E-R | BUR

n.155 del 19.10.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esame, per l'assegnazione di una sede farmaceutica di nuova istituzione nella provincia di Ferrara, comune di Cento frazione di Corporeno. Revoca atto P.G. n. 62354/2011. Determinazione del Dirigente del Settore Servizi alla Persona della Provincia di Ferrara P.G. n. 79677 del 5/10/2011

Il Dirigente del Settore Servizi alla Persona, vista la propria determinazione n. 62354 dell’1/8/2011 recante ”Indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esame, per l’assegnazione di una sede farmaceutica di nuova istituzione nella provincia di Ferrara, comune di Cento frazione di Corporeno”;

dato atto che il suddetto bando di concorso è stato pubblicato nel BURERT n. 126, Parte terza, del 10/8/2011 e per estratto sulla G.U. n. 66 del 19/8/2011- 4^ Serie speciale concorsi - e divulgato come segue:

- pubblicazione sulle pagine Internet della Provincia di Ferrara al seguente indirizzo: www.provincia.fe.it, alla voce Concorsi e selezioni - Altre selezioni;

- pubblicazione all’Albo Telematico della Provincia di Ferrara;

- trasmissione di copia agli Assessorati alla Sanità di tutte le Regioni, delle Province Autonome di Trento e Bolzano e delle Province della Regione Emilia-Romagna, nonché al Comune in cui la sede è messa a concorso, con richiesta di pubblicazione all’Albo Pretorio;

- trasmissione contemporanea di copia alla F.O.F.I. Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, all’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Ferrara ed al Ministero della Salute;

visto che l’art. 9 del bando di concorso prevede: “... l’esame consisterà in una prova attitudinale articolata in cento (100) domande riguardanti le seguenti materie: farmacologia, farmacognosia, tossicologia, tecnica farmaceutica, anche con riferimenti alla chimica farmaceutica, farmacoeconomia, con specifico riferimento alla gestione della farmacia, legislazione farmaceutica, diritto sanitario, ivi inclusa la legislazione dei prodotti di interesse sanitario (come previsto dal D.P.C.M. 18 aprile 2011, n. 81, pubblicato sulla G.U. n. 131 dell’8/6/2011). La prova attitudinale sarà effettuata ai sensi dell’art. 7, commi 2 e 2bis del D.P.C.M. 30 marzo 1994, n. 298 così come modificato dall’art. 1 del D.P.C.M. 13 febbraio 1998, n. 34, sorteggiando n. 100 domande tra quelle pubblicate sul supplemento straordinario della Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale - n. 24 del 27 marzo 1998 o sue eventuali revisioni di cui al citato art. 7 conseguenti all’entrata in vigore del D.P.C.M. 18 aprile 2011, n. 81 …”, includendo quindi anche le nuove materie d’esame previste dal D.P.C.M. n. 81 del 18/4/2011;

visto che in data 12/8/2011 è stato pubblicato sulla G.U. n 187 (e supplemento straordinario n. 15) il decreto del Ministro della Salute del 21/7/2011 recante “ Approvazione delle domande con le relative risposte per i concorsi per il conferimento delle sedi farmaceutiche” e che l’art. 2 di detto decreto prevede che lo stesso si applichi ai concorsi banditi successivamente alla sua entrata in vigore e quindi dopo il 27/8/2011; 

ritenuto che:

- la predetta previsione obbliga ad utilizzare per la prova pratica del concorso in parola i vecchi quesiti pubblicati sul supplemento straordinario della Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale - n. 24 del 27 marzo 1998;

