E-R | BUR

n. 177 del 07.12.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. (CE) 1698/2005 - PSR 2007-2013. Aggiornamento Programma Operativo Misura 132 "Partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità alimentare". Annualità 2012-2013

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio Europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio Europeo sul finanziamento della politica agricola comune e successive modifiche ed integrazioni;

- la Decisione n. 144/2006 del Consiglio Europeo relativa agli orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale (programmazione 2007-2013) così come modificata con Decisione n. 61/2009 del Consiglio;

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 883/2006 della Commissione europea applicativo del Regolamento (CE) n. 1290/2005 concernente la tenuta dei conti degli organismi pagatori, le dichiarazioni di spesa e di entrata e le condizioni di rimborso delle spese nell’ambito del FEAGA e del FEASR e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (UE) n. 65/2011 della Commissione europea che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1698/2005 per quanto riguarda le procedure di controllo e la condizionalità per le misure di sostegno dello sviluppo rurale ed abroga il Regolamento (CE) n. 1975/2006;

Visto, altresì, il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (di seguito PSR) della Regione Emilia-Romagna nella formulazione approvata dalla Commissione Europea con Comunicazione ARES (2011) 816091 del 27 luglio 2011 (Versione 6) - della quale si è preso atto con deliberazione n. 1122 del 27 luglio 2011 - quale risultante dalle modificazioni proposte con deliberazione n. 569 del 27 aprile 2011 e dal negoziato condotto con i Servizi della Commissione dalla Direzione Generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

Richiamati i contenuti dell’Asse 1 “Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale”, definiti al capitolo 5.3.1 del PSR;

Dato atto che il PSR prevede che l’attuazione delle singole Misure sia subordinata all’approvazione di uno specifico Programma Operativo regionale finalizzato a tradurre a livello operativo le scelte e le strategie individuate nel PSR con riferimento a ciascuna Misura;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1409 dell’8 settembre 2008 - modificata con successiva deliberazione n. 1503 del 22 settembre 2008 - con la quale si è provveduto all’approvazione del Programma Operativo della Misura 132 “Partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità alimentare” a valere sulle annualità 2008, 2009, 2010;

- n. 194 del 14 febbraio 2011 con la quale si è provveduto alla riformulazione del suddetto Programma Operativo con riferimento alle annualità 2011, 2012, 2013;

Dato atto che nella sopra richiamata formulazione del PSR (versione 6) approvata successivamente alla citata deliberazione 194/11 sono stati individuati specifici criteri di demarcazione fra gli interventi finanziati dal Regolamento (CE) n. 73/2009, art. 68 e dal PSR;

Ritenuto conseguentemente opportuno rivedere le disposizioni definite nel Programma Operativo della Misura di che trattasi;

Ritenuto, quindi, di provvedere all’aggiornamento con riferimento alle annualità 2012 e 2013 del Programma Operativo della Misura 132 “Partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità alimentare” - già approvato con deliberazione di Giunta regionale 194/11 - nella formulazione di cui all’Allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

Considerato:

- che il Programma Operativo nella versione aggiornata riportata nel presente atto, costituisce il presupposto per la predisposizione dei Bandi territoriali che devono essere adottati dalle competenti Amministrazioni provinciali per le annualità 2012 e 2013;

- che le stesse Amministrazioni provinciali sono tenute ad utilizzare le risorse assegnate alla Misura in oggetto per le annualità di riferimento nel rispetto dei valori percentuali riportati nel sopradetto Programma Operativo;

Atteso che al punto 7) della richiamata deliberazione 194/11 era stato disposto che al fine di ottimizzare l’efficienza gestionale, eventuali specifiche disposizioni esclusivamente tecniche ad integrazione e/o chiarimento di quanto indicato nel Programma Operativo, nonché eventuali modifiche e/o proroghe alla tempistica del procedimento amministrativo connesso potessero essere disposte con determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

Preso atto che con determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie n. 5798 del 17 maggio 2011 sono stati formalizzati i chiarimenti tecnici e le precisazioni, in ordine all’applicazione delle disposizioni contenute nel Programma Operativo per la Misura 132 del PSR 2007-2013, approvato con la predetta deliberazione 194/11;

Considerato:

