E-R | BUR

n.239 del 23.08.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

D.G.R. n. 398/2017 Bando "Progetti promozionali": concessione contributo a CNA regionale Emilia-Romagna ai sensi di quanto deliberato con D.G.R. n.864/2017. CUP E33D17000540009

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4" per quanto applicabile;

- la L.R. 26/11/2001, n. 43 e succ. mod.;

- la D.G.R. n. 2416 del 29.12.2008 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007.” e ss.mm., per quanto applicabile;

- la L.R. n. 1/2010 e s.m. recante “Norme per la tutela, la promozione, lo sviluppo e la valorizzazione dell’artigianato”;

- la D.G.R. n. 398/2017 recante “Bando per l’assegnazione dei contributi per progetti promozionali ai sensi dell’art. 13 della L.R. 1/2010 - Anno 2017”;

- la D.G.R.n. 864/2017 recante “Delibera Riapertura termini, definizione percentuale di contribuzione ai progetti e approvazione graduatoria progetti promozionali presentati a valere sul bando per l’assegnazione dei contributi per progetti promozionali ai sensi dell’art.13 della L.R: 1/2010 – Anno 2017”, DGR.398/2017”;

- il punto 5 della succitata d.g.r. n. 398/2017 in cui si indica che le successive fasi gestionali nelle quali si articola il processo di spesa della concessione, impegno, liquidazione, ordinazione e pagamento saranno soggette a valutazioni ed eventuali rivisitazioni operative per renderli rispondenti al percorso contabile tracciato dal Decreto 118/201 ss.mm. e si precisa che la copertura finanziaria che sarà prevista nell'articolazione dei capitoli di spesa sui quali saranno stanziate le risorse per il triennio 2017/2019, rivestirà carattere di mero strumento programmatico-conoscitivo di individuazione sistemica ed allocazione delle risorse disponibili destinate, nella fase realizzativa, ad essere modificate anche della validazione economico-temporale in base agli strumenti resi disponibili dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm. per il completo raggiungimento degli obiettivi in esso indicati;

- nel punto 7 della D.G.R.n.864/2017 si rimanda a successivi provvedimenti del Responsabile del Servizio Qualificazione delle Imprese quale dirigente competente per materia l’approvazione della nuova graduatoria, la concessione e l’impegno del contributo e come già stabilito con la delibera d.g.r.398/2017 la liquidazione degli stessi e la richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento e gli altri provvedimenti previsti dalla normativa vigente che si rendessero necessari;

Considerato che:

- le proposte progettuali arrivate sul succitato bando approvato con d.g.r. n.398/2017, sono state sottoposte a valutazione formale e di merito;

- con la d.g.r. n. 864/2017, si è proceduto all’approvazione della graduatoria dei progetti promozionali presentati sul bando per l’assegnazione dei contributi per progetti promozionali ai sensi dell’art.13 della L.R. 1/2010 - Anno 2017”, D.G.R.398/2017” e che sempre nella stessa è stata stabilita la percentuale di contribuzione pari al 70% delle spese ammesse;

Preso atto che con la succitata D.G.R.n. 864/2017:

- si stabilisce che l’unico progetto “Il futuro a 4 passi: le imprese artigiane verso industria 4-0, presentato da CNA Regionale dell’Emilia-Romagna” è finanziabile;

- le spese ammesse a finanziamento ammontano a 428.572,00 da dividere al 50% su due annualità 2017 e 2018, sulla base dei programmi presentati così come previsto dal bando;

- la percentuale di contribuzione ammonta al 70% corrispondente ad un contributo pari ad euro 300.000,40 sul capitolo di spesa n. U22280 “Contributi ad associazioni e fondazioni per il finanziamento di progetti promozionali per la salvaguardia e la promozione delle attività e delle culture artigiane (art.13 L.R. 9 febbraio 2010,n.1) di cui 150.000,20 a valere sul bilancio finanziario gestionale 2017-2019 anno di previsto 2017 e 150.000,20 a valere sul bilancio finanziario 2017-2019 anno di previsione 2018;