- un esame di detti quesiti, condotto dopo la chiusura del bando predetto, ha fatto emergere che molti di essi sono obsoleti, inattuali o non sono esatte le relative risposte pubblicate nella più volte richiamata G.U. del 1998;

visto che in recenti concorsi banditi da altre Amministrazioni sono state escluse dall’estrazione a sorte per la prova d’esame, perché ritenute non corrette le risposte indicate, diverse decine di domande tra quelle pubblicate sul supplemento straordinario della G.U. 4^ Serie speciale n. 24/1998;

ritenuto che sussista l’interesse pubblico ad effettuare la selezione per l’assegnazione della sede farmaceutica di nuova istituzione sul numero più ampio di materie previsto dal D.P.C.M. n. 81 del 18/4/2011 e con utilizzo dei nuovi e più aggiornati quesiti approvati con il citato decreto del Ministro per la Salute del 21/7/2011 pubblicato sulla G.U. n. 187 del 12/8/2011- supplemento straordinario n. 15, ciò al fine di consentire che la selezione avvenga sulla base della valutazione delle più ampie competenze disciplinari ritenute oggi necessarie per la conduzione di una farmacia e su quesiti aggiornati allo stato delle conoscenze scientifiche;

visto il “Regolamento per la disciplina dell’accesso, della pubblicità degli atti e della partecipazione al procedimento amministrativo” approvato dal Consiglio provinciale con deliberazione n. 49/35582/2011, esecutiva ai sensi di Legge;

ritenuto pertanto di revocare, alla luce della nuova valutazione dell’interesse pubblico, il concorso bandito con la propria determina n. 62354 dell’1/8/2011 e di approvare il nuovo bando di concorso Allegato “A” alla presente determinazione di cui è parte integrante;

ritenuto di dover fare salve le domande di partecipazione presentate dai candidati ai sensi del bando di concorso approvato con la richiamata determinazione n. 62354 dell’1/8/2011 e di dare atto che i candidati che hanno prodotto dette domande saranno ammessi al concorso bandito con la presente determina, con riserva della verifica del possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione, ad eccezione dei candidati che hanno prodotto domande non complete o dalle quali emerga palesemente la mancanza dei predetti requisiti;

determina:

1) di revocare per i motivi di cui in premessa il concorso bandito con determina n. 62354 dell’1/8/2011 per i motivi di cui in premessa pubblicato nel BURERT n. 126 del 10/8/2011 e per estratto sulla G.U. n. 66 del 19/8/2011 - 4^ serie speciale concorsi;

2) di approvare il nuovo bando di concorso Allegato “A” alla presente determinazione di cui è parte integrante ed i relativi Allegati B, C, D, E, F;

3) di dare atto che sono fatte salve le domande di partecipazione presentate dai candidati ai sensi del bando di concorso approvato con la determinazione n. 62354 dell’1/8/2011 e di dare atto che i candidati che hanno prodotto dette domande saranno ammessi al concorso bandito con la presente determina, con riserva della verifica del possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione, ad eccezione dei candidati che hanno prodotto domande non complete o dalle quali emerga palesemente la mancanza dei predetti requisiti; 

3) di dare atto che il presente bando sarà pubblicizzato nel seguente modo:

  • pubblicazione nel BURERT - Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;
  • pubblicazione per estratto, entro i successivi dieci giorni, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana;
  • pubblicazione sulle pagine Internet della Provincia di Ferrara al seguente indirizzo: www.provincia.fe.it, alla voce Concorsi e selezioni - Altre selezioni;
  • pubblicazione all’Albo Telematico della Provincia di Ferrara;
  • trasmissione di copia agli Assessorati alla Sanità di tutte le Regioni, delle Province Autonome di Trento e Bolzano e delle Province della Regione Emilia-Romagna, nonché al Comune in cui la sede è messa a concorso, con richiesta di pubblicazione all’Albo pretorio;
  • trasmissione contemporanea di copia alla F.O.F.I. Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, all’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Ferrara ed al Ministero della Salute; 

4) di dare atto che l’entrata derivante dalla tassa di iscrizione al concorso sarà accertata, sul capitolo n. 0351386, azione n. 1404 del Bilancio 2011, competenza;

5) di rinviare a successiva determinazione l’impegno della spesa necessaria per l’espletamento del concorso. 

Il Dirigente Responsabile

Nadia Benasciutti

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it