E-R | BUR

n. 1 del 05.01.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Individuazione istituzioni scolastiche promotrici e fondatrici di fondazioni ITS

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste:

- la L.R. 30 giugno 2003, n. 12 "Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro";

- la Legge 27 dicembre 2006, n. 296, in particolare l’art. 1, commi 631 e 875; 

Visto il DPCM 25 gennaio 2008 recante “Linee guida per la riorganizzazione del Sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli Istituti Tecnici Superiori”; 

Viste le proprie deliberazioni: 

- n. 630 del 5 maggio 2008 che approva il “Piano Triennale Regionale dell’offerta di formazione alta, specialistica e superiore; invito a presentare progetti formativi; invito a presentare candidature per ITS”;

- n. 128 del 9 febbraio 2009 che sospende i termini per la presentazione delle candidature per la costituzione degli ITS, in attesa della definizione a livello nazionale delle figure professionali che costituiscono il riferimento nazionale dei percorsi ITS e dei relativi standard di competenze, nonché della attribuzione del titolo finale acquisibile;

- n. 944 dell’1 luglio 2009 che revoca l’invito a presentare candidature per la costituzione degli ITS per la perdurante mancanza a livello nazionale degli indispensabili riferimenti normativi e regolamentari;

- n. 1897 del 6 dicembre 2010 che avvia il processo di costituzione degli ITS tramite l’individuazione delle Fondazioni di cui al DPCM 25 gennaio 2008; 

Dato atto che in esito alla Conferenza di servizi, svoltasi il 13 dicembre 2010, nel termine del 17/12/2010, convenuto in quella sede, sono pervenute alla Regione Emilia-Romagna n.7 proposte per la costituzione delle Fondazioni ITS entro il 31/12/2010, da parte delle seguenti istituzioni scolastiche in qualità di enti promotori: 

1. Istituzione scolastica: IT “Blaise Pascal”

Sede: Cesena (FC)

Denominazione Fondazione: “ITS per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione”

2. Istituzione scolastica: ISISS “Galilei-Bocchialini-Solari”

Sede: San Secondo Parmense (PR)

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema agroalimentare”

3. Istituzione scolastica: IIS “Aldini Valeriani-Sirani”

Sede: Bologna

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica-automazione industriale”

4. Istituzione scolastica: ITIS “Leopoldo Nobili” 

Sede:Reggio Emilia 

Denominazione Fondazione:

“ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica-meccatronica” 

5.Istituzione scolastica: IIS “G.B.Aleotti”

Sede: Ferrara

Denominazione Fondazione: “ITS per le tecnologie innovative, i beni e le attività culturali – Sistema per l’abitare”

6. Istituzione scolastica: ITIS “Fermo Corni”

Sede: Modena

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica e materiali”

7. Istituzione scolastica: IIS “G.MARCONI” 

Sede: Piacenza

Denominazione Fondazione: ITS per la mobilità sostenibile – Logistica e mobilità delle persone e delle merci”

Valutate positivamente le proposte pervenute, in quanto coerenti con gli ambiti settoriali individuati dalla Regione e con la composizione del partenariato dei soggetti fondatori a quanto richiesto dal DPCM 25/01/2008; 

Ritenuto pertanto di ammettere alla costituzione delle Fondazioni tutti i sopra elencati soggetti, che dovranno far pervenire alla Regione copia dell’atto notarile di costituzione entro il 31/12/2010; 

Ritenuto altresì di stabilire che, dati i tempi stretti dell’avvio dell’istituzione degli ITS, le Fondazioni sopra citate che si costituiscono entro il 31/12/2010 si attengano a quanto previsto dalla programmazione regionale 2008-2010,di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 630/2008 sopra richiamata, con specifico riferimento all’ampliamento della rete dei soggetti al fine di garantire il carattere regionale degli ITS; 

Preso atto che le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca a valere sul fondo di cui alla legge n.296/06. art.1, comma 875, e attualmente disponibili per l’Emilia-Romagna, coprono i costi per la realizzazione delle azioni relative al primo anno di attività di n. 7 ITS, secondo i parametri previsti all’allegato c) del DPCM 25 gennaio 2008; 

