E-R | BUR

n.387 del 27.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di deposito del progetto di fattibilità tecnica ed economica/definitivo denominato “Piano Operativo Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) Infrastrutture 2014-2020 - Messa in sicurezza SS16 in corrispondenza dell’attraversamento del centro abitato di Rimini – Rotatoria Via Grazia Verenin”. CUP C91B17000720001 – Fascicolo 2018-245-016 - Avvio Procedimento Unico art. 53 L.R. 24/2017

Si avvisa che ai sensi dell'articolo 53 della Legge Regionale n.24/2017, sono depositati presso l'Autorità procedente:

- Comune di Rimini – Dipartimento Territorio - Settore Infrastrutture, Mobilità e Qualità Ambientale - l’Ufficio Espropri - Via Rosaspina n. 7, II piano - 47923 Rimini, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati per la localizzazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica/definitivo denominato “Piano Operativo Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) Infrastrutture 2014-2020 - Messa in sicurezza SS16 in corrispondenza dell’attraversamento del centro abitato di Rimini – Rotatoria Via Grazia Verenin”. CUP C91B17000720001 – Fascicolo 2018-245-016.

Il progetto prevede la realizzazione di una rotatoria in corrispondenza della intersezione tra la SS16 e la Via Maria Grazia Verenin in sostituzione della intersezione a raso esistente.

Nell'ambito di tale intervento è previsto un sottopasso ciclopedonale alla SS16 che collegherà la pista esistente lato mare sulla Via Verenin e la via comunale Del Rivo.

La L.R. 24/17 prevede per le opere pubbliche o di pubblico interesse la loro approvazione, conformando ed eventualmente adeguando, la pianificazione vigente mediante la procedura disciplinata dall’art.53.

Pertanto il progetto in oggetto, conformemente al comma 2 dell’art.53 determina:

  • approvazione del progetto definitivo e quindi acquisizione di tutte le autorizzazioni comunque denominate per la realizzazione dell’opera,
  • localizzazione dell’opera pubblica,
  • variante al PSC, tavola dei Vincoli e RUE,
  • variante ZAC,
  • apposizione di vincolo espropriativo
  • la dichiarazione di pubblica utilità.

Ai sensi dell’articolo 53, comma 8, della L.R. 24/2017, gli elaborati del progetto e della variante urbanistica sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione, presso gli Uffici del Settore Infrastrutture, Mobilità e Qualità Ambientale del Comune di Rimini.

Gli elaborati progettuali sono accompagnati da allegati in cui vengono individuate le aree occorrenti alla realizzazione dell’opera di cui trattasi ed i relativi proprietari catastali, nonché dalla relazione generale e dal quadro economico in cui sono indicati natura, scopo e spesa presunta dell’opera da eseguire.

Entro lo stesso termine perentorio di 60 (sessanta) giorni chiunque può prendere visione, ottenere le informazioni pertinenti e formulare osservazioni e proposte all'Autorità procedente Comune di Rimini - Settore Infrastrutture, Mobilità e Qualità Ambientale – Ufficio Espropri- citando come riferimento il fascicolo n. 2018-245-016.

  • indirizzo: Dipartimento Territorio, Settore Infrastrutture, Mobilità e Qualità Ambientale - Via Rosaspina n. 21, 2° piano - 47923 Rimini;
  • per comunicazioni/osservazioni: PEC: dipartimento3@pec.comune.rimini.it, inserendo per conoscenza anche l’indirizzo di posta ordinaria: paolo.vicini @comune.rimini.it e ufficio.espropri@comune.rimini.it;
  • per presa visione e informazioni sul progetto: dal lunedì al venerdì 11:00 – 13:00, previo appuntamento telefonico: Ing. Vicini Paolo tel. 0541/704869, mail: paolo.vicini@comune.rimini.it

- per informazioni sui contenuti della variante, del documento di Valsat e sull’esito delle valutazioni territoriali ed ambientali: Garante della Comunicazione mail: pianificazioneurbanistica@comune.rimini.it.

Il progetto è pubblicato e consultabile sul sito web del Comune di Rimini:

- alla pagina http://www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/espropri/procedimenti-unici-0

- nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente”, sotto-sezione “Pianificazione e governo del territorio”.

L'avvio del Procedimento Unico di localizzazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica/definitivo in variante al P.S.C, tavola dei vincoli e R.U.E. coincide con la data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

La pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale dell’Ente assolve gli obblighi di pubblicazione degli avvisi sulla stampa quotidiana previsti per i procedimenti di pianificazione urbanistica e territoriale, come disposto dall’art. 56 della Legge Regionale 15/2003.

Ai sensi dell'art. 32, comma 2 del D.P.R. 327/2001, non saranno tenute in considerazione le costruzioni, piantagioni e le migliorie apportate all’area oggetto ad esproprio dopo la presente comunicazione dell'avvio del procedimento.

Il presente Procedimento Unico, che si svolgerà con le modalità della Conferenza di Servizi di cui all’art. 14 e ss. della legge n.241/90, si concluderà con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione della determinazione motivata di conclusione della Conferenza di Servizi, ai sensi del comma 9 dell’art. 53 della L.R. 24/2017.

Il Responsabile del procedimento della pianificazione urbanistica è la Dirigente del Settore Urbanistica - Ing. Chiara Dal Piaz.

Il Garante della Comunicazione e della Partecipazione del procedimento in oggetto è il funzionario dell'Ufficio delle Espropriazioni - D.ssa Francesca Gabellini

Il Responsabile del Procedimento della realizzazione dell’opera pubblica, comprensiva del procedimento unico in questione nonché della procedura espropriativa, è il Dirigente del Settore Infrastrutture, Mobilità e Qualità Ambientale – Ing. Alberto Dellavalle.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it