E-R | BUR

n.411 del 27.12.2018 (Parte Prima)

XHTML preview

Oggetto n. 7700 - Ordine del giorno n. 8 collegato all’oggetto 7567 Progetto di legge d'iniziativa Giunta recante: “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2019-2021”. A firma del Consigliere: Facci

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che 

la Regione Emilia-Romagna, al fine di garantire al massimo la sicurezza stradale, e quindi per ridurre il numero delle vittime sulla strada e il costo sociale causato dagli incidenti stradali, interviene con azioni di educazione, formazione e diffusione della cultura della sicurezza stradale; 

a tal fine, la Regione - anche alla luce delle indicazioni europee e nazionali recepite con la legge 120/2010 (art. 1 comma 1 del Nuovo Codice della strada) e Piano Nazionale della Sicurezza Stradale - Orizzonte 2020 - ha provveduto ad istituire l'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale; 

Considerato che: 

l'Osservatorio rappresenta un punto di riferimento per le istituzioni, il territorio e la società in genere, ed è stato riformato con la legge regionale n. 13 del 2015 "Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni" (art. 80: Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale. Modifiche alle leggi regionali n. 30 del 1992 e n. 35 del 1990). 

L'osservatorio si avvale come metodo di lavoro del "sistema a rete", vale a dire un approccio che prevede il coinvolgimento di soggetti, istituzionali e non, che svolgono un ruolo in materia di sicurezza stradale. Il sistema permette che ciascuno porti esperienze, professionalità e risorse, evitando, allo stesso tempo, sovrapposizioni e dispersione di risorse. 

Per promuovere azioni informative e di sensibilizzazione indispensabili a contrastare gli incidenti stradali, l'Osservatorio utilizza forme di comunicazione molto diversificate e sperimentali, avvalendosi anche di tipologie di linguaggi differenziati indispensabili per raggiungere il maggior numero di utenti della strada.

A solo titolo esemplificativo, l'Osservatorio organizza ogni anno campagne scolastiche di sensibilizzazione alla sicurezza, crash test simulati, campagne di comunicazioni sociali rivolte ai motociclisti, al fair play tra gli utenti stradali, ai guidatori over 65, ai ciclisti.

Evidenziato che 

per l'anno 2019, l'Osservatorio avrà a disposizione per la propria attività la somma omnicomprensiva di € 396.000,00 e quindi un importo di circa € 44.000,00 per provincia. 

Tutto ciò premesso, impegna la Giunta 

a valutare l'opportunità e la necessità di aumentare le risorse attualmente messe a disposizione dell'Osservatorio regionale per la sicurezza stradale, anche con la previsione di un contributo ai propri rappresentanti per le spese di funzione, al fine di permettere a questo importante organismo di svolgere la propria fondamentale attività, preventiva ed educativa, con modalità maggiormente articolate ed efficaci. 

Approvato all'unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 19 dicembre 2018

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it