E-R | BUR

n.390 del 12.12.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedimento autorizzatorio unico regionale comprensivo di Valutazione di Impatto Ambientale ai sensi della LR 4/2018 – Capo III relativo al progetto denominato: “Collegamento tra la S.S. 9 “Emilia” in località San Giovanni in Compito e il casello autostradale A14 “Valle del Rubicone - stralcio di completamento” presentato dalla Provincia di Forlì-Cesena localizzato nei Comuni di Gatteo, Gambettola e Longiano (FC), che comprende variante agli strumenti urbanistici, apposizione del vincolo preordinato all'esproprio, dichiarazione di pubblica utilità e approvazione del progetto

L’ARPAE-SAC Forlì-Cesena per conto dell’autorità competente Regione Emilia-Romagna – Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi dell’articolo 16 della LR 4/2018, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di VIA, relativa al progetto di seguito indicato:

  • Denominazione del progetto: COLLEGAMENTO TRA LA S.S. 9 "EMILIA" IN LOCALITA' SAN GIOVANNI IN COMPITO E IL CASELLO AUTOTRASTRADALE A14 "VALLE DEL RUBICONE" – STRALCIO DI COMPLETAMENTO
  • Proponente: Amministrazione Provinciale Forlì-Cesena
  • Localizzato nella Provincia di: Forlì-Cesena
  • Localizzato nei Comuni di: Gatteo, Gambettola e Longiano

Il progetto è assoggettato alla procedura di VIA, ai sensi del Capo III della L.R. 4/2018, su richiesta del proponente in quanto il progetto appartiene alla seguente categoria di cui agli Allegati A e B alla L.R. 4/2018: B.2.43: strade extraurbane secondarie.

Le opere riguardano la costruzione di una nuova strada provinciale extraurbana di lunghezza circa 3000 m. e larghezza 9,50 m. che rappresenta il completamento di un collegamento che dalla s.s. 9 “Via Emilia” in località San Giovanni in Compito nel comune di Longiano consentirà di arrivare fino al casello autostradale A14 “Valle del Rubicone” in comune di Gatteo attraversando parte del territorio del comune di Gambettola. In particolare oggetto del provvedimento è il tratto che dalla s.s. 9 “Via Emilia” arriva fino ad una rotatoria da realizzarsi in via Molino Vecchio, il rimanente tratto dalla rotatoria in via Molino Vecchio fino alla rotatoria della s.p. 33 di fronte al casello A14, sarà realizzato da parte del Comune di Gatteo.

Ai sensi dell’art. 16 della LR 4/2018, il presente avviso al pubblico tiene luogo delle comunicazioni di cui agli articoli 7 e 8, commi 3 e 4, della L. 241/90. In particolare la pubblicazione nel BURERT è prevista per la variante agli strumenti urbanistici (L.R. 24/2017 e L.R. 4/2018), e per l'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio e dichiarazione di pubblica utilità (L.R. 37/2002).

Il SIA e il relativo progetto, ai sensi dell'art. 16 della LR 4/2018, sono depositati per 60 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT sul Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna (https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati, ai fini dell'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio, presso la Provincia di Forlì-Cesena – Servizio Tecnico Infrastrutture Trasporti e Pianificazione Territoriale– Piazza Morgagni n. 9, Forlì – Ufficio Patrimonio, e nel sito della Regione Emilia-Romagna https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas.

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 17 della L.R. 4/2018, può presentare osservazioni all’Autorità Competente Regione Emilia-Romagna, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE di Forlì-Cesena al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoofc@cert.arpa.emr.it.

Ai sensi della L.R. 4/2018, e secondo quanto richiesto dal proponente, l’eventuale emanazione del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale comprende e sostituisce le seguenti autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, concerti, nulla osta e assensi comunque denominati, necessari alla realizzazione ed esercizio del progetto ed indicati ai seguenti punti:

  • Provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale
  • Autorizzazione Paesaggistica (art. 146 del D.Lgs.22 gennaio 2004, n. 42)
  • Parere di competenza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini ai sensi dell’art. art.146 D.Lgs 42/2004 (paesaggistico) e ai sensi dell’art. 25 del D.Lgs 560/2016 (aercheologico)
  • Parere di compatibilità con gli obiettivi del Piano Stralcio per il Rischio Idrogeologico
  • Parere tecnico e Nulla Osta Acustico
  • Approvazione del piano di utilizzo delle terre e rocce da scavo
  • Assenso alla Variante agli strumenti di pianificazione territoriale provinciale ed urbanistica di competenza della Regione Emilia-Romagna - Servizio Pianificazione territoriale e urbanistica, dei trasporti e del paesaggio, Provincia di Forlì-Cesena, dei Comuni di Longiano e di Gambettola e dell’Unione Comuni Rubicone Mare;
  • VALSAT
  • Autorizzazione Sismica
  • Autorizzazione FFS (D.P.R. 753/80)
  • Autorizzazione/Concessione del Consorzio di Bonifica della Romagna
  • Nulla Osta rispetto alle interferenze con gli enti gestori di reti di servizi
  • Parere su interferenza con viabilità statale di competenza di ANAS – area compartimentale Emilia-Romagna;
  • Nulla Osta Ministero Difesa
  • Variante agli strumenti territoriali (PTCP) e urbanistici (PRG – Longiano, POC – Gambettola, PSI-POC tematico Gatteo)
  • Apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità ai sensi della L.R. 19 dicembre 2002 n. 37.

È allegato al progetto un elaborato predisposto dal proponente in cui sono elencate le aree interessate dall’opera e i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it