Ritenuto pertanto di fornire all’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna l’indicazione di assegnare a ciascuna Istituzione scolastica di cui sopra, in qualità di promotori e fondatori degli ITS, una quota/parte dei citati fondi ministeriali, in parti uguali, da considerarsi quale finanziamento delle attività relativamente al primo anno; resta inteso che le risorse per le annualità successive saranno ricomprese nella programmazione 2011-2013, statale e regionale, per allinearsi ai parametri previsti all’allegato c) del DPCM 25 gennaio 2008, come pure la costituzione di altre Fondazioni ITS; 

Sentiti i pareri della CRT, in data 3/12/2010 e 17/12/2010, e del CCI in data 7/12/2010; 

Richiamate le proprie deliberazioni n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006, n. 1720 del 4 dicembre 2006, n. 1173 del 27 luglio 2009 e n. 1377 del 20 dicembre 2010; 

Richiamata inoltre la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29/12/2008, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e succ. mod.; 

Dato atto del parere allegato; 

Su proposta dell’Assessore competente per materia; 

A voti unanimi e palesi

delibera: 

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

A) di approvare n. 7 proposte pervenute alla Regione per l’avvio delle Fondazioni ITS entro il 31/12/2010, nello specifico:

1. Istituzione scolastica: IT “Blaise Pascal”

Sede: Cesena (FC)

Denominazione Fondazione: “ITS per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione”

2. Istituzione scolastica: ISISS “Galilei-Bocchialini-Solari”

Sede: San Secondo Parmense (PR)

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema agroalimentare”

3. Istituzione scolastica: IIS “Aldini Valeriani-Sirani”

Sede: Bologna

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica-automazione industriale”

4. Istituzione scolastica: ITIS “Leopoldo Nobili” 

Sede:Reggio Emilia 

Denominazione Fondazione:

“ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica-meccatronica” 

5.Istituzione scolastica: IIS “G.B.Aleotti”

Sede: Ferrara

Denominazione Fondazione: “ITS per le tecnologie innovative, i beni e le attività culturali – Sistema per l’abitare”

6. Istituzione scolastica: ITIS “Fermo Corni”

Sede: Modena

Denominazione Fondazione: “ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy – Sistema meccanica e materiali”

7. Istituzione scolastica: IIS “G.MARCONI” 

Sede: Piacenza

B) di ammettere alla costituzione delle Fondazioni tutti i sopra elencati soggetti, che dovranno far pervenire alla Regione, tramite raccomandata, copia dell’atto notarile di costituzione entro il 31/12/2010;

C) di stabilire che, dati i tempi stretti dell’avvio dell’istituzione degli ITS, le Fondazioni che si costituiscono, elencate alla precedente lettera A), si attengano a quanto previsto dalla programmazione regionale 2008-2010,di cui alla deliberazione di Giunta regionale 630/08 citata in premessa, con specifico riferimento all’ampliamento della rete dei soggetti al fine di garantire il carattere regionale degli ITS; 

D) di provvedere con successivo proprio atto alla definizione delle condizioni strutturali, logistiche, professionali al fine di garantire la qualità dell’offerta formativa degli ITS;

E) di dare atto che le Fondazioni che si costituiscono entro il 31/12/2010 rappresentano fattore preliminare alla rivisitazione della programmazione regionale 2008-2010 in termini di reti regionali della formazione tecnica superiore, al fine di istituire il sistema regionale degli ITS; 

F) di fornire all’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna l’indicazione di assegnare a ciascuna Istituzione scolastica di cui sopra, in qualità di promotori e fondatori degli ITS, una quota/parte dei citati fondi ministeriali, in parti uguali, da considerarsi quale finanziamento delle attività relativamente al primo anno; resta inteso che le risorse per le annualità successive saranno ricomprese nella programmazione 2011-2013, statale e regionale, per allinearsi ai parametri previsti all’allegato c) del DPCM 25 gennaio 2008, come pure la costituzione di altre Fondazioni ITS; 

G) di trasmettere il presente atto all’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna per gli adempimenti di competenza; 

H) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it