E-R | BUR

n. 83 del 03.06.2011 (Parte Seconda)

XHTML preview

POR FESR 2007-2013 - Asse 2 - Attività II 1.2 - Bando nuove imprese - Modalità e criteri per la presentazione delle domande, la realizzazione degli interventi e la concessione dei contributi

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la Decisione C(2007) n. 3875 del 7 agosto 2007, successivamente modificata con Decisione C(2011) 2285 del 7 aprile 2011 con la quale la Commissione Europea ha approvato il Programma Operativo Regionale (in seguito POR) FESR 2007-2013 dell’Emilia-Romagna nel suo testo definitivo;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1343 del 10 settembre 2007, con la quale si è preso atto della sopracitata decisione della Commissione Europea;

- il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell’11 luglio 2006, recante disposizioni generali sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999;

- il Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 5 luglio 2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e recante abrogazione del Regolamento (CE) n. 1783/1999;

- il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione dell’8 dicembre 2006 che stabilisce modalità di applicazione, fra gli altri, del Regolamento (CE) n. 1083/2006;

- i criteri di selezione delle operazioni del Programma Operativo Regionale (POR), approvati il 5 dicembre 2007 dal Comitato di Sorveglianza del POR FESR istituito con delibera della Giunta regionale 1656/2007 e successivamente modificati da Decisione della Commissione C (2011) 2285 del 7.4. 2011;

Visti, inoltre:

- il Regolamento CE n. 1998 della Commissione del 15 dicembre 2006, relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 (ora 107 e 108) del Trattato agli aiuti di importanza minore (de minimis);

Premesso:

- che nell’ambito del Programma Operativo Regionale 2007-2013 (POR) è ricompreso l’Asse 2 “ Sviluppo innovativo delle imprese” il cui obiettivo specifico è “Favorire la crescita delle imprese attraverso processi di innovazione”;

- che il raggiungimento del suddetto obiettivo specifico si concretizza attraverso il conseguimento dell’obiettivo operativo che è “Sostenere la creazione, il potenziamento e la crescita di imprese attraverso interventi di innovazione tecnologica e finanziaria”;

- che il suddetto obiettivo viene perseguito attraverso tre specifiche attività, tra le quali, in particolare, l’Attività II. 1.2 “Sostegno a progetti e servizi per la creazione di reti di imprese, per l’innovazione tecnologica e organizzativa nelle PMI”;

- che in particolare la predetta “Attività II. 1.2” è rivolta anche a sostenere gli investimenti necessari alla creazione di nuove imprese con particolare attenzione alle imprese che abbiano caratteristiche innovative;

Ritenuto pertanto, sulla base di quanto precedentemente esposto, di:

- dare attuazione alla predetta Attività II. 1.2 del POR FESR 2007-2013 dell’Emilia-Romagna, Asse 2, mediante l’attivazione di uno specifico bando con procedura valutativa a sportello, finalizzato a supportare la creazione di nuove imprese anche innovative e favorire ricadute positive sull’occupazione in termini di lavoro durevoli e di qualità termini di lavoro durevoli e di qualità progetti;

- approvare il bando (comprese le Appendici) di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, contenente le “Modalità e criteri per la presentazione delle domande, la realizzazione degli interventi e la concessione dei contributi relativi al POR FESR 2007-2013 – Asse 2 – Attività II. 1.2 – Bando per nuove imprese anno 2011”;

- stabilire che all’istruttoria delle domande che perverranno a seguito dell’attivazione della predetta misura agevolativa, provvederà un apposito nucleo di valutazione nominato con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo;

Ritenuto altresì opportuno demandare a successivi atti del Dirigente regionale competente per materia:

- l’approvazione di modifiche correttive ed integrative di carattere tecnico che si rendessero necessarie per sanare eventuali errori o incongruenze o per meglio definire elementi di dettaglio del bando, comunque non alterando i criteri e i principi desumibili dal bando stesso;

- l’approvazione delle linee guida per la compilazione e trasmissione on-line delle domande di contributo;

