E-R | BUR

n.266 del 21.10.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

DLgs 152/2006 e s.m.i. - L.R. 9/1999 e s.m.i. Decisione in merito alla procedura di screening per progetto di estensione dell'autorizzazione al trattamento di rifiuti pericolosi, presso lo stabilimento di Ferrara in via Marconi 73. Ditta Vinyloop Ferrara SpA

Ai sensi del Titolo II della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i. e del DLgs 152/06 e smi, l’autorità competente Provincia di Ferrara, con Atto del Presidente n.184 dell’11/9/2015, ha assunto la seguente decisione:

IL PRESIDENTE

(omissis) 

decreta:

a) Di escludere, ai sensi dell’art. 10 comma 1 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, DLgs 152/06, DLgs 4/08 e smi, il progetto presentato dalla ditta Vinylop Ferrara SpA per l’estensione dell’autorizzazione al trattamento di rifiuti pericolosi, presso lo stabilimento di Ferrara in via Marconi 73, da ulteriore procedura di VIA, con le seguenti prescrizioni:

  • la ditta dovrà attivare la procedura di modifica dell’autorizzazione unica, ai sensi dell’art. 208 del Dlgs 152/2006 e smi;
  • durante le fasi preliminari (scarico, stoccaggio, omogeneizzazione e pretrattamento) al processo di dissoluzione i rifiuti di cui al codice CER 191211* in ingresso all’impianto dovranno essere tenuti separati dai rifiuti non pericolosi autorizzati con atto P.G. n. 27549 del 15/3/2006, successivamente modificato dagli atti P.G. n. 65267 del 14/7/2006 e n. 1030 del 26/2/2015;
  • la ditta dovrà provvedere a comunicare al Consorzio IFM le eventuali variazioni relative alla tipologia del rifiuto trattato nel processo, adeguando i controlli da effettuare sulle acque di processo secondo le indicazione del Consorzio stesso;
  • la ditta dovrà essere iscritta al SISTRI per l’attività di recupero di rifiuti pericolosi; 

b) Di pubblicare, per estratto, ai sensi dell’art. 10, comma 3 della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni, il presente partito di deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e sul sito della Provincia di Ferrara in forma integrale;

c) Di trasmettere la presente deliberazione ad Arpa Sezione provinciale di Ferrara, AUSL Dipartimento di Sanità pubblica, Comune di Ferrara - Servizio Ambiente e SUAP ai fini del rilascio dell’atto alla Ditta.

d) Di dare atto che gli oneri istruttori dovuti per procedura di screening sono risultati pari a euro 250,00 già incassati con Reversale n. 1095 del 12/3/2015 al capitolo 0311040 azione 1379 del Bilancio Prov.le 2015.

e) Di comunicare che, ai sensi dell’articolo 3 comma 4 della Legge n. 241 del 1990, avverso il provvedimento conclusivo testé indicato potrà essere esperito ricorso in sede giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia-Romagna, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di ricevimento del provvedimento stesso; ovvero potrà essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 (centoventi) giorni dalla data di ricevimento del provvedimento stesso.

decreta inoltre

Di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 12, comma 9, del vigente Statuto Provinciale, in considerazione dell’urgenza del proponente ad esercitare l’attività con l’inserimento del nuovo codice CER richiesto. 

Il presente atto in formato integrale è disponibile sul sito web della Provincia di Ferrara:

- nella sezione dedicata alle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale: http://www.provincia.fe.it/sito?nav=635

- e in pubblicazione all’Albo Pretorio on line: http://www.
provincia.fe.it/albopretorio/albopretorio/Main.do?MVPG
=AmvRicercaAlbo

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it