E-R | BUR

n. 122 del 04.08.2011 (Parte Seconda)

XHTML preview

Catalogo regionale dell'offerta a qualifica. Criteri e modalità di selezione dei soggetti attuatori e della relativa offerta formativa per l'aggiornamento del Catalogo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

 Visti:

- la decisione di approvazione C(2007)5327 del 26/10/2007 del “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 – Ob. 2 Competitività e Occupazione da parte della Commissione Europea;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1681 del 12/11/2007 recante “POR FSE Emilia-Romagna obiettivo 2 “Competitività regionale ed occupazione” 2007-2013- Presa d’atto della decisione di approvazione della Commissione Europea ed individuazione dell’Autorità di Gestione e delle relative funzioni e degli Organismi Intermedi”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 101 dell’1/3/2007 “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 – Ob. 2 Competitività e Occupazione. (Proposta della Giunta regionale in data 12/2/2007, n. 159”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 38 del 29/3/2011 “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011/2013 (Proposta della Giunta regionale in data 7/3/2011, n. 296);

- la deliberazione della Giunta regionale 532/11 “Approvazione di un Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2011/2013 per il sistema formativo e per il Lavoro (L.R. 12/03 - L.R. 17/5);

Viste altresì:

- la L.R. n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” ed in particolare l’art. 13 “Finanziamento dei soggetti e delle attività” e s.m.;

- la L.R. n. 17 del 1^ agosto 2005 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del Lavoro”; 

Richiamate altresì le proprie deliberazioni:

- 177/03 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.ii;

- 105/10 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/2/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005, n. 265”s.m;

- 936/04 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale delle qualifiche” con cui viene approvato il Sistema Regionale delle Qualifiche;

- 265/05 “Approvazione degli standard dell’offerta formativa a qualifica e revisione di alcune tipologie di azione di cui alla delibera di G.R. n. 177/2003”;

- 1434/05 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze” e ss.mm. con cui si approva l’impianto del Sistema regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze;

- 530/06 “Il sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze”, con cui si approvano, contestualmente, i ruoli professionali per l’erogazione del Servizio di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze e i documenti rilasciati in esito a tale processo;

- 1372/10 “Adeguamento ed integrazione degli standard professionali del Repertorio regionale delle Qualifiche”;

- 1373/10 “Modifica della DGR 177/2003 ‘Direttive in ordine alle tipologie d’azione e alle regole per l’accreditamento degli organismi di FP”’;

- 1695/10 “Approvazione del documento di correlazione del Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ) al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF)”;

- 934/11 “Aggiornamento elenco degli organismi accreditati di cui alla D.G.R. n. 481/2011, e dell’elenco degli organismi accreditati per l’obbligo d’istruzione ai sensi della D.G.R. n. 2046/2010”;

- nn. 2212/2004, 265/2005 Allegato E, 788/2005, 1476/2005, 1719/2006, 335/2007, 1347/2007, 141/2009, 581/2009, 1010/2009, 1888/2010 e 1077/2011 con cui si approvano le qualifiche che fanno parte del Repertorio regionale delle Qualifiche; 

Vista in particolare la propria deliberazione 302/11 con la quale è stato approvato l’aggiornamento e l’integrazione del Catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica; 

Rilevata l’opportunità di rendere disponibile su tutto il territorio regionale un unico Catalogo comprendente percorsi di formazione strutturati sulla base del sistema regionale delle qualifiche che permetta alla Amministrazione regionale e alle Amministrazioni provinciali di finanziare l’accesso individuale alla formazione; 

Valutato di rendere il Catalogo, così come approvato con la citata deliberazione 302/11, al fine di ridurre i costi in capo ai soggetti attuatori e alle pubbliche amministrazioni:

- continuamente aggiornabile e oggetto di successive approvazioni da parte della Regione;

- utilizzabile da parte delle Amministrazioni regionale e provinciali per attivare specifiche procedure per il finanziamento dell’offerta. 

Valutato pertanto di approvare l’allegato 1) “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica – Procedure e modalità di aggiornamento, erogazione e gestione dell’offerta” parte integrante della presente deliberazione, che comprende:

- la descrizione del catalogo: caratteristiche dei soggetti attuatori e dell’offerta formativa;

- le procedure in capo alla Regione per l’aggiornamento continuo del catalogo di cui alla sopra citata deliberazione 302/11;

- le procedure in capo alle amministrazioni provinciali e alla Regione per finanziare l’accesso individuale ai percorsi contenuti nel catalogo; 

Dato atto che, al fine di aggiornare il suddetto catalogo, la validazione delle candidature e dell’offerta verrà effettuata da una Commissione di validazione composta da funzionari regionali che sarà nominata con successivo atto del Direttore Generale “Cultura, Formazione e Lavoro”; 

Stabilito inoltre che il Dirigente del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro provvederà con propri atti ad approvare gli esiti delle istruttorie effettuate sugli organismi e sull’offerta formativa dalla succitata Commissione di validazione che andranno a costituire i successivi aggiornamenti del catalogo; 

Vista la Legge regionale n. 43 del 26 novembre 2001 in materia di organizzazione e rapporti di lavoro e ss.mm.; 

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- 1057/06 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- 1663/06 “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- 2416/08 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” ss.mm.;

- n. 1377 del 20/9/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali” così come rettificata dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1950/2010;

- n. 2060 del 20 dicembre 2010 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010; 

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia; 

A voti unanimi e palesi 

delibera: 

1) di approvare l’Allegato 1) parte integrante del presente atto “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica – Procedure e modalità di aggiornamento, erogazione e gestione dell’offerta”, che comprende:

- la descrizione del catalogo: caratteristiche dei soggetti attuatori e dell’offerta formativa;

- le procedure in capo alla Regione per l’aggiornamento continuo del catalogo di cui alla sopra citata deliberazione 302/11;

- le procedure in capo alle amministrazioni provinciali e alla Regione per finanziare l’accesso individuale ai percorsi contenuti nel catalogo; 

2) di rendere il Catalogo così come approvato con la sopra citata deliberazione 302/11 continuamente aggiornabile e oggetto di successive approvazioni da parte della Regione e utilizzabile da parte delle Amministrazioni per attivare specifiche procedure per il finanziamento dell’offerta; 

3) di stabilire che al fine di aggiornare il suddetto Catalogo, la validazione delle candidature e dell’offerta verrà effettuata da una Commissione di validazione composta da funzionari regionali che sarà nominata con successivo atto del Direttore Generale “Cultura, Formazione e Lavoro”; 

4) di prevedere che il Dirigente del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro provvederà con propri atti ad approvare gli esiti delle istruttorie effettuate sugli organismi e sull’offerta formativa dalla succitata Commissione di validazione che andranno a costituire i successivi aggiornamenti del Catalogo; 

5) di prevedere che il Dirigente del Servizio Gestione e Controllo Attività realizzate nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro possa modificare e integrare con proprio atto le “Disposizioni attuative per l’erogazione degli assegni formativi (voucher) inerenti le attività di cui al Catalogo regionale approvato con deliberazione della G.R. n. 1685/2009” di cui alla propria determinazione n. 12469 del 19/11/2009 qualora questo si rendesse necessario; 

6) di pubblicare il presente provvedimento e il relativo allegato 1) nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna telematico, nonché sul sito della Regione Emilia-Romagna all’indirizzo www.emiliaromagnasapere.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it