E-R | BUR

n.86 del 08.06.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Declassificazione aree/relitti di strada DLgs n. 285 del 30/4/1992

LA GIUNTA COMUNALE

Vista la delibera del Consiglio comunale n. 79 del 29/10/2010, con la quale si approvava la riqualificazione urbanistica con permuta di aree comunali con aree private:

Considerato che le aree individuate dalle particelle n. 3313 - 3314 - 3315 del foglio 10 sono state censite alle strade del Nuovo Catasto terreni del Comune di Goro e precisamente le particelle n. 3314 e n. 3315 parte di Via Piemonte e la particella 3313 parte di Piazza C. Battisti;

Tenuto conto che l’atto deliberativo citato prevede la cessione delle aree indicate a soggetti privati perché non più idonee sotto l’aspetto tecnico alla funzione assegnata di pubblica strada facendo parte di una permuta con aree di proprietà privata;

Visto il D.lgsvo 285/1992 artt. 2 e 3;

Visto il DPR 495/1992 artt. 2 e 3;

Vista la Legge regionale 35/94;

Vista la circolare regionale n. 7577/94;

Ravvisata la propria competenza a provvedere;

Visto il TUOEL 267/00;

Visti i pareri favorevoli del responsabile del servizio per la regolarità tecnica e del segretario comunale in ordine alla legittimità;

Con voti unanimi espressi ed accertati nei modi di legge; 

delibera:

1) di declassificare le seguenti aree: particelle n. 3313 - 3314 - 3315 del foglio 10A, censite alle strade nel Nuovo Catasto Terreni del Comune di Goro e precisamente le particelle n. 3314 di mq. 2 e 3315 di mq. 5 parte di Via Piemonte e la particella n. 3313 di mq. 1 parte di Piazza C. Battisti, da strada a area facente parte del patrimonio disponibile del Comune;

2) di pubblicare per giorni 15 consecutivi il presente atto dichiarando che dopo la scadenza della pubblicazione decorrono n. 30 giorni per raccogliere eventuali opposizioni dagli interessati;

3) di pubblicare nel BUR il presente atto dopo che sia trascorso periodo per le opposizioni e comunque dopo le decisioni assunte sulle opposizioni da parte della Giunta comunale se presentate;

4) di inviare il presente atto entro 30 giorni dalla scadenza per le osservazioni all’Ispettorato Generale per la Circolazione e la sicurezza stradale;

5) di dichiarare che il presente provvedimento ha effetto dall’inizio del secondo mese successivo a quello nel quale è pubblicato nel BUR;

6) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile stante l’urgenza a provvedere.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it