria applicazione di quanto previsto dal D.L. 98/2011, convertito nella legge n. 111 del 15 luglio 2011, richiamati in premessa, nelle more di un eventuale ulteriore atto di indirizzo applicativo da approvare in una prossima seduta del Comitato di indirizzo, alla luce di quanto sarà elaborato in sede di Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome;

        4. di approvare contestualmente gli indirizzi da fornire alla delegazione trattante aziendale di parte pubblica per quanto riguarda la contrattazione integrativa aziendale per l’anno 2011, sulla base dei contenuti del documento inviato al Presidente della delegazione trattante, allegato al verbale della odierna seduta;

        5. di trasmettere copia del presente atto alle OO.SS. rappresentative e alla RSU aziendale.

          La presente deliberazione sarà pubblicata nei Bollettini Ufficiali delle Regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

          Il testo integrale della delibera è reperibile sul sito dell’Agenzia http//www.agenziapo.it

          Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

          Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it