E-R | BUR

n.27 del 29.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Costituzione dell'ASP "Città di Bologna" dall'unificazione delle ASP "Giovanni XIII" e "Poveri Vergognosi" di Bologna

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera

1. di costituire - a decorrere dal 1 gennaio 2014 - l’ASP “Città di Bologna” con sede a Bologna, dall’unificazione delle ASP “Giovanni XXIII” e “Poveri Vergognosi” di Bologna che contestualmente cessano giuridicamente”;

2.di dare atto che sono soci dell’ASP “Giovanni XXIII” il Comune di Bologna, la Provincia di Bologna, la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna;

3.di dare atto che - così come risulta dalla documentazione citata in premessa trasmessa dal Sindaco del Comune di Bologna - gli enti pubblici territoriali aderenti hanno approvato, con gli atti di seguito elencati, la loro partecipazione in qualità di soci all’ASP unificata e la proposta di statuto:

- deliberazione del Consiglio comunale di Bologna n. 452 del 18 novembre 2013 ad oggetto “Approvazione del progetto di unificazione delle ASP, della bozza dello statuto e dello schema della convenzione della costituenda ASP unica”;

- deliberazione del Consiglio provinciale di Bologna n. 61 del 18 novembre 2013 ad oggetto “Unificazione delle ASP bolognesi “Giovanni XXIII” e “Poveri Vergognosi”. Approvazione dell’Accordo di programma finalizzato al riordino delle forme pubbliche di gestione nel sistema dei servizi sociali e socio-sanitari, dello Statuto e dello schema di Convenzione della costituenda “ASP Città di Bologna”;

4. di dare atto altresì che la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ha approvato il progetto di unificazione delle ASP di che trattasi, come risulta dall’estratto della deliberazione n. 222 dell’adunanza n. 29 del 7 novembre 2013 del Consiglio di amministrazione della Fondazione medesima e che la stessa ha sottoscritto, unitamente al Comune ed alla Provincia di Bologna, la convenzione di cui all’articolo 6, comma 3 della proposta di Statuto;

5. di approvare lo statuto dell’ASP “Città di Bologna” nel testo allegato alle deliberazioni del Consiglio comunale e provinciale di Bologna più sopra indicate ed alle deliberazioni delle Assemblee dei soci delle ASP che si unificano (deliberazione ASP “Giovanni XXIII” n. 2 del 2013 e deliberazione ASP “Poveri Vergognosi” n. 21 del 2013), fatta salva la necessità che lo stesso venga adeguato a quanto osservato in premessa;

6. di richiedere al Presidente dell’Assemblea dei soci dell’ASP “Città di Bologna” di trasmettere a questa Amministrazione entro il 31 gennaio 2014 il testo dello Statuto contenente gli adeguamenti segnalati in premessa e che si intendono qui richiamati;

7. di stabilire, conformemente a quanto contenuto nella richiesta di costituzione:

 - nel 31 gennaio 2014 il termine entro il quale dovranno insediarsi gli organi dell’ASP “Città di Bologna;

- che dal 1 gennaio 2014 alla data di nomina dell’Amministratore unico, e comunque non oltre il 31 gennaio 2014, il legale rappresentante dell’ASP è il Sindaco del Comune di Bologna;

 - che la sede legale dell’ASP “Città di Bologna” è ubicata a Bologna in via Marsala, 9; l’Assemblea dei soci nella sua prima seduta provvederà a identificare un nuovo indirizzo o a confermare quello indicato, dandone comunicazione a questa Amministrazione;

8. di richiedere al Sindaco del Comune di Bologna di dare comunicazione, entro 45 giorni dalla data di adozione del presente provvedimento, dell’avvenuto insediamento degli organi dell’ASP e dei nominativi dei componenti;

9. di pubblicare il presente provvedimento per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it