E-R | BUR

n.103 del 17.04.2013 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso per l’affidamento di n. 1 borsa di studio riservata a laureati in Scienze Statistiche, finalizzata allo sviluppo di una rete di epidemiologia ambientale e delle azioni previste dal progetto “Supersito”, presso il Dipartimento di Sanità Pubblica

In attuazione della determinazione del Direttore ad interim dell’U.O. Politiche e Sviluppo Risorse Umane n. 351 del 8/4/2013, l’Azienda USL di Ravenna bandisce un avviso per titoli e prove per il conferimento di n. 1 borsa di studio riservata a laureati in Scienze Statistiche, finalizzata allo sviluppo di una rete di epidemiologia ambientale e delle azioni previste dal progetto “Supersito”, presso il Dipartimento di Sanità Pubblica.

Requisiti, titoli richiesti

I requisiti, da autocertificare ai sensi della vigente normativa (da possedere contemporaneamente alla data di scadenza del termine stabilito nella presente proposta per la presentazione delle candidature),sono i seguenti:

  1. Laurea in Scienze Statistiche (conseguita secondo il vecchio ordinamento) oppure Laurea Specialistica cls 90/S oppure cls 91/S oppure cls 92/S;
  2. documentata esperienza nell’elaborazione di dati statistici finalizzati alla pubblicazione e diffusione, preferibilmente maturata presso strutture sanitarie pubbliche;
  3. buone competenze informatiche, con particolare riguardo a software ad uso specifico per l’elaborazione statistica (SAS, Stata o simili);
  4. conoscenza dei sistemi di sorveglianza sanitaria umana;
  5. esperienza nello sviluppo di applicativi per la gestione di dati provenienti dall’attività di sorveglianza sanitaria umana;
  6. capacità e competenze relazionali finalizzate al lavoro di equipe multi professionali/multidisciplinari;
  7. buona conoscenza della lingua inglese.

Attività

L’obiettivo generale del progetto regionale, denominato “Supersito”, è quello di migliorare le conoscenze relativamente agli aspetti ambientali del particolato fine ed ultrafine, nelle componenti primarie e/o secondarie, presente in atmosfera, al fine di avviare in Emilia-Romagna un programma sull’impatto sanitario dell’inquinamento atmosferico, fondato sull’utilizzo di indicatori ambientali e sanitari affidabili e standardizzati, da poter utilizzare, non solo per promuovere lo sviluppo di politiche di prevenzione, ma anche per valutare l’efficacia degli interventi preventivi intrapresi, a breve e a lungo termine. In particolare, l’Azienda USL. di Ravenna partecipa alla realizzazione di una linea progettuale il cui obiettivo specifico è la valutazione degli effetti sulla salute a breve e a lungo termine del particolato atmosferico nelle sue componenti dimensionali, quantitative e qualitative nei residenti in 74 comuni della Regione Emilia-Romagna.

L’attività di studio/ricerca da svolgere finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo collegato alla progettualità di riferimento è la seguente:

  • gestione del flusso dei dati comunali con raccolta dei dati anagrafici presso i singoli Comuni della provincia di Ravenna e trasmissione al centro di coordinamento regionale del progetto;
  • produzione di statistiche descrittive e redazione di un rapporto finale con un livello di dettaglio comunale;
  • coordinamento dei referenti aziendali dell’Area Vasta Romagna.

Durata, corrispettivo, sede

l’attività oggetto della borsa di studio si svolgerà presso il dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Ravenna, con possibilità di partecipare a riunioni o incontri in altri ambiti regionali.

L’attività di ricerca connessa alla borsa di studio terminerà al 31/12/2013, periodo eventualmente prorogabile compatibilmente alla sussistenza dello specifico finanziamento Regionale.

Per la realizzazione del progetto è stimato un impegno medio pari a 830 ore complessive nel periodo da articolare secondo piani da concordare con il Dirigente Responsabile dello Staff di Epidemiologia e Comunicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica.

L’assegnatario della borsa di studio relazionerà periodicamente al Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica o suo incaricato.

A fronte dell’attività di ricerca è riconosciuta l’erogazione di un importo complessivo di Euro 18.364,00 per il periodo, comprensivi pagabili dall’Azienda USL di Ravenna in rate mensili posticipate dietro attestazione del Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica o suo incaricato circa l’avvenuto svolgimento degli impegni del borsista nel corso del mese.

