E-R | BUR

n.108 del 10.04.2019 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura aperta per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna 4

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1): Denominazione e indirizzi: Agenzia Intercent-ER, Via dei Mille n.21 - 40121 Bologna; tel. 051/5273082 - Fax 051/5273084; Codice NUTS: ITH5; e-mail: intercenter@regione.emilia-romagna.it PEC: intercenter@postacert.regione.emilia-romagna.it Persona di contatto: Felicia Ilgrande – 051/5273963 felicia.ilgrande@regione.emilia-romagna.it; Silvia Guidolin – 051/5273735, silvia.guidolin@regione.emilia-romagna.it Indirizzo internet e profilo committente: http://intercenter.regione.emilia-romagna.it

I.3) Comunicazione: I documenti di gara e ulteriori informazioni sono disponibili ad accesso gratuito, illimitato e diretto presso: http://intercenter.regione.emilia-romagna.it – sezione “Bandi e avvisi”. Le offerte vanno inviate in versione elettronica tramite il Sistema per gli Acquisti Telematici dell’Emilia-Romagna (SATER), disponibile all’indirizzo sopraindicato

I.4) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: Agenzia regionale

I.5) Principali settori di attività: Centrale di committenza

Sezione II: Oggetto

II.1.1.) Denominazione: Procedura aperta per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna 4

II.1.2) Codice CPV principale: 90524400-0; CPV secondario 44613800-8

II.1.3) Tipo di appalto: Servizi

II.1.4) Breve descrizione: Servizio – raccolta, trasporto e conferimento in impianti di smaltimento – per tutte le Aziende Sanitarie, Ospedaliere della Regione Emilia-Romagna ai sensi dell’art. 21 della Legge Regionale n. 11/2004

II.1.5) Valore totale stimato: € 61.764.500,00 IVA esclusa di cui € 12.352.900,00 per l’eventuale opzione di proroga

II.1.6) Informazioni relative ai lotti: Questo appalto è suddiviso in 4 lotti; Le offerte vanno presentate per: numero massimo di lotti: 4

II.2.1) Descrizione Lotti: Lotto 1 Servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna - AO Universitaria di Bologna, AUSL di Bologna, Istituto Ortopedico Rizzoli - Bologna e Bagheria, AUSL di Imola, Montecatone Rehabilitation Insti-tute S.p.A., per un importo totale di Euro 19.576.125,00, di cui Euro 3.915.225,00 per l’eventuale opzione di proroga; Lotto 2 Servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna - AO di Modena, AUSL di Modena, Ospedale di Sassuolo S.p.A., AO Universitaria di Ferrara, AUSL di Ferrara, per un importo totale di Euro 14.530.625,00, di cui Euro 2.906.125,00 per l’eventuale opzione di proroga; Lotto 3 Servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna – AUSL della Romagna, Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.), per un importo totale di Euro 11.478.500,00, di cui Euro 2.295.700,00 per l’eventuale opzione di proroga; Lotto 4 Servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti da attività sanitarie delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna - AUSL di Reggio Emilia, AO di Parma, AUSL di Parma, AUSL di Piacenza, per un importo totale di Euro 16.179.250,00, di cui Euro 3.235.850,00 per l’eventuale opzione di proroga;

II.2.3) Luogo di esecuzione codice NUTS: ITH5 - Regione Emilia-Romagna

II.2.5) Criteri di aggiudicazione: Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara

II.2.7) Durata del contratto d’appalto, dell’accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione: 18 mesi Il contratto d’appalto è oggetto di rinnovo: Sì. Le Convenzioni potranno essere rinnovate fino ad ulteriori 12 mesi

II.2.10) Sono autorizzate varianti: No

II.2.11) Opzioni: No

II.2.13) Appalto connesso a progetto/programma finanziato da fondi UE: No

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1) Condizioni di partecipazione

III.1.1) Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale: essere iscritto per attività inerenti ai beni oggetto di gara al Registro delle imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato UE; possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale necessari per la corretta esecuzione del servizio, di cui all’art. 26, comma 1, lettera a), punto 2, del d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i.; iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n.152/06 e s.m.i., per le categorie 4 e 5. In conformità a quanto previsto dal D.Lgs. n. 205 del 3 maggio 2010 e dalla Circolare del Comitato Nazionale Gestori Ambientali n. 240 del 9 febbraio 2011 è sufficiente l’iscrizione alla categoria n. 5 qualora l’impresa si trovi nelle condizioni previste dalla medesima circolare.

III.1.3) Capacità professionale e tecnica: possesso di una valutazione di conformità del proprio sistema di gestione della qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2015 nel settore IAF 31, idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non derivanti da attività sanitarie; possesso di valutazione di conformità delle proprie misure di gestione ambientale alla/e norma/e EMAS o UNI EN ISO 14001:2015 nel settore IAF 31, idonea, pertinente e proporzionata al seguente oggetto: raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non derivanti da attività sanitarie; possesso (proprietà) o disponibilità di almeno due impianti di destinazione finale ovvero impegno a sottoscrivere, entro 30 giorni dalla comunicazione d’aggiudicazione, convenzioni con almeno due impianti di destinazione finale autorizzati allo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi a rischio infettivo; presentazione di campioni.

Sezione IV: Procedura

IV.1.1) Tipo di procedura: aperta

IV.1.8) L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici: Sì

IV.2.2) Termine per il ricevimento delle offerte: Data 14/05/2019 Ora locale: 16.00

IV.2.4) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: italiano

IV.2.6) Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta: 8 mesi dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte

IV.2.7) Modalità di apertura delle offerte: Seduta Pubblica Virtuale, data 16/5/2019 ore 11.00. Luogo: Agenzia Intercent-ER, Via dei Mille n.21 - 40121 Bologna.

Le sedute pubbliche saranno effettuate attraverso la piattaforma SATER in modalità virtuale, come da Disciplinare

Sezione VI): Altre Informazioni

VI.1) informazioni relative alla rinnovabilità

Si tratta di un appalto rinnovabile? No

VI.2) Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici:

Si farà ricorso all’ordinazione elettronica; sarà accettata la fatturazione elettronica; sarà utilizzato il pagamento elettronico.

VI.3) Informazioni complementari: Determina dirigenziale n. 117 del 26/3/2019; Le richieste di chiarimenti dovranno pervenire esclusivamente tramite SATER entro le ore 12.00 del 18/4/2019; Codici CIG: Lotto 1: 7846709D19 Lotto 2: 7846711EBF Lotto 3: 7846712F92 Lotto 4: 784671306A; Soccorso istruttorio: Sì; Responsabile Unico del Procedimento (RUP): Felicia Ilgrande; Sopralluogo facoltativo da effettuarsi come da disciplinare di gara; campionatura da presentare come da disciplinare di gara

VI.4.) Procedure di ricorso

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: TAR Emilia-Romagna – Bologna, Via D’Azeglio n. 54, Bologna 40123, Italia, telefono 0514293101 fax 051 307834.

VI.5) Data di spedizione del bando alla GUUE: 26/3/2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it