E-R | BUR

n.82 del 04.04.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 8/2017 - Approvazione del progetto "Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale" e del relativo schema di contratto

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale n. 8 del 31 maggio 2017 “Norme per la promozione e lo sviluppo delle attività motorie e sportive” ed in particolare la lettera f) del comma 4) dell’art. 1), laddove stabilisce che la Regione promuove la realizzazione di grandi eventi sportivi, nonché di eventi di rilievo regionale o locale, idonei a creare occasioni di sviluppo per il territorio con importanti ricadute culturali, turistiche ed economiche anche avvalendosi delle proprie società in house;

Richiamata la Legge regionale n. 4 del 25 marzo 2016 “Ordinamento turistico regionale - Sistema organizzativo e politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica. Abrogazione della Legge regionale 4 marzo 1998, n. 7 (Organizzazione turistica regionale–Interventi per la promozione e la commercializzazione turistica)”;

Richiamata la propria deliberazione n. 613 in data 15/5/2017, concernente: "L.R. 4/2016 - Modalità per realizzazione da parte di APT Servizi s.r.l. di attività di promozione turistica attuative della programmazione regionale in materia di turismo - Approvazione schema di convenzione quadro di durata poliennale tra Regione e APT Servizi s.r.l.", nonché la relativa Convenzione Quadro sottoscritta tra le parti in data 25/5/2017;

Preso atto di quanto contenuto nel verbale della riunione del Consiglio d’Amministrazione di APT Servizi s.r.l. del 13/12/2012, nel quale, tra l'altro, è individuato il Presidente della società quale soggetto cui compete la rappresentanza avanti ad enti pubblici ed in particolare la firma di tutti gli atti e contratti con la Regione Emilia-Romagna;

Dato atto di quanto contenuto nella nota prot. PG/2018/0100961 del 13/2/2018 a firma Presidente della Giunta regionale con la quale, in coerenza con quanto stabilito dall’art. 1, comma 4, lettera f della L.R. 31 marzo 2017, n. 8, si comunicava ad APT Servizi srl:

- l’intenzione di avvalersi della suddetta società in house per individuare e promuovere la realizzazione di grandi eventi sportivi che, per le loro caratteristiche di unicità, attrattività, interesse nei confronti di atleti provenienti da altre Regioni italiane e anche da altri Stati europei e extraeuropei, possano rappresentare un’occasione di sviluppo per il territorio emiliano-romagnolo con significative ricadute sull’economia turistica;

- di elaborare il progetto con le suddette caratteristiche e di proporlo alla Regione tenuto conto delle seguenti indicazioni di massima: forte attenzione a manifestazioni dedicate ai giovani; ampiezza dell’area territoriale di interesse; eventi organizzati in vaste aree appenniniche;

- di presentare una proposta progettuale del valore finanziario non superiore a euro 400.000,00, avendo a riferimento le disponibilità previste dal Bilancio regionale di previsione per l’anno 2018 ed in particolare dello stanziamento sul Cap. 78742;

Preso atto che con nota del 19/2/2018 trasmessa con pec in data 20.02.2018 e acquisita agli atti del Servizio Turismo, Commercio e Sport con prot. n. PG/123910 del 21/2/2018, avente ad oggetto: Progetto “Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale”, APT Servizi s.r.l. ha trasmesso:

a) il Progetto Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale che la società prevede di realizzare per l'anno 2018 completo del Piano delle attività strutturato in 6 macro azioni esecutive;

b) la scheda tecnico-finanziaria riportante il quadro complessivo dell'impiego del budget previsionale di Euro 400.000,00 IVA inclusa;

Preso inoltre atto che, ad integrazione della documentazione sopradescritta, con nota prot. 16/18 del 22/2/2018 trasmessa con pec di pari data ed acquisita agli atti del Servizio Turismo, Commercio e Sport con Prot. PG/129115 del 22/2/2018 APT Servizi srl ha dichiarato che la scheda tecnica del progetto è stata redatta secondo i criteri di seguito riportati:

