E-R | BUR

n.352 del 28.11.2013 (Parte Seconda)

XHTML preview

REG. CE 1698/2005 - PSR 2007/2013 - Approvazione secondo programma operativo con funzione di Avviso pubblico - Misura 123 Azione 1 in approccio singolo - Area sisma

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio europeo sul finanziamento della politica agricola comune e successive modifiche ed integrazioni;

- la Decisione n. 144/2006 del Consiglio relativa agli orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale (programmazione 2007-2013), come da ultimo modificata dalla Decisione n. 61/2009 del Consiglio;

- il Regolamento (CE) n. 883/2006 della Commissione Europea applicativo del Regolamento (CE) n. 1290/2005 concernente la tenuta dei conti degli organismi pagatori, le dichiarazioni di spesa e di entrata e le condizioni di rimborso delle spese nell’ambito del FEAGA e del FEASR e successive modifiche;

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione Europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (UE) n. 65/2011 della Commissione Europea, e sue successive modifiche ed integrazioni, che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1698/2005 per quanto riguarda le procedure di controllo e la condizionalità per le misure di sostegno dello sviluppo rurale ed abroga il Regolamento (CE) n. 1975/2006 che già disciplinava le suddette procedure;

Visto altresì il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR) della Regione Emilia-Romagna nella formulazione approvata dalla Commissione Europea con comunicazione ARES (2013)3202451 - 8/10/2013 - (Versione 9) - della quale si è preso atto con deliberazione n. 1493 del 21 ottobre 2013 - quale risultante dalle modificazioni proposte con deliberazione n. 1036 del 23 luglio 2013;

Richiamati i contenuti dell’Asse 1 "Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale" definiti al Capitolo 5.3.1 del PSR;

Dato atto:

- che secondo quanto previsto nel PSR, la Misura 123 Azione 1 “Trasformazione e/o commercializzazione di prodotti allegato 1 del Trattato” può essere attivata sia in "approccio singolo" che in "approccio di filiera";

- che con deliberazione n. 167 dell’11 marzo 2008 e n. 2073 del 28 dicembre 2012 si è provveduto ad approvare due distinti Programmi Operativi della Misura in “approccio singolo”;

- che con deliberazione n. 672 del 18 maggio 2009 detta misura è stata attivata nell’ambito dei “Progetti di filiera”;

- che con successiva deliberazione n. 2023 del 27 dicembre 2011 si è provveduto all’approvazione di un distinto Programma Operativo della Misura in “approccio di filiera” riservato al settore lattiero caseario;

Atteso che nei giorni 20 e 29 maggio 2012 nei territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Piacenza e Reggio Emilia, si sono verificati eccezionali eventi sismici a seguito dei quali per numerosi comuni è stato dichiarato lo stato di emergenza;

Considerato che in tali aree è prioritario favorire la ripresa del comparto e che a tale obiettivo può concorrere la realizzazione di investimenti tesi a migliorare la potenzialità produttiva delle imprese che svolgono attività di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti agricoli, anche attraverso specifiche azioni tese a favorire il rilancio e la crescita economica e sostenibile dei territori colpiti dal sisma;

Dato atto che con deliberazione n. 1116 del 2 agosto 2013 si è provveduto ad approvare uno specifico Programma Operativo, con funzione di avviso pubblico, relativo alla Misura 123, Azione 1 in “approccio singolo” rivolto alle imprese i cui impianti risultino ubicati nelle aree colpite dal sisma;

Rilevato:

- che a detto Programma Operativo sono state destinate risorse pari a 20 milioni di Euro comprensivi di quota comunitaria, nazionale e regionale;

- che in esito al suddetto avviso, la cui scadenza era fissata al 3 ottobre 2013, sono pervenute 34 istanze di aiuto per un totale di contributi richiesti pari ad Euro 16.068.687,43;

