E-R | BUR

n.252 del 20.09.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione indirizzi per l'attuazione di interventi di riduzione del danno in strada o in strutture a bassa soglia d'accesso per persone con problemi di abuso/dipendenza e requisiti organizzativi delle Unità di Strada

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- il DPCM 12 gennaio 2017 “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’art. 1, comma 7, del Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 502”;

- il “Piano Sociale e sanitario regionale 2017-2019”, approvato con deliberazione dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 120 del 12 luglio 2017;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1533 del 6 novembre 2006 recante “Approvazione prime linee di indirizzo regionali in tema di prevenzione e di contrasto del consumo/abuso di sostanze stupefacenti e psicotrope”;

- n. 590/2013 “Linee di indirizzo regionali Promozione del benessere e prevenzione del rischio in adolescenza: Progetto Adolescenza”;

- n. 152/2015 “Piano regionale della Prevenzione 2015-2018” ed, in particolare, il progetto 3.6 “Progetto adolescenza” e 4.7 “Interventi di prossimità per la prevenzione dei rischi”;

Richiamata inoltre la propria deliberazione n. 2307/2016 “Programma regionale Dipendenze patologiche – Obiettivi 2017 -2019”, con la quale sono stati definiti, tra gli altri, obiettivi e indicazioni operative in tema di promozione della salute, prevenzione dei comportamenti a rischio e riduzione del danno da attuarsi in collaborazione con gli Enti Locali nell’ambito dei Piani distrettuali per la salute e il benessere;

Dato atto che il citato DPCM 12 gennaio 2017 all’art. 28 “Assistenza sociosanitaria alle persone con dipendenze patologiche”, comma 1. Lett. k) include la “Riduzione del danno” tra gli ambiti di attività garantiti dal Servizio Sanitario Nazionale;

Dato atto, pertanto, dell’opportunità, al fine di dare attuazione a quanto previsto dalla normativa sopra richiamata e garantire maggiore efficacia ed uniformità degli interventi attuati dagli Enti Locali e dalle Aziende sanitarie in tema di promozione della salute e prevenzione dei comportamenti a rischio legati all’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali nei contesti informali e nei luoghi del divertimento e di riduzione del danno in strada o nelle strutture a bassa soglia d’accesso per persone con dipendenze da sostanze psicoattive:

- di fornire indirizzi sui contenuti e l’organizzazione degli interventi, basati sulle prove di efficacia desunte dalla letteratura internazionale e dalle esperienze europee, nonché dall’analisi degli esiti degli interventi attuati sul territorio regionale;

- di dare indicazioni sui requisiti sulla base dei quali organizzare gli interventi da attuarsi da parte di Enti Locali e Aziende sanitarie tramite Unità di Strada;

Ritenuto pertanto opportuno approvare i documenti: 1. “Indirizzi per l’organizzazione e l’attuazione degli interventi di riduzione del danno svolti in strada o in strutture a bassa soglia di accesso rivolti a persone dipendenti da sostanze psicoattive”; 2. “Requisiti delle Unità di Strada per la prevenzione dei comportamenti a rischio tra i consumatori di sostanze psicoattive legali e illegali e di riduzione del danno tra le persone con dipendenza da sostanze”, di cui agli allegati parte integrante della presente deliberazione, che vengono proposti agli Enti Locali ed alle Aziende Sanitarie come indirizzi finalizzati a dare attuazione alle previsioni del DPCM 12 gennaio 2017 e delle citate delibere di Giunta 590/2013, 152/2015, 2307/2016 e DAL 120/2017 ed a garantire maggiore efficacia ed uniformità agli interventi svolti tramite Unità di Strada o strutture a bassa soglia d’accesso;

Dato atto che i documenti sono stati presentati e discussi dalla Cabina di Regia regionale per le politiche sanitarie e sociali (L.R.15/13 e Lr. 2/03) in data 3 aprile 2017, ricevendo un parere positivo;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- n. 66 del 25 gennaio 2016 recante "Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e l'integrità. Aggiornamenti 2016-2018.";

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni ed integrazioni;

- il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e s.m.;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente per oggetto: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni; n. 193 del 27 febbraio 2015 concernente “Contratto di lavoro ai sensi dell’art. 43 L.R. 43/2001 e affidamento dell’incarico di Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali”;

- n. 628 del 29 maggio 2015 ad oggetto "Riorganizzazione della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali" come rettificata dalla n. 1026 del 27 luglio 2015;

- n. 2189 del 21 dicembre 2015 ad oggetto “Linee di indirizzo per la riorganizzazione della organizzazione regionale”;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 ad oggetto “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 702 del 16 maggio 2016 ad oggetto “Approvazione incarichi dirigenziali prorogati e conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali, Agenzie, Istituto e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”;

- n. 1107 dell’11 luglio 2016 ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1681 del 17 ottobre 2016 “Indirizzi per la prosecuzione della riorganizzazione della macchina amministrativa regionale avviata con delibera n. 2189/2015”;

- n. 2344 del 21/12/2016 “Completamento della riorganizzazione della direzione generale cura della persona, salute e welfare”;

- n.3 del 11 gennaio 2017 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito dell'Agenzia di informazione e comunicazione, dell'Agenzia sanitaria e sociale regionale, della Direzione generale Agricoltura, caccia e pesca e della Direzione generale Cura della persona, salute e welfare e riconoscimento retribuzione di posizione fr1super”;

- n. 89 del 30 gennaio 2017 "Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

- n. 486 del 10 aprile 2017 “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Richiamata infine la determinazione n. 20922 del 28 dicembre 2016 avente ad oggetto “Incarichi dirigenziali e assegnazione funzionale di posizioni organizzative presso la Direzione generale Cura della Persona, Salute e Welfare”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alle Politiche per la Salute

a voti unanimi e palesi

delibera 

  1. di approvare i seguenti documenti: 1. “Indirizzi per l’organizzazione e l’attuazione degli interventi di riduzione del danno svolti in strada o in strutture a bassa soglia di accesso rivolti a persone dipendenti da sostanze psicoattive”; 2. “Requisiti delle Unità di Strada per la prevenzione dei comportamenti a rischio tra i consumatori di sostanze psicoattive legali e illegali e di riduzione del danno tra le persone con dipendenza da sostanze”, che si allegano quale parte integrante del presente provvedimento e che costituiscono indirizzi agli Enti Locali ed alle Aziende Sanitarie finalizzati all’attuazione delle previsioni del DPCM 12 gennaio 2017 e delle delibere di Giunta 590/2013, 152/2015, 2307/2016 e D.A.L. 120/2017 citate in premessa ed a garantire maggiore efficacia ed uniformità agli interventi svolti tramite Unità di Strada o strutture a bassa soglia d’accesso;
  2. di pubblicare il presente provvedimento, comprensivo dei suoi allegati, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;
  3. di dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it