- per quanto riguarda la previsione del costo del gruppo di lavoro incaricato della gestione del progetto, APT Servizi srl agisce attraverso procedure di selezione trasparenti nell’individuazione dei propri fornitori/expertise professionali, assicurando l’allineamento della qualità delle risorse umane, e del relativo costo, alle condizioni di mercato. Per quanto riguarda il personale dipendente, il costo è stato stimato tenendo conto del CCNL del commercio, in ogni caso in coerenza con i costi standard del contratto Regioni e Autonomie locali di cui alla D.G.R. n. 1520/2016;

- la somma del costo delle unità di personale interne ed esterne, imputato parzialmente nel gruppo di lavoro, non supera complessivamente il totale del costo annuo di ogni dipendente e collaboratore;

- è stata imputata una quota forfetaria di costi generali per la gestione del progetto inferiore al 15% del costo di personale. Tale stima è stata effettuata sulla base dei costi storici dell’anno precedente. Inoltre si dichiara che ai fini della valutazione della congruità della proposta e delle verifiche degli organi interni di controllo dell’APT Servizi srl, si determinano le imputazioni ai centri di costo in cui è articolato il bilancio di previsione di APT, dei costi delle diverse voci di spesa che compongono i singoli progetti;

- sono stati imputati i costi complessivi per la realizzazione delle azioni;

Dato atto che la proposta esecutiva trasmessa da APT Servizi s.r.l. di cui all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto:

  • risulta pertinente e coerente rispetto alle disposizioni di cui alla citata L.R. 8/2017 ed in particolare con quanto stabilito alla lettera f) del comma 4) dell’art. 1);
  • risulta coerente e completa rispetto alle indicazioni di cui alla citata nota a firma Presidente della Giunta regionale prot. PG/2018/0100961 del 13/2/2018;

Considerato inoltre che:

  • con propria deliberazione n. 514 dell’11 aprile 2016 è stato avviato il processo di razionalizzazione delle partecipazioni societarie della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dei commi 611-616 dell’art. 1, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015);
  • in base a tale deliberazione è confermato l’interesse pubblico al mantenimento della propria società in house APT Servizi S.r.l, come peraltro ribadito con propria deliberazione n. 2326 del 21 dicembre 2016;

Richiamati, in particolare:

  • l’art. 5 e 192 del D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 “Codice dei contratti pubblici”;
  • l’art. 16 del D. Lgs. 19 agosto 2016, n. 175 “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”;

Dato atto che in quanto società in house della Regione APT Servizi s.r.l. è soggetta ad una pluralità di controlli riferibili, in sintesi, alle seguenti verifiche:

  • rispetto degli obblighi in materia di prevenzione della corruzione, trasparenza e pubblicità;
  • coerenza delle modalità di reclutamento del personale e conferimento di incarichi con i criteri e le modalità individuate dalla Regione;
  • contenimento delle politiche retributive in coerenza con gli obiettivi di finanza pubblica;
  • rispetto delle disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di cui al D. Lgs. 39/2013;

Dato inoltre atto che il Servizio regionale competente ha provveduto a trasmettere, con prot. n. 12679 del 9 febbraio 2018, la richiesta di iscrizione della società APT Servizi srl all’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, previsto all’art. 192, comma 1, del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm., nonché ai sensi dell’art. 192, comma 2, del medesimo decreto;

Atteso che, ai sensi del richiamato art. 16 del D. Lgs. n. 175/2016, le società in house sono tenute ad effettuare i propri acquisti secondo le disposizioni del D. Lgs. n. 50/2016, fermo restando quanto previsto dall’art. 192;

Considerato inoltre che:

- APT Servizi s.r.l. ha proposto alla Regione di realizzare la commessa relativa al Progetto “Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale” per l'anno 2018, al prezzo complessivo di Euro 400.000,00 IVA ed ogni altro onere incluso;

