E-R | BUR

n. 8 del 19.01.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del D.lgs. 3 aprile, 2006, n. 152 e successive modifiche - Titolo II procedura di verifica (screening) relativa al progetto: lavori di costruzione del II lotto (km 217+000÷220+175) della variante della S.S. 12 “dell’Abetone e del Brennero” in prossimità dell’abitato di Mirandola (MO)

Si avvisa che, ai sensi del Titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche, sono stati depositati presso l’autorità competente Regione Emilia-Romagna Servizio Valutazioni impatto e Promozione sostenibilità Ambientale per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al - progetto: Strada Statale n. 12 ”dell’Abetone e del Brennero” – Lavori di costruzione del II Lotto (km 217+000÷220+175) della variante della S.S. 12 “dell’Abetone e del Brennero” in prossimità dell’abitato di Mirandola (MO)

-

localizzato: a Ovest dell’abitato di Mirandola, con origine dell’intervento in “Via per Concordia”, ove la variante in progetto si raccorda con la variante Sud, attualmente in fase di realizzazione, sviluppandosi verso Nord con collegamento al tracciato storico della statale n. 12 “dell’Abetone e del Brennero” in corrispondenza della provinciale “Via delle Valli”

Presentato da: ANAS SpA, Compartimento della Viabilità per l’Emilia-Romagna, Viale A. Masini n. 8 – Bologna

Il progetto appartiene alla seguente categoria: B.1.16 (Strade extraurbane secondarie a carattere regionale)

Il progetto interessa il territorio dei seguenti comuni: comune di Mirandola

e delle seguenti province: provincia di Modena.

Il progetto prevede: la realizzazione dell’infrastruttura di prolungamento della Variante Sud dall’innesto dell’attuale tracciato sulla “Via per Concordia” fino all’intersezione con il tracciato storico della S.S. n. 12 “dell’Abetone e del Brennero”.

La variante presenta uno sviluppo planimetrico di 3,5 km suddiviso in due tratti il primo dei quali, compreso tra l’innesto con “Via per Concordia” e l’intersezione con “Via Bosco Monastico”, scorre per 1,5 km in direzione Sud-Nord ad una distanza di circa 1,0 km dal centro abitato, con termine nella rotatoria di “Via Bosco Monastico” a servizio della viabilità di gronda con traffico diretto da/per la zona Nord della città. Il secondo tratto si sviluppa invece per 2,0 km dalla citata intersezione alla rotatoria sulla statale “del Brennero e dell’Abetone” in corrispondenza della provinciale “Via delle Valli”, completando idealmente il by-pass di quella parte di tracciato storico della S.S. n. 12 interno all’area urbana di Mirandola, con anche la costruzione di diverse opere di attraversamento idraulico e di due sottopassi poderali “a raso” per consentire la circolazione dei mezzi agricoli nei fondi attraversati e di conseguenza isolati dal tracciato della variante. La variante si configura, secondo il D.M. 05/11/2001 “Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade”, come strada extraurbana secondaria con sezione tipo formata da una corsia per senso di marcia da 3,75 ml più banchina laterale da 1,50 ml. Per quanto concerne l’andamento altimetrico del tracciato si evidenzia come la pendenza longitudinale delle livellette sia prossima a quella del terreno naturale, ad eccezione per i tratti di scavalco ai sottopassi, dove si raggiungono pendenze pari al 2,75%, con raggio di curvatura dei raccordi parabolici compreso nel seguente intervallo 4.000÷30.000 ml. Il corpo stradale si presenta in rilevato con quota da piano campagna pari a 1,5÷2,0 ml per isolare la sovrastruttura stradale dalle acque di falda prossime alla superficie, mentre tutte le rotatorie, formate da quattro e cinque rami, presentano dimesioni idonee a garantire un adeguato livello di servizio durante la vita utile dell’opera.

L’Autorità competente è: Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazioni impatto e Promozione sostenibilità ambientale.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) presso la sede dell’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazioni impatto e Promozione sostenibilità ambientale sita in: Viale della Fiera 8 – 40127 Bologna e presso la sede dei seguenti Comuni interessati: Comune di Mirandola sito in: P.zza Costituente, 1 - 41037 Mirandola (MO)

.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione. 

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4, può presentare osservazioni all’autorità competente: Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazioni impatto e Promozione sostenibilità ambientale al seguente indirizzo: Viale della Fiera n. 8 – 40127 Bologna

.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it