E-R | BUR

n.50 del 11.03.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decisione in merito alla procedura di verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) relativa alla modifica autorizzazione impianto per la selezione e il compostaggio di rifiuti sito a Borgo Val di Taro, Loc. Piani di Tiedoli

L’Autorità competente Provincia di Parma comunica la decisione in merito alla procedura di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale (Screening) relativa alla m odifica dell' autorizzazione impianto per la selezione e il compostaggio di rifiuti sito a Borgo Val di Taro, Loc. Piani di Tiedoli

Il progetto è stato presentato dalla Comunità Montana delle Valli del Taro e Ceno - Piazza XI Febbraio n.7 - 43043 Borgotaro - PR (in qualità di proprietario) e Oppimitti Costruzioni srl - Loc. Pessola n.17 - 43049 Varsi - PR (in qualità di gestore e titolare dell’AIA)

L’impianto interessa il territorio del comune di Borgo Val di Taro e della provincia di Parma.

Ai sensi del Titolo II della L.R. 9/99 smi, l’Autorità competente con deliberazione di Giunta provinciale n. 71 del 27/2/2014 (immediatamente eseguibile) ha assunto la seguente decisione:

per quanto di competenza e fatti salvi i diritti di terzi, sulla base delle valutazioni conclusive della Conferenza di Servizi, di escludere dalla successiva procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) il progetto che prevede l’ampliamento del bacino di utenza, che ora già serve i Comuni del comprensorio della Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno e dei Comuni di Salsomaggiore Terme, Fidenza e Collecchio, come riportato nell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata con D.D. 1744 del 25/7/2013, eliminando il vincolo di territorialità dei rifiuti speciali trattati dall’impianto, ricordando che, trattandosi di impianto assoggettato ad AIA ai sensi del D. Lgs. n. 152/06 e s.m.i., andrà presentata istanza di modifica e che andranno rispettate le indicazioni espresse dal Comune di Borgo Val di Taro nel parere prot. 1119 del 19/2/2014.

Ha disposto altersì di inviare copia della presente determinazione, a cura del Servizio Ambiente, a tutti gli Enti/Organi facenti parte della Conferenza di Servizi e al Proponente e di pubblicare per estratto, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della LR 9/99 smi il presente atto nel BURERT e sul sito web dell’Autorità competente Provincia di Parma, a cura del Servizio Ambiente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it