Prova d’esame

Gli aspiranti che avranno presentato domanda in tempo utile e in possesso dei requisiti di ammissione, sono fin d’ora convocati martedì 14 maggio 2013 alle ore 11, presso la sala riunioni del Dipartimento di Sanità Pubblica - 3° piano, stanza n. 17 - C.M.P. Centro di Medicina e Prevenzione - Via Fiume Abbandonato n. 134 - Ravenna, per sostenere una prova che verterà sugli argomenti oggetto della Borsa di Studio e sarà anche volta a verificare il possesso dei requisiti e competenze di cui al paragrafo “Requisiti, Titoli Richiesti”..

Non seguirà alcuna ulteriore comunicazione individuale

Pertanto i candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione, sono tenuti a presentarsi a sostenere la prova, senza alcun altro preavviso, nel giorno, luogo ed ora indicati, muniti di documento di riconoscimento, provvisto di fotografia, in corso di validità.

La mancata presentazione del candidato alla prova sarà considerata come rinuncia alla selezione, quale ne sia la causa.

Valutazione titoli - Assegnazione

La borsa di studio verrà assegnata sulla base di graduatoria formulata da apposita Commissione esaminatrice, sulla base dei punteggi conseguiti dai candidati ammessi, scaturiti dalla valutazione dei titoli e della prova a cui saranno sottoposti i concorrenti.

L’Azienda USL di Ravenna si riserva la facoltà di conferire, in caso di rinuncia, decadenza o comunque di interruzione dell’attività di un assegnatario, la relativa borsa di studio al successivo candidato utilmente classificato in graduatoria che si renda disponibile.

La graduatoria rimarrà valida per un periodo di 24 mesi dalla data di approvazione. e nel suddetto arco temporale potrà essere utilizzata per il conferimento di eventuali ulteriori borse di studio analoghe per i contenuti delle ricerche.

Incompatibilità

L’Azienda USL si riserva la facoltà di valutare la compatibilità della istituenda borsa di studio con altre attività escludendo a priori l’eventuale altro rapporto di dipendenza, per il quale resta l’assoluta incompatibilità, fatto salvo quanto previsto dalla disciplina in materia di part-time.

L’assegnatario dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità di non trovarsi in una delle situazioni di incompatibilità di cui al precedente capoverso e, comunque, di impegnarsi a cessare ogni eventuale causa di incompatibilità prima di iniziare l’attività.

Modalità e termini per la presentazione delle candidature

le candidature, redatte utilizzando il modello scaricabile dal sito web www.ausl.ra.it al link “bandi e concorsi” e firmate in calce, corredate da fotocopia non autenticata di documento di identità, dovranno essere trasmesse secondo uno dei seguenti modi:

  • a mezzo del servizio postale con raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo: al Direttore Generale Azienda USL di Ravenna - Via De Gasperi n. 8 - 48121 Ravenna (RA);
  • Consegnata a mano, dall’interessato o tramite incarico, direttamente all’U.O. Politiche e Sviluppo Risorse Umane - Settore Acquisizione Risorse Umane al seguente indirizzo: Largo Chartres n. 1 (angolo Via De Gasperi n. 8) - piano rialzato - Ravenna,

rispettando i seguenti orari: mattino, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12;

  • inviata utilizzando una casella di posta elettronica certificata, in un unico file in formato pdf o p7m se firmato digitalmente che comprenda anche curriculum, eventuali allegati e copia di documento di identità personale del sottoscrittore, all’indirizzo PEC del Settore Acquisizione Risorse Umane dell’Azienda USL di Ravenna: ausl110ra.concorsi@pec.ausl.ra.it; si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata a sua volta. Non sarà, pertanto, ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla PEC Aziendale sopra indicata.

La domanda che il candidato presenta va firmata in calce, senza necessità di alcuna autentica (art. 39 del DPR 445/00). Le domande non sottoscritte dai candidati non saranno prese in considerazione per la formazione della graduatoria.

Nel caso di inoltro tramite PEC la domanda dovrà comunque essere firmata dal candidato in maniera autografa, scannerizzata ed inviata con copia del documento di identità personale.

In alternativa il candidato dovrà utilizzare una delle modalità previste dall’art. 65 del Dlgs 7/3/2005, n. 82 e s.m.i., come valide per presentare istanze e dichiarazioni alle pubbliche amministrazioni e precisamente: a) sottoscrizione con firma digitale o firma elettronica qualificata; b) identificazione dell’autore tramite carta d’identità elettronica o carta nazionale dei servizi; c) inoltro tramite la propria casella di posta elettronica certificata purchè le relative credenziali di accesso siano rilasciate previa identificazione del titolare e ciò sia attestato dal sistema nel messaggio o in un suo allegato (cosiddetta PEC-ID).

