E-R | BUR

n.317 del 10.10.2018 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico per titoli e colloquio per la predisposizione di una graduatoria da utilizzarsi per assunzioni a tempo determinato in qualità di Dirigente Medico - Disciplina Cure Palliative

In attuazione di determinazione del Direttore U.O. Gestione Giuridica Risorse Umane, n. 3074 del 2/10/2018 su delega del Direttore Generale dell’Azienda Usl della Romagna di cui a delibera n. 777 dell’8/10/2015, e s.m.i., questa Azienda Sanitaria Locale procederà alla predisposizione di una graduatoria da utilizzarsi per assunzioni a tempo determinato in qualità di Dirigente Medico: Disciplina: Cure Palliative.

La graduatoria verrà predisposta per titoli e colloquio tenuto conto della necessità di verificare nei candidati il possesso di specifiche conoscenze, competenze ed esperienze nella disciplina specialistica con particolare riferimento a assistenza e ricerca in hospice, in assistenza domiciliare e in ambulatorio di cure palliative.

1) Requisiti generali di ammissione

Possono partecipare all’avviso pubblico coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:

b) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38, commi 1 e 3 bis del D.Lgs 165/2001 e s.m.i.;

c) idoneità lavorativa incondizionata alle mansioni specifiche della posizione funzionale a concorso. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio in sede di visita preventiva ex art. 41 D.Lgs. 81/08. L’assunzione è pertanto subordinata alla sussistenza della predetta idoneità espressa dal Medico Competente.

2) Requisiti specifici di ammissione

a) laurea in Medicina e Chirurgia;

b) specializzazione in Cure Palliative ovvero in disciplina equipollente o in disciplina affine secondo le tabelle dei decreti ministeriali 30/1/1998 e 31/1/1998 e successive modificazioni ed integrazioni. Possono, altresì, essere prese in considerazione le domande dei candidati in possesso delle condizioni di cui alla Legge n. 147/2013, art. 1, comma 425, e del Decreto del Ministero della Salute del 4/6/2015, pubblicato nella G.U. n. 150 del 1/07/2015 e della relativa certificazione. Ai sensi del 2° comma dell’art. 56 del D.P.R. n. 483/1997, il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data dell’1/2/1998, è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le Aziende UU.SS.LL. e le Aziende Ospedaliere diverse da quelle di appartenenza;

c) iscrizione all'albo dell'Ordine dei medici-chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Se conseguito all’estero, il titolo di studio deve essere riconosciuto equiparato all’analogo titolo di studio acquisito in Italia, secondo la normativa vigente.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego, ovvero licenziati presso pubbliche amministrazioni.

3) Modalità e termini di presentazione della domanda

Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica connettendosi al sito Internet: www.auslromagna.it seguendo il percorso > Informazione Istituzionale > Selezioni, concorsi e assunzioni > Concorsi e selezioni > Avvisi pubblici per assunzioni a tempo determinato, con riferimento al presente avviso compilando lo specifico modulo online e seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute.

La domanda verrà considerata presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura di cui al precedente capoverso, riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda. Il candidato riceverà altresì e-mail con il file riepilogativo del contenuto della domanda presentata.

In caso di errori di compilazione o di necessità di integrazione, il candidato dovrà compilare una nuova domanda, nel qual caso si terrà in considerazione solo quella trasmessa per ultima.

La firma autografa a regolarizzazione della domanda e delle dichiarazioni nella stessa inserite, verrà acquisita in sede di identificazione dei candidati al colloquio.

Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine utile per l’invio delle domande e con modalità diverse da quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre le ore 12 del 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato alle ore 12 del primo giorno successivo non festivo.

Si consiglia di non inoltrare la domanda in prossimità delle ultime ore dell’ultimo giorno utile per la presentazione, per evitare sovraccarichi del sistema, dei quali questa Azienda non assume responsabilità alcuna.

L’eventuale presentazione di domanda con modalità diverse da quella sopra indicata è priva di effetto così come l’eventuale presentazione di ulteriore documentazione successivamente alla scadenza dei termini.

4) Dichiarazioni sostitutive

Il candidato nella presentazione della domanda online, dovrà attenersi alle indicazioni sotto riportate.

Ai sensi della normativa vigente, con riferimento in particolare al D.P.R. 445/2000 e s.m.i.:

- le certificazioni rilasciate da Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati;

- nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 (dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà).

