E-R | BUR

n.197 del 17.07.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Riapertura per l'anno 2013 dei termini stabiliti nella delibera della Giunta regionale 354/03 per il finanziamento di progetti di riorganizzazione sovracomunale delle forme associative tra i Comuni della Regione (art. 27 L.R. 21/12)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la L.R. 21 dicembre 2012 n. 21 "Misure per assicurare il governo territoriale delle funzioni amministrative secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza", con la quale la Regione ha proseguito l’articolato processo di riordino territoriale e si è posta come obiettivo, oltre al sostegno all’attività di riorganizzazione delle forme associative esistenti, quello di supportare la costituzione o l’adeguamento, negli ambiti territoriali ottimali,di Unioni di Comuni destinate ad essere sede qualificata per l’esercizio associato delle funzioni comunali;

- in particolare, l’art. 27 della L.R. 21 dicembre 2012 n. 21, di cui sopra, che impegna la Regione ad erogare contributi alle forme associative, destinati a concorrere alle spese sostenute per l'elaborazione di progetti di riorganizzazione sovracomunale delle strutture, dei servizi e delle funzioni;

- la propria deliberazione n. 354 del 17 marzo 2003 (modificata nei riferimenti normativi dalla propria deliberazione n. 267 del 18 marzo 2013), avente ad oggetto “Modifiche ai criteri e modalità per l'erogazione dei contributi previsti dall'art. 17 della L.R. 11/01, adottati con delibera della Giunta regionale 2922/01”, che stabilisce, ai fini dell’erogazione dei contributi per progetti di riorganizzazione sovracomunale, che le domande debbano essere presentate entro il 15 maggio di ogni anno;

Considerato che le incentivazioni ai progetti di riorganizzazione appaiono sempre più necessarie, stanti le manovre economiche statali degli ultimi anni, che hanno previsto sempre più rigide misure di riduzione dei trasferimenti e di contenimento dei costi, particolarmente gravose per i Comuni più piccoli, perseguibili essenzialmente attraverso modalità di esercizio associato delle funzioni e dei compiti;

Dato atto che, per le domande pervenute entro il termine ordinario del 15 maggio, a conclusione dell’attività istruttoria svolta dall’ufficio regionale competente, è in corso di adozione, con DPG/2013/7892, l’atto dirigenziale di concessione per l’anno 2013 dei contributi in argomento, e che risulta non impegnata una quota del competente capitolo di bilancio;

Ritenuto opportuno, per l’anno 2013, riaprire i termini per la presentazione di ulteriori possibili domande, che dovranno pervenire improrogabilmente entro il 22 luglio 2013, fino all’utilizzo dell’intero ammontare delle risorse stanziate nel relativo capitolo di bilancio, salvaguardando allo stesso tempo la concessione dei contributi per le domande già presentate entro il termine ordinario del 15 maggio, e la corresponsione delle relative quote di contributo con le ordinarie modalità temporali;

Vista la nota del Direttore Generale Affari Istituzionali e Legislativi Filomena Terzini, prot. NP/2013/6860 del 29/5/2013, avente ad oggetto: “Sostituzioni del Direttore e dei dirigenti nei casi di assenza dal servizio di durata minore di un mese per le funzioni di normale amministrazione”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta della Vice Presidente - Assessore a “Finanze. Europa. Cooperazione con il sistema delle autonomie. Regolazione dei Servizi Pubblici Locali. Semplificazione e Trasparenza. Politiche per la sicurezza.”, Simonetta Saliera;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1) di riaprire fino al 22 luglio, per l’anno 2013, i termini stabiliti dalla delibera della Giunta regionale n. 354 del 17 marzo 2003, per la presentazione di nuove domande per contributi per progetti di riorganizzazione sovracomunale;

2) di dare atto che le ulteriori domande che perverranno entro il 22 luglio 2013 saranno finanziate, nei limiti delle risorse disponibili dopo la quantificazione e concessione dei contributi agli aventi diritto in base alle domande presentate entro il 15 maggio 2013, secondo i requisiti ed i criteri stabiliti dalla deliberazione 354/03;

3) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it