Preso atto pertanto che lo stanziamento disponibile nel pertinente capitolo di spesa n. U22280 “Contributi ad associazioni e fondazioni per il finanziamento di progetti promozionali per la salvaguardia e la promozione delle attività e delle culture artigiane (art.13 L.R. 9 febbraio 2010, n.1) è il seguente:

- 200.000,00 euro a valere sul bilancio finanziario gestionale

2017-2019 anno di previsione 2017;

- 200.000,00 euro a valere sul bilancio finanziario 2017-2019

anno di previsione 2018;

Dato altresì atto:

- che è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale il relativo Codice Unico di Progetto (C.U.P) pari a E33D17000540009 riportato nell’allegato 1 contenente l’indicazione del beneficiario del contributo e la ripartizione di esso per annualità, parte integrante alla presente determinazione; 

- che per quanto attiene all’informazione antimafia rilasciata ai sensi del D.Lgs n. 159/2011 avente ad oggetto “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13/08/2010 n. 136” e ss.mm.ii., è archiviata la liberatoria emessa dal Ministero degli interni con p.g./2017/473397 del 27/06/2017; 

- che sono stati acquisiti e trattenuti agli atti dello scrivente servizio il DURC avente regolare validità;

Considerato pertanto di dover impegnare le risorse per il progetto approvato sulla base del cronoprogramma presentato dal soggetto attuatore e così come previsto dal bando d.g.r. n.398/2017, così suddiviso:

 - 150.000,20 a valere sul bilancio finanziario gestionale 2017-2019 anno di previsto 2017;

- 150.000,20 a valere sul bilancio finanziario 2017-2019 anno di previsione 2018;

Ritenuto di poter procedere pertanto alla concessione del contributo regionale a favore di CNA Regionale dell’Emilia-Romagna di cui all’allegato “Progetti finanziati” parte integrante e sostanziale del presente atto, nella misura indicata a fianco del progetto approvato, per un importo complessivo di euro 300.000,40;

Ritenuto in relazione alla tipologia di spese previste e alle modalità gestionali delle procedure medesime, trattandosi di contributo soggetto a rendicontazione, che ricorrono gli elementi di cui al D.lgs. 118/2011 e che pertanto gli impegni di spesa possano essere assunti con il presente atto;

Preso atto che la procedura dei conseguenti pagamenti che disposti in attuazione del presente atto è relativamente all'anno 2017 compatibile con le prescrizioni previste dall'art.56, comma 6, del citato D.Lgs. n.118/2011 e ss.mm, e che analoga attestazione dovrà essere resa nei successivi provvedimenti nelle quali si articolerà la procedura di spesa per l’anno 2018;

Preso atto che il beneficiario oggetto del presente provvedimento ha ottemperato in sede di presentazione della domanda di contributo a quanto previsto dall'art.4, comma 6, del D.L. 95/2012, convertito, con modificazioni, con Legge 135/2012;

Visti:

- la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art.3 della legge 13 agosto 2010, n. 136” e successive modifiche;

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 avente ad oggetto "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e successive modifiche;

- il D.Lgs 23 giugno 2011, n.118 Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42 e ss.mm.ii:

- la D.G.R. 468 del 10/04/2017 avente ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la D.G.R. 486 del 10/04/2017 ad oggetto “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

- la D.G.R. n. 477/2017;

Richiamati i seguenti atti:

- la D.G.R. n. 2189 del 21/12/2015 avente ad oggetto “Linee di indirizzo per la riorganizzazione della macchina amministrativa regionale”;

- la D.G.R. n. 56 del 25/01/2016 avente ad oggetto “Affidamento degli incarichi di Direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art.43 della L.R.43/2001”;

- la D.G.R. n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con deliberazione 2189/2015”;

- la D.G.R. n. 622 del 28/04/2016 avente ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera n.2189/2015”;

- la determinazione del Direttore generale n. 7288 del 29/04/2016 avente ad oggetto “Assetto organizzativo della Direzione generale “Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa” in attuazione della D.G.R. n.622/2016. Conferimento di incarichi dirigenziali in scadenza al 30.04.2016”;

