E-R | BUR

n.27 del 29.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Concessione a derivare acqua pubblica ad uso idroelettrico dal fosso Sant'Alessio con potenza nominale kw 32 e occupazione di area del demanio idrico del fosso Sant'Alessio e del fiume Savio, in località Alfero nel comune di Veghereto (FC), concessionario GDM Energia s.a.s. - Pratica FC12A0033 sede di Cesena

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina:

  1. di rilasciare, fatti salvi i diritti di terzi, alla Ditta GDM Energia s.a.s. di Bartolini Gilberto & C. C.F./P.I. 04011610401, con sede in via Don G. Saragoni n. 13/2 località Alfero in Comune di Verghereto (FC), la concessione di derivazione di acqua pubblica superficiale dal corso d’acqua Fosso Sant’Alessio, su terreno distinto nel NCT del Comune al foglio 63, mappale 39 e antistante (coordinate geografiche UTM 32* X=741.596 e Y= 854.402); e la concessione all’occupazione delle aree demaniali strumentali alla realizzazione dell’impianto idroelettrico, di cui 349 mq di pertinenza del fosso Sant’Alessio catastalmente individuati al NTC del Comune al foglio 63 antistante ai mappali 37 e 39, e di cui 136 mq di pertinenza del fiume Savio catastalmente individuati al NTC del Comune al foglio 63 antistante ai mappali 99 e 102: le aree interessate sono evidenziate negli elaborati grafici parte integrante del presente atto;
  2. di fissare la portata media di concessione in mc/s 0,026 (l/s 26), da derivarsi nel rispetto delle modalità nonché degli obblighi e condizioni dettagliati nel Disciplinare, parte integrante del presente atto, per produrre la potenza nominale di kW 32, con un salto legale di m 124;
  3. di stabilire che il prelievo massimo della risorsa idrica non potrà essere superiore a mc/s 110 (l/s 110.000);
  4. di stabilire in ragione di mc/s 0,05 (l/s 50) il valore del deflusso minimo vitale (DMV) da lasciar defluire in alveo;
  5. che la decorrenza della concessione è stabilita alla data di adozione del presente atto mentre la scadenza della stessa è stabilita al 31 dicembre 2015 ai sensi del RR 41/01 e del RR 4/2005, fatta salva la facoltà dell’Amministrazione Regionale di disporre, anche prima della scadenza, le opportune prescrizioni o limitazioni temporali o quantitative alla concessione, al fine di tutelare la risorsa idrica, a seguito del censimento di tutte le utilizzazioni in atto nel medesimo corpo idrico, disposto dall'art. 95 del DLgs n. 152/06 e successive modifiche ed integrazioni nonché dall’art. 48 del RR n.41/01;

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it