E-R | BUR

n.79 del 23.03.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

D.Lgs n. 61/2010. Determinazione n. 12459 del 30 settembre 2015. Selezione delle candidature pervenute, nomina dei Presidenti e dei Presidenti supplenti delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna e aggiornamento Commissioni

 IL RESPONSABILE

Richiamato il Regolamento (CE) n. 607/2009 della Commissione del 14 luglio 2009 recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette, le menzioni tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di determinati prodotti vitivinicoli;

Richiamati, in particolare, gli artt. 25 e 26 del predetto Regolamento (CE) n. 607/2009 che disciplinano, rispettivamente, la verifica annuale e gli esami analitici e organolettici che devono essere effettuati dagli organismi di controllo, incaricati per la verifica del rispetto del disciplinare di produzione dei vini a denominazione d’origine ed indicazione geografica;

Visto il Decreto Legislativo 8 aprile 2010 n. 61 “Tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, in attuazione dell'articolo 15 della legge 7 luglio 2009, n. 88”, ed in particolare l’art. 15 che prevede:

  • al comma 1, che ai fini della rivendicazione i vini a DOCG e DOC, prima della loro designazione e presentazione, debbano essere sottoposti ad analisi chimico-fisica ed organolettica, che certifichi la corrispondenza alle caratteristiche previste dai rispettivi disciplinari;
  • al comma 3, che l’esame organolettico sia effettuato da apposite Commissioni di Degustazione, tra cui quelle istituite presso le Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e che tali commissioni siano indicate dalla competente struttura di controllo, per le relative DOCG e DOC;

Preso atto che il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dell’11 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 295 del 20 dicembre 2011, recante “Disciplina degli esami analitici per i vini DOP e IGP, degli esami organolettici e dell’attività delle commissioni di degustazione per i vini DOP e del relativo finanziamento”, dispone, tra l’altro:

- all’art. 5 comma 3, che le Commissioni di degustazione di cui al Decreto legislativo n. 61/2010:

  • siano indicate dalla competente struttura di controllo per le relative DOCG e DOC;
  • siano nominate dalle competenti Regioni;
  • siano costituite da tecnici ed esperti degustatori, scelti negli elenchi di cui all’art. 6 del Decreto ministeriale;

Richiamata la deliberazione di Giunta regionale n. 1141 del 30 luglio 2012 con la quale sono state approvate le “Disposizioni regionali per la nomina dei Presidenti e dei Presidenti supplenti delle Commissioni di Degustazione dei Vini DOC e DOCG e per il funzionamento delle Commissioni di Degustazione” disponendo, in particolare, di demandare al Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali l’istituzione delle Commissioni di Degustazione e la nomina dei Presidenti e relativi supplenti, dei segretari e loro supplenti;

Viste le proprie determinazioni:

  • n. 12036 del 24 settembre 2012 con la quale sono state istituite le commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della regione Emilia-Romagna ed è stato approvato l'avviso pubblico per la selezione delle candidature a presidente e a presidente supplente;
  • n. 855 del 6 febbraio 2013 con la quale sono state selezionate le candidature pervenute e nominati, per un periodo di tre anni, i presidenti e i presidenti supplenti delle commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna;
  • n. 7769 del 10 giugno 2014 con la quale sono state selezionate le candidature pervenute e nominato il presidente della commissione di degustazione dei vini DOC 03 Parma”;

- n. 13760 del 2 ottobre 2014 che stabilisce che:

  1. le commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna 06 Modena, 07 Modena, 08 Bologna, 11 Romagna siano competenti anche per la degustazione dei vini DOP “Pignoletto”;
  2. le denominazioni degustate dalla Commissione 08 Bologna sono: Colli Bolognesi, Colli Bolognesi classico Pignoletto, Colli di Imola, Romagna, Pignoletto;
  3. le Commissioni 08 Bologna e 11 Romagna siano competenti a degustare anche le produzioni ottenute in conformità alla proposta di modifica del disciplinare DOCG “Colli Bolognesi Classico Pignoletto” in DOCG “Colli Bolognesi Pignoletto”, di cui al provvedimento ministeriale del 28/8/2014 prot. n. 64417;

Atteso che con propria determinazione n. 12459 del 30 settembre 2015, in considerazione della scadenza, fissata al 6 febbraio 2016, degli incarichi di presidente e presidente supplente conferiti con gli atti sopra citati, è stato approvato l'avviso pubblico per la selezione delle candidature a Presidente e a Presidente supplente delle commissioni di degustazione e sono state altresì disposte alcune modificate alle commissioni stesse;

Preso atto che nell'allegato 1 della determinazione n. 12459/2015, concernente l'aggiornamento delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna, per mero errore materiale non è stata indicata la denominazione “Pignoletto” tra le denominazioni delle Commissioni 06 e 07 “Modena”, 08 “Bologna” e 11 “Romagna”, come invece stabilito con la determinazione n. 13760/2014 sopra citata;