- la D.G.R. n. 702 del 16/05/2016, avente ad oggetto “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell’ambito delle Direzioni generali – Agenzie – Istituto e nomina dei Responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e dell’accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali e dell’anagrafe per la stazione appaltante”;

- la D.G.R. n. 1107 dell'11/07/2016, avente ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera n. 2189/2015”;

- la D.G.R. n. 1681 del 17/10/2016, avente ad oggetto “Indirizzi per la prosecuzione della riorganizzazione della macchina amministrativa regionale avviata con delibera n. 2189/2015”;

- la D.G.R. n. 89 del 30/01/2017 avente ad oggetto “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Viste:

- la L.R. 23 dicembre 2016, n. 25, recante “Disposizioni collegate alla Legge regionale di stabilità per il 2017”;

- la L.R. 23 dicembre 2016, n. 26, recante “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2017-2019 (Legge di stabilità regionale 2017)” e successive modifiche;

- la L.R. 23 dicembre 2016, n. 27, recante "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019” e successive modifiche;

- la D.G.R n. 2338 del 21/12/2016, avente ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019” e successive modifiche;

Dato atto dei pareri allegati;

determina:

per le motivazioni e con le precisazioni in premessa enunciate e che si intendono integralmente riprodotte, di:

1. di approvare l’allegato 1 “Beneficiari Contributi “Bando per l’assegnazione dei contributi per progetti promozionali ai sensi dell’art. 13 della L.R. 1/2010 - Anno 2017 - D.g.r.n.398/2017”, come parte integrante del presente atto; 

2. di concedere sulla base delle risorse finanziarie disponibili al soggetto proponente indicato nell’allegato “Beneficiari Contributi “Bando per l’assegnazione dei contributi per progetti promozionali ai sensi dell’art. 13 della L.R. 1/2010 - Anno 2017 – D.g.r.n.398/2017” parte integrante e sostanziale del presente atto, nella misura indicata a fianco del progetto approvato, per un importo complessivo di euro 300.000,40; 

3. impegnare la somma complessiva di Euro 300.000,40 come segue: 

- la somma di 150.000,20 registrata al n. impegno 4639 sul capitolo n. U22280 “Contributi ad associazioni e fondazioni per il finanziamento di progetti promozionali per la salvaguardia e la promozione delle attività e delle culture artigiane (art.13 L.R. 9 febbraio 2010, n.1) del bilancio finanziario gestionale 2017 - 2019 anno di previsione 2017 che presenta la necessaria disponibilità e approvato con D.G.R. n. 2338/2016 e successive modifiche; 

- la somma di 150.000,20 registrata al n. impegno 540 sul capitolo n. U22280 “Contributi ad associazioni e fondazioni per il finanziamento di progetti promozionali per la salvaguardia e la promozione delle attività e delle culture artigiane (art.13 L.R. 9 febbraio 2010, n.1) del bilancio finanziario gestionale 2017 – 2019 anno di previsione 2018 che presenta la necessaria disponibilità e approvato con D.G.R. n. 2338/2016 e successive modifiche; 

4. di dare atto che, in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della Transazione elementare, di cui agli artt. 5 e 6 del D. Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii ed all'allegato 7 al medesimo D. Lgs., risultano essere le seguenti:

- Cap. di spesa 22280 - Missione 14 - Programma 01 - Codice economico U.1.04.04.01.001 - COFOG 4.04 - Transazioni U.E. 8 - SIOPE 1040401001 - C.I. spesa 3 - Gestione ordinaria 3

e che in relazione al CUP si rimanda al citato allegato 1); 

5. di dare atto che alla liquidazione del contributo e alla richiesta di emissione del relativo titolo di pagamento ai sensi del D.Lgs. n. 118/2011 e della Delibera di Giunta n. 2416/2008 e ss. mm., per quanto applicabile, provvederà con propri atti formali il dirigente competente, con le modalità previste dal succitato; 

6. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvedera’ ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa; 

7. di disporre infine la pubblicazione in forma integrale della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e sul seguente sito internet: http://imprese.regione.emilia-romagna.it/.

Il Responsabile del Servizio

Roberto Ricci Mingani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it