E-R | BUR

n.343 del 21.11.2013 (Parte Seconda)

XHTML preview

Acquisizione di servizi per la realizzazione di attività di supporto tecnico-informatico. Specificazione del servizio, quantificazione del fabbisogno e approvazione procedure

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Il Presidente della Giunta della Regione Emilia-Romagna, assunte le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso decreto-legge, a norma dell’articolo 1, comma 2, del D.L. n. 74 del 6 giugno 2012, in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”;

Visto l’art. 5 della Legge 24 febbraio 1992, n. 225;

Visto l’art. 1, comma 4, del D.L. n. 74 del 6 giugno 2012, come convertito nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, ai sensi del quale agli interventi di cui al medesimo decreto provvedono i Presidenti delle Regioni operando con i poteri di cui all’articolo 5, comma 2, della L. n. 225/92 e l’art. 2, comma 1, del D.L. n. 74/2012 con il quale è stato istituito il Fondo per la ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici del 20-29 maggio 2012, le cui risorse sono assegnate su apposite contabilità speciali intestate ai Commissari delegati ai sensi del medesimo articolo 2, comma 6;

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 luglio 2012 che, in attuazione dell’art. 2, comma 2, del D.L. 74/2012, ripartisce le risorse del Fondo di cui al punto precedente tra le regioni interessate;

Visto il Decreto Legge n. 43 del 26 aprile 2013 convertito con modificazioni con Legge n. 71 del 24/6/2013 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. Trasferimento di funzioni in materia di turismo e disposizioni sulla composizione del CIPE.” con il quale viene prorogato al 31/12/2014 lo stato di emergenza conseguente agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012;

Vista l’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 3 del 2 giugno 2012, adottata ai sensi della delibera del Consiglio dei Ministri del 30 maggio 2012, con la quale, tra l’altro, si è provveduto, ai fini dell’assistenza e del soccorso alla popolazione, ad istituire presso la sede dell’ Agenzia regionale di protezione civile, la Direzione Comando e Controllo (Di.Coma.C), quale organismo di coordinamento delle componenti e delle strutture operative del Servizio nazionale di protezione civile, a supporto delle attività del Capo del Dipartimento della Protezione Civile;

Vista l’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 15 del 1 agosto 2012, con la quale, acquisita l’intesa dei Presidenti delle Regioni - Commissari delegati, si dispone che le funzioni e le attività della Di.Coma.C cessano alla data del 2 agosto 2012 e in particolare che il Presidente della Regione Emilia-Romagna - Commissario delegato, ai fini delle attività di assistenza alla popolazione si avvale dell’Agenzia Regionale di Protezione civile;

Richiamata la propria ordinanza del 2 agosto 2012 n. 17, come modificata con ordinanza n. 19 del 7 agosto 2012, con la quale, oltre alla definizione delle misure, anche di carattere organizzativo volte a garantire la prosecuzione, senza soluzione di continuità, delle attività già avviate dalla Di.Coma.C, in stretto raccordo con le strutture regionali e ad assicurare la continuità operativa con la gestione precedente, si è provveduto a programmare una spesa per far fronte agli oneri relativi alle diverse tipologia di interventi di assistenza alla popolazione ed attività ad essi strumentalmente connessi;

Richiamata la propria ordinanza n. 31 del 30 agosto 2012 “Disposizioni generali per il funzionamento della struttura commissariale prevista dall’art. 1, comma 5 del D.L. 74/2012, come modificato e convertito in legge e dall’art. 3-bis del D.L. 95/2012, inserito dalla legge di conversione n. 135/2012” e s.m.i., ed in particolare l’art. 4 comma 2 del dispositivo che prevede per il Commissario la possibilità di disporre delle strutture operative della Regione Emilia-Romagna;

Vista la D.G.R. n. 2066 del 28/12/2012 “Convenzione operativa per la definizione dei rapporti di collaborazione tra la struttura di supporto del presidente della Regione Emilia-Romagna in qualità di commissario delegato per la ricostruzione e le strutture organizzative della Regione Emilia-Romagna”;

Vista inoltre la L.R. n. 16 del 2012 “Norme per la ricostruzione nei territorio interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012”;

Considerato che, il Servizio Opere e Lavori Pubblici. Legalità e Sicurezza. Edilizia Pubblica e Privata della Regione Emilia-Romagna, è impegnato nell’attuazione dei seguenti atti:

  • Delibera di Giunta regionale n. 801 del 17 giugno 2013 - “Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali (Articolo 4 del D.L. 74/2012, convertito nella legge 122/2012 articolo 11 della legge regionale 21 dicembre 2012, n. 16)”;
  • Delibera di Giunta regionale n. 1388 del 30 settembre 2013 - “Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012: approvazione aggiornamento al settembre 2013. Piani annuali 2013-2014 opere pubbliche, beni culturali ed edilizia scolastica-università: approvazione” e in particolare il regolamento dei piani annuali 2013-2014 descritto nell’allegato E;
  • Ordinanza del Commissario Delegato n. 120 del 11 ottobre 2013 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione piani annuali 2013-2014.”;

Rilevata, a tal fine, l’esigenza del Servizio regionale di cui sopra di disporre di un supporto tecnico - informatico per la “realizzazione di un sistema informativo a supporto della gestione del procedimento amministrativo delle opere pubbliche e dei beni culturali contenute nel Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali (articolo 4 del D.L. 74/2012, convertito nella legge 122/2012 e articolo 11 della legge regionale 16/2012) ”;