- APT Servizi s.r.l. ha dichiarato che le attività si realizzeranno entro il 31 dicembre 2018;

Richiamati:

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle Leggi Regionali 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4", per quanto applicabile;

- la L.R. 27 dicembre 2017, n.25 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018”;

- la L.R. 27 dicembre 2017, n.26 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2018-2020 (legge di stabilità regionale 2018)”

- la L.R. 27 dicembre 2017, n.27 “Bilancio di previsione della regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2191/2017 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

Dato atto che la copertura finanziaria è assicurata dalla disponibilità di € 400.000,00 sul pertinente Capitolo 78742 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2018;

Ritenuto pertanto:

- di approvare il Progetto “Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale” per l'anno 2018, al prezzo complessivo di Euro 400.000,00 IVA ed ogni altro onere incluso, completo di Scheda tecnico finanziaria, di cui all’Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;

- di approvare il relativo schema di contratto di cui all’Allegato 2 parte integrante e sostanziale del presente atto, per l’importo di € 400.000,00, nel rispetto di quanto previsto dalla Convenzione Quadro sottoscritta il 25/05/2017, che stabilisce tra l’altro le modalità di rendicontazione della commessa;

- di stabilire che il Responsabile del Servizio competente provveda, con proprio atto, in seguito alle verifiche di cui all’art. 192 del D.Lgs n. 50/2016 e ss.mm., alla formalizzazione dell’incarico ad APT Servizi srl per la realizzazione del sopracitato Progetto “Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale”, al relativo impegno della somma prevista ed alla sottoscrizione del contratto;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm. “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, ed in particolare l’art. 22 con riferimento a quanto previsto in relazione alla categoria “società di cui sono detenute direttamente quote di partecipazione”;

- la propria deliberazione n. 93 del 29 gennaio 2018, avente ad oggetto “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017 – 2019", comprensivo della specifica sezione dedicata alla Trasparenza, come previsto dal D.Lgs. n. 97 del 25/5/2016;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e succ. mod.;

Richiamate infine le seguenti proprie deliberazioni, esecutive nei modi di legge:

- n. 56/2016, n. 270/2016, n. 622/2016, n. 702/2016, n. 1107/
2016, n. 1949/2016, n. 468/2017, n. 477/2017 e n. 975/2017;

- n. 2416 del 29/12/2008, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e succ. mod., per quanto applicabile;

Vista inoltre la determinazione dirigenziale n. 19445 del 1/12/2017, avente ad oggetto: “Conferimento di un incarico dirigenziale di responsabile di servizio ad interim presso la Direzione Generale economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa”;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell'Assessore Turismo e Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni indicate in premessa e che si intendono qui integralmente richiamate:

1. di approvare il Progetto “Azioni di promozione di grandi eventi sportivi di interesse regionale” completo di apposita Scheda tecnico finanziaria, la cui documentazione è stata trasmessa da APT Servizi s.r.l. con nota trasmessa via pec il 20/2/2018 e successiva nota prot. n. 16/18 trasmessa via pec il 22/2/2018, che in Allegato 1 al presente atto ne forma parte integrante e sostanziale;

2. di approvare il relativo schema di contratto di cui all’Allegato 2 parte integrante e sostanziale del presente atto, per l’importo di € 400.000,00 IVA ed ogni altro onere incluso, nel rispetto di quanto previsto dalla Convenzione Quadro sottoscritta il 25/05/2017, che stabilisce tra l’altro le modalità di rendicontazione della commessa;

3. di disporre che il Responsabile del Servizio regionale competente provveda, con proprio atto, in seguito alle verifiche di cui all’art. 192 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm., alla formalizzazione dell'incarico ad APT Servizi s.r.l. per la realizzazione del Progetto di cui al punto 1., al relativo impegno della somma prevista ed alla sottoscrizione del contratto sulla base dello schema approvato con la presente deliberazione;

4. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

5. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it