Nel rispetto di quanto sopra nessuna certificazione rilasciata da P.A. deve essere trasmessa all’Azienda USL della Romagna da parte dei candidati.

La corretta e completa compilazione della domanda tramite la procedura online e del curriculum, preferibilmente secondo il modello proposto redatto nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, consente infatti a questa Azienda e alla Commissione di valutazione di disporre di tutte le informazioni utili rispettivamente per la verifica del possesso dei requisiti di partecipazione e per la successiva valutazione dei titoli.

Si informano i candidati che non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L’interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione.

L’Azienda è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguenti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.

Nello specifico, nella compilazione della domanda online e del curriculum:

- le dichiarazioni relative ai titoli presentati come requisiti necessari per l’ammissione, devono essere rese nella sezione “Requisiti” della domanda online, e il candidato dovrà indicare l’Università di conseguimento, la data, la durata legale del corso. I soggetti in possesso delle condizioni di cui alla Legge n. 147/2013, art. 1, comma 425, e del Decreto del Ministero della Salute del 4/6/2015, pubblicato nella G.U. n. 150 del 1/7/2015 dovranno specificatamente indicarlo nella domanda online, precisando gli estremi del decreto di certificazione della regione/provincia autonoma di riferimento. Se il titolo di studio è stato conseguito all’estero dovrà risultare l’equipollenza certificata dalla competente autorità e gli estremi di tale provvedimento dovranno essere indicati nella domanda online. Le dichiarazioni relative agli ulteriori titoli di studio, etc. di cui il candidato è in possesso, possono essere rese nel curriculum da allegare alla domanda online, avendo cura di indicare la struttura presso la quale sono stati conseguiti i relativi diplomi, nonché la data di conseguimento, la durata legale del corso;

- le dichiarazioni inerenti i servizi prestati con rapporto di dipendenza, presso Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) pubblici e Case di Cura convenzionate/accreditate, o servizi equiparati, in qualità di Dirigente Medico, devono essere rese nella procedura online nella sezione “Titoli di carriera” e devono contenere l’esatta denominazione dell’ente presso il quale il servizio è prestato, la disciplina ed il periodo di servizio effettuato (giorno, mese e anno di inizio e di termine), se a tempo pieno o con orario ridotto (in questo caso specificare la percentuale); il candidato dovrà decurtare gli eventuali i periodi di aspettativa senza assegni con interruzione del servizio;

- le dichiarazioni relative ai periodi di servizio prestati all’estero o presso organismi internazionali, ai sensi art. 23 DPR 483/1997, se hanno ottenuto il riconoscimento dalle autorità competenti entro la data di scadenza per il termine utile per la presentazione delle domande, devono essere rese nella procedura online nella sezione “Titoli di carriera”; gli interessati dovranno specificare, oltre a tutte le informazioni di cui al punto precedente, anche gli estremi del provvedimento di riconoscimento; nel caso il candidato non abbia ottenuto il riconoscimento del servizio, lo stesso andrà dichiarato nel curriculum;

- le dichiarazioni relative ai periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, se svolti come ufficiale medico, sono dichiarabili, ai sensi dell’art. 20, comma 2, D.P.R. 10/12/1997, n. 483, nella procedura online nella sezione sopra menzionata;

- le attività svolte presso Enti e Aziende Private, le attività svolte in regime di libera professione o di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto, sono dichiarabili nel curriculum da allegare alla procedura online; il candidato dovrà specificare l’esatta denominazione e indirizzo del committente, il profilo professionale/posizione funzionale e l’eventuale disciplina di inquadramento, la struttura presso la quale l’attività è stata svolta, la data di inizio e la data di termine, l’impegno orario settimanale e/o mensile, l’oggetto del contratto o del progetto e l’apporto del candidato alla sua realizzazione;

- le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso case di cura con rapporto di dipendenza o libera professione, o altra tipologia, se la struttura non è accreditata e/o convenzionata, dovranno essere rese nel curriculum da allegare alla procedura online;

- le dichiarazioni relative ai servizi prestati alle dipendenze degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) privati, possono essere rese nel curriculum da allegare alla procedura online; è necessario che l’aspirante indichi l’esatta denominazione dell’Istituto, la sede, la posizione funzionale e la disciplina di inquadramento, la data di inizio e di termine, se trattasi di servizio a tempo pieno o a impegno orario ridotto, in questo caso indicare l’impegno medio;

