E-R | BUR

n.92 del 22.06.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del DLgs 3 aprile, 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni - Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa all'Asse Orientale Correggio, Rio Saliceto, Rolo - Primo Lotto

L’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale avvisa che, ai sensi del titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del Decreto legislativo 3 aprile, 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al

  • progetto: Asse Orientale Correggio, Rio Saliceto, Rolo - Primo Lotto;
  • localizzato: comune di Correggio;
  • presentato da: Provincia di Reggio Emilia.

Il progetto appartiene alla seguente categoria: B.1.16 della L.R. 9/99.

Il progetto interessa il territorio dei seguenti comuni: comune di Correggio

e delle seguenti province: Reggio Emilia.

Il tratto di strada in progetto rappresenta la continuità del sistema di viabilità che, con le nuove varianti, collega Reggio a Correggio, poi si estende sino alla S.P. 30 verso Rio Saliceto con il primo e secondo lotto dell’”asse orientale” in fase di studio. Tutto il tracciato inizia da Via Fossa Annegata, ove termina la bretella di collegamento T.A.V. e prosegue con la variante alla S.P. 29 e S.P. 468 R fino alla località San Biagio, raccordandosi con la Tangenziale est di Correggio e fino alla zona industriale.

E’ già stato realizzato il nuovo stralcio che dalla rotatoria esistente sulla S.P. 468 R è inserito all’interno del piano particolareggiato del comparto est di Correggio, logico collegamento con l’area industriale.

Da qui in avanti parte la nuova progettazione denominata “asse orientale” che comprende il primo lotto, oggetto dell’intervento in progetto, che collega la viabilità del piano particolareggiato sovramenzionato alla rotatoria che arriva su Via San Martino in località Bernolda.

Lo sviluppo stradale complessivo del primo lotto è di circa 1.000 ml. oltre agli svincoli di collegamento alla viabilità esistente. Il tracciato proposto prevede l’allacciamento alla strada esistente in loc. Bernolda con una rotatoria, con spostamento e protezione delle reti tecnologiche esistenti, rifacimento dei fossi e particolare attenzione alla rete idrica e scolante.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) presso la sede dell’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale, Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna e presso la sede dei seguenti comuni interessati: Comune di Correggio, Corso Mazzini, 33 - 42015 Correggio (RE).

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per quarantacinque giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e del DLgs 3 aprile, 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni, puòpresentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale al seguente indirizzo: Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it