Considerato inoltre che il Servizio Opere e Lavori Pubblici. Legalità e Sicurezza. Edilizia Pubblica e Privata della Regione Emilia-Romagna è impegnato nell’attuazione della LR n. 16 del 2012 e dell’ordinanza commissariale n. 60 del 2013, ed in particolare nelle attività relative al monitoraggio dell’individuazione e attuazione delle Unità Minime di Intervento (UMI), a quelle di supporto alla predisposizione e di approvazione dei Piani della Ricostruzione, anche attraverso le attività del Comitato Unitario per la Ricostruzione (CUR) di cui alla D.G.R. 1107 del 2013 e successiva D.D. n. 9959 del 2013;

Rilevata, a tal fine, l’esigenza del Servizio regionale di cui sopra di disporre di un supporto tecnico-informatico per gli “interventi necessari per lo sviluppo e la gestione delle UMI nei sistemi informativi a supporto del processo di ricostruzione”;

Ritenuto al fine di soddisfare l’esigenza di cui ai punti precedenti:

- di attribuire alla presente ordinanza il valore di atto di programmazione anche ai sensi dell’Appendice 1 della deliberazione di Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm. e per gli effetti di cui all’art. 131 della stessa;

- di autorizzare, per le motivazioni precedentemente espresse, la fornitura dei servizi necessari, individuati dal piano allegato alla presente, per una spesa presunta complessiva di € 319.640,00 (iva 22% inclusa), che trova copertura finanziaria a valere sulle risorse rivenienti dal Fondo di cui all’art. 2 del D.L. n. 74/2012 (convertito con modificazioni in L. 1 agosto 2012, n. 122) che risulta sufficientemente capiente;

- di autorizzare il Servizio Opere e Lavori Pubblici. Legalità e Sicurezza. Edilizia Pubblica e Privata della Regione Emilia-Romagna ad esperire le procedure per l’individuazione dei prestatori di servizi, ai sensi dell’art. 125, comma 11, del D.Lgs. 163/2006;

- di delegare pertanto ad operare su Acquistinretepa.it del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, in nome e per conto dello scrivente Commissario Delegato e per le finalità sopra riportate:

  • Leonardo Draghetti, dirigente responsabile del servizio sopra menzionato come Punto Ordinante;
  • Luca Predieri, funzionario del servizio stesso, come Punto Istruttore;
  • Maria Chiara Bini, funzionario del servizio stesso, come Punto Istruttore;

Visti inoltre:

- il D.Lgs. 12/4/2006, n.163 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE” e s.m.i.;

- il D.P.R. 5/10/2010 n. 207 “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12/4/2006, n. 163”;

- la Legge 13/8/2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e s.m.i.;

- la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti pubblici di Lavori, Servizi e Forniture del 7/7/2011, n. 4 “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della legge 13/8/2010, n. 136”;

- il D.L. 6 luglio 2012, n.95 “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini” convertito, con modificazioni, dalla Legge 7 agosto 2012, n.135;

- il D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136.” e, in particolare, l’art.83, comma 3, lett. e);

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- il D.Lgs. 9 ottobre 2002 n.231 di “Attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali”;

 DISPONE

Per le motivazioni espresse in narrativa:

1. di approvare il “Programma di acquisizione di servizi per la realizzazione delle attività di supporto tecnico-informatico” allegato alla presente ordinanza e che ne costituisce parte integrante e sostanziale, comportante una spesa complessiva di € 319.640,00 (iva 22% inclusa);

2. di dare atto che gli oneri complessivi pari ad euro 319.640,00 (iva 22% inclusa) di cui al punto 1 trovano copertura finanziaria a valere sulle risorse rivenienti dal Fondo di cui all’art. 2 del D.L. n. 74/2012 (convertito con modificazioni in L. 1 agosto 2012, n. 122) che risulta sufficientemente capiente;

3. di autorizzare il Servizio Opere e Lavori Pubblici. Legalità e Sicurezza. Edilizia Pubblica e Privata della Regione Emilia-Romagna ad esperire le procedure per l’individuazione del prestatore di servizi ai sensi dell’art. 125, comma 11, del D.Lgs. 163/2006;

4. di delegare pertanto ad operare su Acquistinretepa.it del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, in nome e per conto dello scrivente Commissario Delegato e per le finalità sopra riportate:

  • Leonardo Draghetti, dirigente responsabile del servizio sopra menzionato, come Punto Ordinante;
  • Luca Predieri, funzionario del servizio stesso, come Punto Istruttore;
  • Maria Chiara Bini, funzionaria del servizio stesso, come Punto Istruttore

5. di nominare Leonardo Draghetti quale Responsabile Unico del Procedimento e Massimo Parrucci quale Direttore dell’esecuzione del contratto ai sensi degli articoli 10, 119 del D.Lgs. 12/4/2006, n.163 e dell’articolo 300 del DPR 5/10/2010, n.207;

6. di dare atto che il Servizio Opere e Lavori Pubblici. Legalità e Sicurezza. Edilizia Pubblica e Privata della Regione Emilia-Romagna provvederà a trasmettere la rispettiva documentazione, ai fini dell’emissione degli ordinativi di pagamento, all’Agenzia regionale di Protezione Civile, quale struttura di supporto al Commissario delegato, preposta alla gestione delle risorse a valere sulla contabilità speciale n.5699 intestata al “Commissario Delegato - Presidente della Regione Emilia-Romagna D.L. 74/2012” ed accesa presso la Tesoreria Provinciale dello Stato - Sezione di Bologna.

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 20 novembre 2013

Il Commissario Delegato

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it