E-R | BUR

n. 58 del 04.04.2012 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura aperta per l’acquisizione dei servizi di diagnosi energetica e progettazione esecutiva di interventi di riqualificazione energetica relativa ad edifici di proprietà pubblica in attuazione del D.M. 22 dicembre 2006, suddivisa in n. 5 Lotti

I.1) Amministrazione Appaltante: Intercent-ER - Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici - Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro n. 38 - 40127 Bologna - tel. 051/5273081 - 5273082, Fax 051/5273084, E-mail: intercenter@regione.emilia-romagna.it, Pec: intercenter@postacert.regione.emilia-romagna.it, Sito: http://www.intercent.it. Indirizzo per ottenere ulteriori informazioni: Punto I.1). Indirizzo per ottenere la documentazione: Punto I.1). Indirizzo per inviare offerte: Punto I.1)

I.2) Tipo amministrazione aggiudicatrice: Agenzia regionale

II.1.1) Denominazione dell’appalto: procedura aperta per l’acquisizione dei servizi di diagnosi energetica e progettazione esecutiva di interventi di riqualificazione energetica relativa ad edifici di proprietà pubblica in attuazione del D.M. 22 dicembre 2006, suddivisa in n. 5 Lotti

II.1.2) Tipo appalto, luogo esecuzione o prestazione servizi: Appalto di servizi - Categoria di servizi n. 12 - Luogo principale di esecuzione: Regione Emilia-Romagna; Codice NUTS ITD5

II.1.3) L’avviso riguarda: appalto pubblico

II.1.5) Breve descrizione appalto: oggetto dell’appalto è la stipula di un Contratto per ciascun Lotto, tra l’Aggiudicatario e la Regione Emilia-Romagna, in attuazione del programma di misure ed interventi su utenze energetiche di titolarità di organismi pubblici previsto dal D.M. 22 dicembre 2006, al fine di promuovere il risparmio energetico in edilizia, migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici e diminuire le emissioni climalteranti, per l’acquisizione di servizi per la diagnosi energetica e la progettazione esecutiva di interventi di riqualificazione energetica sugli edifici individuati con determinazione del Responsabile del Servizio Politiche Energetiche n. 8745 del 6 luglio 2007, in attuazione della deliberazione di Giunta 828/07. La procedura è suddivisa in cinque Lotti territoriali: Lotto 1: Provincia di Bologna; Lotto 2: Province di Modena e Reggio Emilia; Lotto 3: Province di Parma e Piacenza; Lotto 4: Province di Ferrara e Ravenna; Lotto 5: Province di Forlì-Cesena e Rimini

II.1.6) CPV: Oggetto principale: 71314300-5

II.1.7) L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’AAP: Sì

II.1.8) Divisione in Lotti: sì. Le offerte vanno presentate per uno o più Lotti

II.1.9) Ammissibilità di varianti: no

II.2.1) Quantitativo o entità totale: Euro 994.444,95, IVA esclusa, di cui: Lotto 1: Euro 298.990,41; Lotto 2: Euro 163.636,36; Lotto 3: Euro 100.000,00; Lotto 4: Euro 272.727,27; Lotto 5: Euro 159.090,91

II.2.2) Opzioni: la Regione Emilia-Romagna si riserva di ricorrere a procedura negoziata, ai sensi e nei limiti di quanto previsto dall’art. 57, comma 5, lett. b), del DLgs 163/06 e s.m.i., per attività consistenti nella ripetizione di servizi analoghi a quelli già affidati agli Aggiudicatari, per ulteriori 6 mesi, e per gli stessi importi già previsti per ciascun Lotto. Sono altresì previsti servizi complementari, ai sensi e nei limiti di quanto previsto dall’art. 57, comma 5, lett. a), del DLgs 163/06 e s.m.i., come da documentazione di gara; il valore complessivo degli eventuali servizi complementari non potrà superare il 50% dell’importo relativo a ciascun Lotto

II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione: 6 mesi

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: 1) Cauzione provvisoria corredata dall’impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del Contratto: come da documentazione di gara. 2) Cauzione definitiva: come da documentazione di gara

III.1.3) Forma giuridica raggruppamento di imprenditori o prestatori servizi aggiudicatari dell’appalto: Come da Disciplinare di gara

III.2.1) Situazione giuridica, prove richieste:

a) Non sussistenza cause esclusione ex art. 38 del DLgs 163/06 e s.m.i.

b) Iscrizione per attività inerenti i beni oggetto di gara nel registro delle imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato dell’UE, ex art. 39 del DLgs 163/06 e s.m.i.

c) Possesso dei requisiti di idoneità tecnico-professionale necessari per la corretta esecuzione dei servizi, di cui all’art. 26, comma 1, lettera a), punto 2, del DLgs 81/2008.

d) Appartenere, ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.M. del 22 dicembre 2006, ad una delle due categorie di soggetti di cui all’art. 8, comma 1, di entrambi i DD.MM. 20 luglio 2004: 1) grandi distributori obbligati di energia elettrica e gas e società da essi controllate; ovvero 2) società operanti nel settore dei servizi energetici (E.S.Co.) accreditate presso l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ai fini dell’accesso al meccanismo dei titoli di efficienza energetica (certificati bianchi). e) Essere indipendenti da produttori e distributori di apparati energetici.

e) Avere al proprio interno, avere stipulato o avere definito un accordo di collaborazione con: almeno un soggetto iscritto nell’elenco dei Certificatori accreditati presso l’organismo regionale di accreditamento, individuato con DAL n. 156/08 e s.m.i., e che abbia emesso attestati di certificazione energetica; almeno un soggetto abilitato alla progettazione degli edifici, inclusi tra quelli indicati all’art. 90 del DLgs 163/06 e s.m.i.