- che le disposizioni approvate con il sopra richiamato atto dirigenziale 5798/11 non necessitano di ulteriori integrazioni o adeguamenti per le annualità 2012 e 2013 e che pertanto mantengono la loro validità quali precisazioni del Programma Operativo per la Misura 132 del PSR 2007-2013 aggiornato nella formulazione di cui alla presente deliberazione;

- che pertanto ogni riferimento al Programma Operativo approvato con la deliberazione 194/11 contenuto nell’Allegato A) del predetto atto dirigenziale è da intendersi attuativo anche del Programma Operativo di cui al presente atto;

Visto il D.M. 30125 del 22 dicembre 2009 recante “Disciplina del regime di condizionalità ai sensi del regolamento (CE) n. 73/2009 e delle riduzioni ed esclusioni per inadempienze dei beneficiari dei pagamenti diretti e dei programmi di sviluppo rurale” successivamente modificato con D.M. 10346 del 13 maggio 2011;

Atteso che nell’Allegato D) alla più volte citata deliberazione 194/11 si era provveduto - in attuazione di quanto disposto dagli articoli 25, 30 e 31 del Reg. (CE) n. 1975/2006 - alla ridefinizione delle riduzioni ed esclusioni applicabili nel caso di mancato rispetto di impegni assunti in conseguenza degli aiuti percepiti a valere sulla Misura 132;

Valutata l’opportunità di aggiornare le disposizioni di cui al predetto Allegato D), con la ridefinizione di alcune riduzioni ed esclusioni per inadempienze dei beneficiari della Misura di che trattasi, nella formulazione di cui Allegato D) al Programma Operativo oggetto della presente deliberazione;

Dato atto infine che le disposizioni ridefinite dal sopra detto Allegato D) avranno efficacia a decorrere dalla annualità 2012;

Richiamata la L.R. 30 maggio 1997, n. 15 e successive modifiche recante norme per l’esercizio delle funzioni in materia di agricoltura;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”, e successive modifiche ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adeguamenti conseguenti la delibera 999/08. Adeguamento ed aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

- la propria deliberazione n. 1950 del 13 dicembre 2010 recante “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività produttive, commercio e turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

a voti unanimi e palesi

,

delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante del presente dispositivo;

2) di aggiornare con riferimento alle annualità 2012 e 2013 il Programma Operativo della Misura 132 “Partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità alimentare” già approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 194 del 14 febbraio 2011, nella formulazione di cui all’Allegato 1 parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

3) di ridefinire, in attuazione del D.M. 30125 del 22 dicembre 2009 e successive modifiche, le riduzioni ed esclusioni - già individuate nell’Allegato D) della deliberazione 194/11 - applicabili nel caso di mancato rispetto degli impegni assunti in relazione ai benefici attivati dalla Misura 132, nella formulazione di cui all’Allegato D) al suindicato Programma Operativo;

4) di dare atto che i contenuti dell’Allegato D), parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, sostituiscono le disposizioni contenute nell’Allegato D) al Programma Operativo approvato con deliberazione 194/11 a decorrere dalla annualità 2012;

5) di dare atto, inoltre, che le disposizioni contenute nell’Allegato D) al Programma Operativo di cui alla deliberazione 1409/08 continuano a valere per le attività di controllo riferite alle annualità 2008, 2009 e 2010 e le disposizioni contenute nell’Allegato D) di cui alla deliberazione 194/11 per le analoghe attività riferite all’annualità 2011;

6) di disporre che le Amministrazioni provinciali possano incrementare le risorse disponibili per le annualità 2012 e 2013 con eventuali ulteriori dotazioni derivanti da economie maturate nel corso dell’attuazione delle annualità di programmazione del Programma operativo;

7) di dare atto che le disposizioni approvate con determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie 5798/11 mantengono la loro validità anche quali precisazioni del Programma Operativo per la Misura 132 del PSR 2007-2013, aggiornato nella formulazione di cui alla presente deliberazione, e che pertanto ogni riferimento al Programma Operativo contenuto nell’Allegato A) del predetto atto dirigenziale è da intendersi attuativo anche del Programma Operativo di cui al precedente punto 2);

8) di disporre inoltre che eventuali ulteriori specifiche disposizioni tecniche ad integrazione e/o chiarimento di quanto indicato nel Programma Operativo approvato con il presente atto, nonché eventuali modifiche e/o proroghe alla tempistica del procedimento amministrativo connesso possano essere disposte con determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatorie;

9) di disporre infine la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it