- le dichiarazioni relative all’attività ambulatoriale interna prestata a rapporto orario ai sensi dell’art. 21 DPR 483/97 devono essere rese all’interno del curriculum da allegare alla domanda online e devono contenere: denominazione azienda in cui è stato prestato, branca di appartenenza, orario settimanale svolto, data di inizio e di termine;

- le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi di aggiornamento potranno essere rese nel curriculum da allegare alla procedura e dovranno contenere: la denominazione dell’ente che organizza il corso, sede e data di svolgimento, numero di ore formative effettuate e se trattasi di eventi con verifica finale o con assegnazione di eventuali ECM;

- le dichiarazioni relative ad incarichi di docenza conferiti da enti pubblici potranno esser rese nel curriculum da allegare alla procedura e dovranno contenere: denominazione dell’ente che ha conferito l’incarico, oggetto/materia della docenza e ore effettive di lezione svolte. Le dichiarazioni relative ai periodi di formazione specialistica ai sensi del D.Lgs. 257/91 (prima dell’anno accademico 2006/2007) devono essere rese nella domanda online nella sezione “Titoli accademici e di Studio” indicando la denominazione della specializzazione, l’Università di conseguimento e la durata legale del corso di studio;

- le dichiarazione relative ai periodi di formazione specialistica ai sensi del D.Lgs. 368/99 (a partire dall’anno accademico 2006/2007) devono essere rese nella domanda online nella sezione “Titoli di carriera”, indicando la denominazione della specializzazione, l’Università di conseguimento, la durata legale del corso di studio e l’anno di immatricolazione;

- Il candidato portatore di handicap può specificare nella domanda di partecipazione nella sezione “Riepilogo”, ai sensi di quanto previsto dall’art. 20 della legge 5/2/1992, n. 104, l'ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi, per l'espletamento dell’eventuale colloquio o prova selettiva.

5) Documentazione da allegare

I candidati attraverso la procedura online dovranno allegare alla domanda, tramite file in formato pdf, la copia digitale di:

- un documento di riconoscimento legalmente valido (nella sezione “Riepilogo”);

- curriculum formativo e professionale, datato e firmato, redatto in carta libera e formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà, (nella sezione “Curriculum formativo e professionale”);

- eventuali pubblicazioni di cui il candidato è autore/coautore, attinenti al profilo professionale oggetto del concorso, edite a stampa, avendo cura di evidenziare il proprio nome (nella sezione “Pubblicazioni e titoli scientifici”);

- eventuale documentazione sanitaria comprovante lo stato di invalidità e sua percentuale e eventuale necessità di ausili o tempi aggiuntivi per lo svolgimento dell’eventuale colloquio o prova selettiva in relazione al proprio handicap ai sensi dell’art. 20 della Legge 104/1992;

6) Ammissione e convocazione dei candidati

Tutti i candidati che abbiano inoltrato regolare domanda di partecipazione, nei termini sopra indicati, sono ammessi con riserva alla presente procedura. L’eventuale successiva instaurazione del rapporto di lavoro è subordinata allo scioglimento della suddetta riserva in relazione al positivo accertamento del possesso dei requisiti di ammissione previsti dal bando, con riferimento alla data di scadenza dello stesso oltre che alla data di instaurazione del rapporto di lavoro.

Con avviso che sarà pubblicato dal giorno 29 ottobre 2018 sul sito Internet www.auslromagna.it >Informazione Istituzionale >Selezioni, concorsi e assunzioni > Concorsi e selezioni > Avvisi pubblici per assunzioni a tempo determinato, con riferimento alla presente procedura, saranno resi noti il giorno, l’ora e il luogo in cui i candidati ammessi con riserva sono convocati per l’effettuazione del colloquio. Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti. Non seguirà alcuna convocazione individuale. Pertanto i candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione, sono tenuti a presentarsi a sostenere il colloquio, muniti di valido documento di riconoscimento, provvisto di fotografia, non scaduto di validità, senza alcun altro preavviso, nel giorno, luogo ed ora specificati nell’avviso di cui sopra. La mancata presentazione del candidato al colloquio sarà considerata come rinuncia alla procedura, quale ne sia la causa.

7) Graduatoria

Un’apposita Commissione - composta da un presidente, da due membri, coadiuvata, con funzioni di segretario verbalizzante, da una figura amministrava - formula la graduatoria sulla base della valutazione dei titoli e del colloquio, in conformità a quanto previsto dal D.P.R. n. 483 del 10/12/1997 e tenuto conto del diritto alla preferenza in caso di parità di punteggio previsto delle vigenti disposizioni normative.