Il mancato rispetto delle predette modalità di inoltro/sottoscrizione della domanda comporterà l’esclusione dall’avviso.

La candidatura deve pervenire entro il termine perentorio del 2 maggio 2013.

Le candidature trasmesse mediante servizio postale a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento si considerano prodotte in tempo utile, purché spedite entro e non oltre il termine di scadenza precedentemente indicato. A tale fine fa fede il timbro apposto dall’Ufficio Postale accettante.

L’Azienda USL non assume responsabilità per eventuali ritardi o smarrimenti delle domande dovuti al Servizio Postale, né per eventuali disguidi imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Il temine per la presentazione della candidatura e della documentazione è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetti.

Documentazione da allegare alla candidatura:

La compilazione della candidatura, in modo esaustivo in tutte le sue parti e sottoscritta, fa fede come dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/00.

Documentazione da allegare alla candidatura:

  1. curriculum formativo e professionale datato e firmato, possibilmente redatto secondo il modello europeo (modello scaricabile dal sito internet aziendale);
  2. autocertificazione dei titoli di studio, che deve contenere: denominazione esatta del titolo, ente/scuola/università che ha rilasciato il titolo e sua sede legale, data del conseguimento;
  3. fotocopia di documento di identità in corso di validità;

il professionista, se lo ritiene utile al fine della valutazione dell’esperienza professionale acquisita e/o percorso formativo seguito può allegare, secondo quanto disposto dal DPR 445/00, copie e/o autocertificazioni attestanti i servizi svolti ed ogni altro documento ritenuto idoneo.

Tutti i titoli e i documenti allegati dovranno essere autocertificati ai sensi del DPR 445/00.

Gli aspiranti potranno scaricare dal sito internet aziendale www.ausl.ra.it alla voce “bandi e concorsi” il modello di candidatura ed il modello di curriculum; alla voce “modulistica” gli stampati relativi alla “dichiarazione sostitutiva di certificazione” ed alla “dichiarazione sostitutiva di atti di notorietà”.

Per effetto dell’entrata in vigore delle disposizioni introdotte dall’art. 15, comma 1, della Legge 12 novembre 2011 n. 183, questa Azienda può accettare le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti. Tali certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà.

L’Amministrazione è poi tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.

Restano esclusi dalla dichiarazione sostitutiva, tra gli altri, i certificati medici e sanitari.

Le pubblicazioni, per consentirne la valutazione, debbono essere edite a stampa ed allegate; possono essere presentate in fotocopia ed autenticate dal candidato, ai sensi dell’art. 19 DPR 445/00, purché il candidato attesti, mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa con le modalità sopra indicate, che le copie dei lavori specificatamente richiamati nell’autocertificazione sono conformi agli originali.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del DPR 445/2000 il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere, fatte salve le relative conseguenze penali.

Varie

L’Azienda USL di Ravenna si riserva la facoltà di modificare, sospendere, revocare o annullare la presente proposta allorché ne ravvisi la necessità, qualora ricorrano motivi di pubblico interesse, a seguito di disposizioni di legge o per mutate esigenze di carattere organizzativo.

L’assegnazione della borsa di studio non configura l’instaurazione di un rapporto di lavoro e pertanto il godimento della stessa non dà luogo a trattamenti previdenziali né a riconoscimenti automatici a fini previdenziali.

In nessun caso il presente avviso o l’eventuale assegnazione della Borsa di Studio costituisce presupposto per la trasformazione automatica in rapporto di lavoro subordinato.

La presentazione della domanda comporta l’accettazione incondizionata delle norme contenute nel presente bando.

Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento del procedimento del presente avviso verranno trattati nel rispetto del DLgs 196/03 e successive modificazioni ed integrazioni; la presentazione delle domande da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed utilizzo delle stesse per lo svolgimento della procedura della selezione. Gli stessi potranno essere messi a disposizione di coloro che, dimostrando un concreto interesse nei confronti della suddetta procedura, ne facciano richiesta ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni.

Per informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi direttamente all’U.O. Politiche e Sviluppo Risorse Umane - Settore Acquisizione risorse umane dell’Azienda USL di Ravenna - Via De Gasperi n. 8 angolo Largo Chartres n. 1 (piano rialzato) - 48121 Ravenna - nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.00 - telefono 0544/286542 - 287718, oppure collegarsi all’indirizzo telematico dell’Azienda: www.ausl.ra.it - link bandi e concorsi, ove potranno reperire copia della candidatura e del modello europeo di curriculum.

Scadenza: 2 maggio 2013

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it