- la concessione, sulla base dell’istruttoria delle domande pervenute, dei contributi ai soggetti risultati beneficiari;

- la quantificazione dei contributi stessi, entro i limiti percentuali e nel rispetto dei limiti di importo stabiliti nel predetto Allegato A;

- l’impegno di spesa delle risorse finanziarie disponibili sui pertinenti capitoli di bilancio, per l’attuazione della predetta misura agevolativa;

- l’approvazione:

del manuale di rendicontazione dei progetti agevolati, nel quale potranno essere contenute modifiche correttive ed integrative di carattere tecnico, comunque non alterando i criteri e i principi desumibili dal presente bando;

della modulistica e dei supporti cartacei ed informatici, che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati dai beneficiari per la rendicontazione degli interventi finanziati;

- la liquidazione dei contributi concessi e la richiesta di emissione dei titoli di pagamento, ai sensi della L.R. 40/01, secondo le modalità indicate nel sopracitato Allegato A;

Vista la determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 7196 del 5 luglio 2010 avente ad oggetto “Modalità di alimentazione e di gestione della banca dati dei progetti di finanziamento gestiti dalla Direzione generale Attività Produttive, Commercio, Turismo (Bda-Dap – Banca Dati Agevolazioni);

Vista altresì la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

Richiamate:

- le deliberazioni di Giunta regionale n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1150 del 31 luglio 2006 e 1663 del 27 novembre 2006;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore Attività Produttive. Piano Energetico e sviluppo sostenibile. Economia verde. Autorizzazione Unica Integrata;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni e con le precisazioni in premessa enunciate e che si intendono integralmente riprodotte, di:

1) approvare il bando (comprese le Appendici) di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, contenente le “Modalità e criteri per la presentazione delle domande, la realizzazione degli interventi e la concessione dei contributi relativi al POR FESR 2007-2013 – Asse 2 – Attività II. 1.2 – Bando per nuove imprese anno 2011”;

2) stabilire che all’istruttoria delle domande che perverranno a seguito dell’attivazione della predetta misura agevolativa, provvederà un apposito nucleo di valutazione nominato con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo;

3) demandare a successivi atti del Dirigente regionale competente per materia:

a) l’approvazione di modifiche correttive ed integrative di carattere tecnico che si rendessero necessarie per sanare eventuali errori o incongruenze o per meglio definire elementi di dettaglio del bando, comunque non alterando i criteri e i principi desumibili dal bando stesso;

b) l’approvazione delle linee guida per la compilazione e trasmissione on-line delle domande di contributo;

c) la concessione, sulla base dell’istruttoria delle domande pervenute, dei contributi ai soggetti risultati beneficiari;

d) la quantificazione dei contributi stessi, entro i limiti percentuali e nel rispetto dei limiti di importo stabiliti nel predetto Allegato A;

e) l’impegno di spesa delle risorse finanziarie disponibili sui pertinenti capitoli di bilancio, per l’attuazione della predetta misura agevolativa;

f) l’approvazione:

a) del manuale di rendicontazione dei progetti agevolati, nel quale potranno essere contenute modifiche correttive ed integrative di carattere tecnico, comunque non alterando i criteri e i principi desumibili dal presente bando;

b) della modulistica e dei supporti cartacei ed informatici, che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati dai beneficiari per la rendicontazione degli interventi finanziati;

g) la liquidazione dei contributi concessi e la richiesta di emissione dei titoli di pagamento, ai sensi della L.R. 40/01, secondo le modalità indicate nel sopracitato Allegato A;

4) pubblicare integralmente la presente deliberazione e i relativi allegati nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT);

5) stabilire che la medesima deliberazione e i relativi allegati nonché ulteriori informazioni di servizio siano pubblicizzati anche tramite i siti internet regionali “http://emilia-romagna.si-impresa.it/” (prossimamente sostituito da “http://www.imprese.regione.emilia-romagna.it”) e “http//fesr.regione.emilia-romagna.it”.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it