Vista la nota di “Valoritalia S.r.l.” del 2 marzo 2016, nostro protocollo PG/2016/142019, con la quale detto Organismo di controllo ha proposto modifiche dei segretari e dei segretari supplenti delle Commissioni di degustazione;

Ritenuto opportuno aggiornare l'elenco delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna con le modifiche proposte da Valoritalia, come riportato nell’allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;

Preso atto del verbale istruttorio dei funzionari di questo Servizio in data 3/3/2016, prot. NP/2016/4049, dal quale si evince che:

  • sono pervenute ventidue (22) candidature a Presidente di Commissione di degustazione, come riportate nell’allegato 2 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  • venti candidature risultano presentate entro il termine previsto dall’avviso pubblico (29 dicembre 2015), approvato con la citata determinazione n. 12459/2015, mentre le candidature presentate dai sig.ri Tognoli Luca Camillo e Arlotti Alessandro sono state presentate oltre il termine previsto;
  • sono stati effettuati controlli in merito alla sussistenza del requisito di onorabilità su un campione pari al 20% delle domande ricevute entro i termini;
  • tutti i candidati che hanno presentato domanda entro il termine risultano in possesso dei requisiti per la presentazione della candidatura, previsti all’art. 3 dell’avviso;
  • ai candidati è stato attribuito il punteggio di merito in relazione al possesso dei requisiti preferenziali indicati agli art.li 3 e 5 dell’avviso;
  • in relazione al punteggio attribuito è stata predisposta la graduatoria dei candidati, come riportato nell’allegato 3 parte integrante e sostanziale del presente atto;

Valutato, in particolare:

  • per quanto riguarda le commissioni 01 Piacenza, 02 Piacenza e 12 Piacenza, che hanno le stesse competenze e per le quali sono ammissibili otto candidature, di assegnare il ruolo di Presidente ai primi tre classificati ed il ruolo di supplente al quarto, al quinto e al sesto classificato;
  • per la commissione 03 Parma, per la quale è pervenuta ed è ammissibile una sola candidatura, di nominare il solo Presidente;
  • per le commissioni 04 e 05 Reggio Emilia, con le stesse competenze e per le quali sono ammissibili tre candidature, di assegnare il ruolo di Presidente ai primi due classificati ed il ruolo di supplente, per entrambe le commissioni, al terzo classificato;
  • per le commissioni 06 e 07 Modena, con le stesse competenze e per le quali sono ammissibili tre candidature, di assegnare il ruolo di Presidente ai primi due classificati ed il ruolo di supplente, per entrambe le commissioni, al terzo classificato;
  • per la commissione 10 Romagna, per la quale è pervenuta ed è ammissibile una sola candidatura, di nominare il solo Presidente;

Ritenuto, pertanto, di approvare la graduatoria contenuta nell'allegato 3 e di nominare i Presidenti ed i Presidenti supplenti delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna, così come indicato nell’allegato 4 parte integrante e sostanziale del presente atto;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n.43 “Testo unico in materia di organizzazione di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Viste altresì le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007" e successive modifiche;
  • n. 1950 del 13 dicembre 2010 recante “Revisione della struttura organizzativa della Direzione Generale attività produttive, commercio e turismo e della Direzione Generale Agricoltura”;
  • n. 106 del 1 febbraio 2016 recante ”Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni Generali - Agenzie - Istituto”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta regionale 2416/2008 e s.m.i., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

  1. di aggiornare le Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna come indicato nell ’allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di dare atto che, a seguito della pubblicazione dell’avviso pubblico per la selezione delle candidature a Presidente e a Presidente supplente delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna - approvato con propria determinazione n. 12459/2015 - sono pervenute 22 candidature, come indicato nell’allegato 2 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  3. di non accogliere le candidature presentate dai sig.ri Tognoli Luca Camillo e Arlotti Alessandro in quanto presentate oltre il termine previsto dall’avviso (29 dicembre 2015);
  4. di approvare la graduatoria dei candidati, come riportata all’allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  5. di nominare i Presidenti ed i Presidenti supplenti delle Commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna, così come indicato nell’allegato 4 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  6. di dare atto che, ai sensi di quanto previsto dalla delibera di giunta n. 1141/2012, art. 1 dell'allegato, i Presidenti ed i Presidenti supplenti nominati con il presente atto restano in car ica per un triennio dalla data di approvazione del presente atto;
  7. di comunicare per iscritto a ciascun candidato l’esito della selezione;
  8. di dare atto che nei confronti del presente provvedimento è possibile ricorrere entro 60 (sessanta) giorni dal ricevimento della comunicazione di cui al precedente punto 7, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna.
  9. di disporre la pubblicazione integrale della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e di diffonderla altresì attraverso il sito E-R Agricoltura.

Il Responsabile del Servizio

Franco Foschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it