E-R | BUR

n. 56 del 13.04.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Determinazione dei criteri, modalità e vincoli per l'assegnazione e concessione dei contributi di investimento pe la sostituzione di autobus con oltre 15 anni di anzianità - Approvazione programma 2008/2010 - L. 244/2007. Assunzione oneri finanziari risorse anno 2008

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono integralmente richiamate:

a) di prendere atto che l’ammontare delle risorse di cui all’art. 1, comma 304, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 ammontanti a complessivi Euro 10.880.293,00 vengono ripartite, a norma della L.R. 30/98, articoli 31, comma 2, lett. c), 34 e 35, sulla base dei criteri, delle condizioni e dei parametri indicati nelle premesse che qui si richiamano integralmente;

b) di approvare in ragione di quanto espresso in premessa, il programma regionale relativo al triennio 2008/2010 di cui alla L. 244/07, per gli investimenti adibiti all’acquisto di veicoli dando atto che l’importo complessivo di Euro 10.880.293,00 viene ripartito a favore dei destinatari del contributo indicati nella Tabella 1 (le cui denominazioni risultano meglio specificate in premessa), nella misura riportata alla “colonna H”, fermo restando quanto specificato ai punti j), l) che seguono;

c) di stabilire che gli autobus indicati in Tabella 3, allegata quale parte sostanziale e integrante del presente atto, a fronte degli acquisti effettuati, dovranno essere distolti dal servizio e comunque cancellati dall’elencazione dei veicoli in esercizio;

d) di stabilire altresì che ai sensi dei richiamati criteri e condizioni per l’istruttoria delle istanze non risulta accoglibile la domanda presentata da Autolinee Benedettini Giancarlo - San Leo (RN) in quanto non rispondente al punto 1, lettera e) dei criteri;

e) di precisare che l’assenza dei requisiti previsti nelle “Condizioni” indicate in premessa comporta automaticamente l’esclusione dal finanziamento dei mezzi;

f) di stabilire inoltre che i contributi, fino all’ammontare indicato nella Tabella 1, colonna H), non potranno in nessun caso superare la percentuale del 70% della spesa sostenuta al netto di IVA, fermi restando i limiti di contribuzione in valore percentuale e assoluto specificati in premessa per i diversi tipi di veicoli e non sono cumulabili oltre il suddetto limite con altri contributi regionali allo stesso titolo;

g) di stabilire altresì che la mancata trasmissione alla Regione degli atti necessari per la liquidazione del contributo impegnato entro 12 mesi dalla data di approvazione del presente programma determinerà la decadenza del contributo per la quota che non risulterà erogabile;

h) di stabilire che il termine di 12 mesi previsto al punto che precede, viene portato a 24 mesi nel caso di acquisto di Filobus;

i) di stabilire infine che gli importi eventualmente non erogati rispetto a quanto concesso-impegnato con il presente atto, costituiranno economie disponibili per un successivo programma di intervento regionale, da approvarsi con proprio atto;

j) di procedere, per le ragioni giuridico - contabili citate in premessa, all’assegnazione dell’importo di Euro 6.965.853,31 quale quota parte del riparto complessivamente attribuito di Euro 10.880.293,00 a favore dei soggetti beneficiari di cui alla Tabella 1 complessivamente intesi per la realizzazione degli interventi previsti dal presente provvedimento, dando atto che la copertura è assicurata a valere, con riferimento al Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011;

k) di dare atto che l’onere finanziario complessivo assegnato con il presente atto viene imputato per un importo di Euro 6.965.853,31 a favore dei beneficiari di cui alla richiamata Tabella 1 registrato al n. 614 di impegno sul Cap. 43253 “Contributi agli esercenti il trasporto pubblico locale per investimenti in mezzi per il trasporto pubblico locale (art. 1, comma 1031, L. 27 dicembre 2006, n. 296; convenzione con Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 10 giugno 2008, 25 novembre 2009 e atto aggiuntivo dell’8 aprile 2010; art. 31 comma 2, lett. c) e art. 34, comma 1, lett. a) comma 6 lett. b) e c), L.R. 2 ottobre 1998, n. 30). Mezzi statali” afferente all’UPB 1.4.3.3. 16025 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

l) di precisare, che la restante quota di Euro 3.914.439,69 relativa alla parte ripartita, così come indicato al punto a) che precede, necessaria per la compiuta attuazione del presente provvedimento, potrà essere assegnata ed impegnata, subordinatamente alla tempistica prevista dai decreti Ministeriali n. 413 del 18 maggio 2009 e n. 1044 del 07 dicembre 2009, con successivi atti del dirigente regionale competente nel rispetto della normativa vigente solo con l’avvenuta iscrizione nei bilanci regionali di competenza delle risorse finanziarie complessive disposte sulla base dell’intero arco temporale indicato nel medesimo decreto;

m) di dare atto che le prescrizioni indicate al punto l) che precede non costituiscono vincolo per l’iscrizione a bilancio delle risorse finanziarie da assegnare e concedere a completamento del programma approvato;

n) di dare atto che al fine di consentire una maggiore flessibilità alla gestione contabile delle risorse finanziarie assegnate complessivamente con il presente atto e destinate alla realizzazione del programma di interventi in parola, avvicinando così la fase delle obbligazioni giuridiche a quella della liquidazione ed erogazione, il dirigente regionale competente procederà con successivi provvedimenti all’individuazione e specifica quantificazione nella fase di concessione dei contributi da riconoscere ai singoli soggetti beneficiari nel limite degli oneri finanziari indicati nella Tabella 1, fermo restando il rispetto dei limiti massimi dei contributi assegnati e di quelli che verranno successivamente assegnati a favore dei singoli soggetti beneficiari ed attuatori degli interventi e sulla base delle effettive iscrizioni a bilancio nell’arco temporale di riferimento nel quale si sviluppa il programma stesso;

o) il Dirigente competente per materia in relazione a quanto indicato in premessa e fermo restando le prescrizioni indicate al punto n) che precede, provvederà con propri atti formali, ai sensi della L.R. 40/01 e in applicazione della deliberazione 2416/08 e s. m., alla specifica concessione e liquidazione dei contributi a favore dei beneficiari indicatie alle autorizzazioni previste ai punti 11) e 12) dei criteri, secondo la seguente modalità:

- 100% a saldo, a presentazione della seguente documentazione: 

  • delibera di aggiudicazione gara o contratto di fornitura comprovante l’acquisto effettuato;
  • presentazione delle corrispondenti fatture debita­mente quietanzate;
  • presentazione degli atti dell’autorità comunale, provinciale o delle agenzie comprovanti il distoglimento dal servizio dei veicoli indicati in Tabella 3;

La presente deliberazione sarà pubblicata per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it