La graduatoria, nel termine di validità della stessa, verrà utilizzata per far fronte a tutte le esigenze di costituzione di rapporti di lavoro a tempo determinato, secondo l'ordine di posizione dei candidati.

La Commissione dispone dei seguenti punteggi:

a) titoli punti 20

b) colloquio punti 20 Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza pari ad almeno 14/20.

I punteggi dei titoli sono così ripartiti:

a) titoli di carriera punti 10

b) titoli accademici e di studio punti 3

c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3

d) curriculum formativo e professionale punti 4

Si precisa che la Commissione potrà riservarsi di valutare i titoli successivamente al colloquio e limitatamente ai candidati giudicati idonei, non esaminando i titoli dei candidati che non si presenteranno alla prova e/o che non raggiungeranno un punteggio di sufficienza al colloquio.

Nella valutazione dei titoli e nel colloquio la Commissione verificherà e valuterà nei candidati il possesso di specifiche conoscenze, competenze ed esperienze nella disciplina specialistica con particolare riferimento a assistenza e ricerca in hospice, in assistenza domiciliare e in ambulatorio di cure palliative.

In caso di numero elevato di candidati la Commissione potrà prevedere, in alternativa al colloquio, di sottoporre i candidati ad altra prova selettiva.

La graduatoria approvata con specifico provvedimento sarà pubblicata nel B.U.R. della Regione Emilia-Romagna e rimane efficace per un termine di trentasei mesi dalla data di pubblicazione.

8) Trattamento dati personali

Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento delle procedure selettive verranno trattati nel rispetto del D.Lgs. 30/6/2003, n. 196 nonché del Regolamento Europeo n. 679/2016; la presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compreso i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure selettive. Gli stessi potranno essere messi a disposizione di coloro che, dimostrando un attuale e concreto interesse nei confronti della suddetta procedura, ne facciano espressa richiesta ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni. L’interessato gode dei diritti di cui all’art, 7 del D.Lgs 196/2003 e s.m.i., cioè di conoscere i dati che lo riguardano, di chiederne l’aggiornamento, la rettifica, il completamento, la cancellazione o il blocco in caso di violazione di legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, nel rispetto tuttavia dei termini perentori previsti relativamente alla procedura di che trattasi.

9) Disposizioni varie

Il presente avviso è indetto in applicazione dell’art. 7 del D.Lgs 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni ed è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

Il rapporto di lavoro a tempo determinato è regolato, dal punto di vista giuridico ed economico, dalle disposizioni legislative e contrattuali vigenti e verrà costituito previa stipula del contratto individuale di lavoro.

Con la stipula del contratto e l'assunzione in servizio, è implicita l'accettazione senza riserve di tutte le norme che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed il trattamento economico del personale delle Aziende Unità Sanitarie Locali.

Il personale che verrà temporaneamente assunto dovrà essere disposto ad operare presso tutte le strutture del territorio dell’Azienda Usl della Romagna.

La presentazione della domanda comporta l'accettazione incondizionata delle norme contenute nel presente avviso.

L'Azienda Usl della Romagna si riserva la facoltà di modificare, sospendere, revocare, prorogare la presente procedura ovvero di non dar corso alla costituzione del rapporto di lavoro, oltre che per ragioni di pubblico interesse o a seguito di sopravvenuti vincoli legislativi e/o finanziari, anche a seguito di processi di riordino della rete ospedaliera o di ridefinizione degli assetti organizzativi aziendali.

Per tutto quanto non esplicitamente previsto nel presente avviso si fa richiamo alle vigenti disposizioni in materia.

Per eventuali informazioni relative alla presente procedura gli aspiranti potranno rivolgersi all’U.O. Gestione Giuridica Risorse Umane – Ufficio Concorsi sede operativa di Ravenna – Largo Chartres n.1 angolo Via De Gasperi - Ravenna - nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e il giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 16.30 - tel. 0544/286572 o collegarsi al sito Internet: www.auslromagna.it > Informazione Istituzionale > Selezioni, concorsi e assunzioni > Concorsi e selezioni > Avvisi pubblici per assunzioni a tempo determinato, con riferimento al presente avviso ove potranno reperire copia del presente bando, del curriculum e le istruzioni per presentare la domanda.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it