III.2.3) Capacità tecnica:

1) Avere eseguito un numero minimo di diagnosi energetiche: 15 diagnosi energetiche per il Lotto 1; 11 diagnosi energetiche per il Lotto 2; 8 diagnosi energetiche per il Lotto 3; 13 diagnosi energetiche per il Lotto 4; 10 diagnosi energetiche per il Lotto 5. In caso di R.T.I. o Consorzio: la Mandataria del R.T.I., ovvero una Consorziata, dovrà possedere il requisito per almeno il 40%, e la restante quota dovrà essere posseduta cumulativamente dalle Mandanti o dalle altre Consorziate fino alla concorrenza del 100%, fermo restando il requisito minimo in capo a ciascuna Mandante pari al 10%. In caso di partecipazione a più Lotti: il numero di diagnosi dichiarato deve essere uguale o superiore alla somma dei requisiti relativi ai singoli Lotti per cui si intende partecipare.

2) Avere realizzato progetti di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione o di recupero edifici connessi alla riduzione dei consumi energetici e/o all’impiego di fonti rinnovabili, per un valore pari al 70% del valore complessivo di ciascun Lotto. In caso di R.T.I. o Consorzio: la Mandataria del R.T.I., ovvero una Consorziata, dovrà possedere il requisito per almeno il 40%, e la restante quota dovrà essere posseduta cumulativamente dalle Mandanti o dalle altre Consorziate fino alla concorrenza del 100%, fermo restando il requisito minimo in capo a ciascuna Mandante pari al 10%. In caso di partecipazione a più Lotti: l’importo dei progetti dichiarato deve essere uguale o superiore alla somma dei requisiti relativi ai singoli Lotti per cui si intende partecipare.

3) Possesso della certificazione UNI EN ISO 9001. In caso di R.T.I. o Consorzio: il requisito deve essere posseduto almeno dalla Mandataria. E’ ammesso l’avvalimento dei requisiti di capacità tecnica

IV.1) Tipo di procedura: aperta

IV.2) Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i parametri specificati nel Disciplinare di gara

IV.3.1) Numero riferimento dossier: determina n. 70 del 22/3/2012

IV.3.4) Termine ricezione offerte: 22/5/2012, ore 12

IV.3.6) Lingue utilizzabili offerte: Italiana

IV.3.7) Periodo minimo offerente è vincolato offerta: 240 giorni

IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte: 23/5/2012, ore 10, punto I.1). Persone ammesse apertura offerte: incaricato Ditta con mandato di rappresentanza o procura speciale

VI.3) Informazioni complementari:

a) Tutta la documentazione di gara è scaricabile dal sito www.intercent.it, sezione “Bandi e avvisi”.

b) Richieste chiarimenti: esclusivamente via fax (n. fax punto I.1) o Pec (indirizzo Pec punto I.1) entro il 27/4/2012, ore 12:00. Le richieste di chiarimenti e relative risposte saranno pubblicate sul sito www.intercent.it.

c) Codice CIG attribuito al Lotto 1: 4048170F8C, per il versamento del contributo all’Autorità di Vigilanza, pena l’esclusione dalla gara; codice CIG attribuito al Lotto 2: 4048217658, per il versamento del contributo all’Autorità di Vigilanza, pena l’esclusione dalla gara; codice CIG attribuito al Lotto 3: 40482490C2, per il versamento del contributo all’Autorità di Vigilanza, pena l’esclusione dalla gara; codice CIG attribuito al Lotto 4: 4048280A54, per il versamento del contributo all’Autorità di Vigilanza, pena l’esclusione dalla gara; codice CIG attribuito al Lotto 5: 4048309245, per il versamento del contributo all’Autorità di Vigilanza, pena l’esclusione dalla gara. d) Il Contratto non contiene la clausola compromissoria. All’interno della Busta “A” dovrà essere inserita a pena di esclusione: 1) cauzione provvisoria; 2) impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del Contratto; 3) in caso di avvalimento, documentazione richiesta nel Disciplinare di gara; 4) ricevuta/ricevute che attesti/attestino l’avvenuto versamento del contributo a favore dell’Autorità di Vigilanza

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: TAR Regione Emilia-Romagna, Sezione Bologna, Strada Maggiore - 40125 Bologna

VI.5) Data di spedizione del bando alla GUUE: 22/3/2012.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it