E-R | BUR

n. 1 del 05.01.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni - Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa al progetto “Interventi per la messa in sicurezza della città di Cento e del suo territorio – 1° stralcio – Realizzazione di invasi di accumulo a fini idraulico-ambientali”

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 9/99 come integrata ai sensi del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al:

- progetto: “Interventi per la messa in sicurezza della città di Cento e del suo territorio – 1° stralcio – Realizzazione di invasi di accumulo a fini idraulico-ambientali”;

- localizzato: alla periferia nord-nord-est della città di Cento (FE).

- presentato da: Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara (FE).

Il progetto appartiene alla seguente categoria: B 1.18 “Opere di regolazione del corso dei fiumi e dei torrenti, canalizzazioni e interventi di bonifica ed altri simili destinati ad incidere sul regime delle acque, compresi quelli di estrazione di materiali litoidi dal demanio fluviale e lacustre”.

Il progetto interessa il territorio del comune di Cento, in provincia di Ferrara.

Il progetto prevede la realizzazione di due invasi di accumulo a fini idraulico-ambientali allo scopo di limitare le situazioni di criticità che si verificano nel territorio del comune di Cento in coincidenza di eventi meteorici di forte intensità. In tali circostanze il centro abitato e l’immediata periferia sono regolarmente interessati da estesi allagamenti. L’intervento è il primo di una serie di lavori che mirano a migliorare l’efficienza della rete scolante esistente sul territorio. Delle due casse d’espansione una sarà a cielo aperto e sorgerà in un’area oggi totalmente agricola, relativamente depressa rispetto a quelle circostanti, già caratterizzata dalla presenza di specchi d’acqua artificiali e un tempo ricca di maceri; l’altro volume di invaso sarà ricavato in una vasca interrata posta nell’immediata periferia della città, in un’area attualmente utilizzata per scopi agricoli, ma già inserita in un contesto industriale e artigianale.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening) presso:

- la sede dell'Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale sita in Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna;

- la sede del Comune di Cento, Lavori pubblici e Assetto del territorio, sito in Via Guercino n. 43 - 44042 Cento (FE).

Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni, può presentare osservazioni all'Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale al seguente indirizzo: Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it