- che conseguentemente risultano al momento inutilizzati fondi pari ad Euro 3.931.312,57, incrementabili con eventuali economie che dovessero maturarsi in sede di istruttoria di ammissibilità delle domande presentate a valere sul Programma Operativo di cui alla predetta deliberazione n. 1116/2003;

Ritenuto pertanto opportuno - ai fini di un completo utilizzo delle disponibilità residue - attivare un secondo specifico avviso pubblico sulla Misura 123 Azione 1 in “approccio singolo” con valenza territoriale limitata agli investimenti ubicati nei Comuni colpiti dal sisma, così come individuati dall'art. 1 del D.L. n. 74/2012, integrati dall’art. 67-septies della Legge n. 134/2012, come modificato dall’art. 11 del D.L. 10 ottobre 2012, n. 174, convertito in legge dall’art. 1 della Legge 7 dicembre 2012 n. 213, quali risultanti dall’Allegato F) alla presente deliberazione;

Atteso che per la Misura 123 il PSR prevede una gestione diretta da parte dell’Amministrazione regionale;

Ritenuto, inoltre, in funzione della più efficiente gestione del procedimento amministrativo, che eventuali specifiche precisazioni tecniche a chiarimento di quanto indicato nel Programma Operativo oggetto di approvazione, nonché eventuali proroghe al termine di scadenza per la presentazione delle domande di aiuto ed alla tempistica fissata per le fasi di istruttoria, valutazione, approvazione delle graduatorie possano essere disposte con determinazione del Direttore Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie;

Ritenuto infine di prevedere che per ciò che riguarda le specifiche riduzioni/esclusioni di cui al Regolamento (CE) n. 1975/2006, come sostituito dal Regolamento (UE) n. 65/2011 e successive modifiche ed integrazioni - in riferimento al mancato rispetto degli impegni assunti in relazione ai benefici attivati dal Programma Operativo approvato con la presente deliberazione - debba applicarsi quanto disposto nell’Allegato 1 alla deliberazione n. 1006 del 30 giugno 2008;

Richiamato il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche, ed in particolare l'art. 37, comma 4;

- la deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modifiche ed integrazioni;

- la deliberazione n. 1950 del 13 dicembre 2010 "Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura";

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Tiberio Rabboni;

A voti unanimi e palesi, delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante del presente dispositivo;

2) di approvare un secondo Programma Operativo sulla Misura 123 Azione 1 "Trasformazione e/o commercializzazione di prodotti Allegato 1 del Trattato" in modalità "approccio singolo" del PSR 2007-2013 con valenza territoriale limitata agli investimenti ubicati nei Comuni colpiti dal sisma, nella formulazione di cui all’Allegato 1 alla presente deliberazione della quale è parte integrante e sostanziale;

3) di dare atto che il Programma Operativo di cui al precedente punto 2) costituisce al contempo avviso pubblico per la presentazione di istanze d’aiuto, nonché ulteriore stralcio del Programma Operativo regionale dell’Asse 1 "Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale";

4) di destinare a detto Programma Operativo risorse pari ad Euro 3.931.312,57, incrementabili con eventuali economie che dovessero maturarsi in sede di istruttoria di ammissibilità delle domande presentate a valere sul Programma Operativo di cui alla deliberazione n. 1116/2013;

5) di stabilire che eventuali specifiche precisazioni tecniche a chiarimento di quanto indicato nel Programma Operativo oggetto di approvazione del presente atto, nonché eventuali proroghe al termine di scadenza per la presentazione delle domande di aiuto ed alla tempistica fissata per le fasi procedimentali possano essere disposte con determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

6) di prevedere che le sanzioni ed esclusioni definite nell’Allegato 1 alla deliberazione n. 1006 del 30 giugno 2008 per la Misura 123 Azione 1 debbano applicarsi anche in riferimento al mancato rispetto degli impegni assunti in relazione ai benefici attivati dal Programma Operativo approvato con la presente deliberazione;

7) di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando atto che il Servizio Aiuti alle imprese provvederà a darne la più ampia pubblicizzazione anche sul sito E-R Agricoltura.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it