E-R | BUR

n.170 del 15.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione Programma Operativo annuale "Stralcio implementazione operatività COR con personale Vigili del Fuoco - anno 2015-2016" in attuazione della convenzione quadro tra Regione Emilia-Romagna - Agenzia Regionale di Protezione Civile e Ministero dell'Interno - Dipartimento VV.F. - Direzione regionale Emilia-Romagna. Impegno di spesa

IL DIRETTORE

Visti:

- la legge regionale 7 febbraio 2005, n. 1 recante “Norme in materia di protezione civile e volontariato. Istituzione dell’Agenzia regionale di protezione civile” e, in particolare, gli articoli 14 e 25;

- il “Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi ex L. 353/2000 – Periodo 2012-2016" approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 917 del 2 luglio 2012, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 123 del 13 luglio 2012 (Parte Seconda);

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 1311 del 16 settembre 2013, con la quale è stato approvato lo schema di nuova convenzione-quadro tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile – Direzione regionale per l’Emilia-Romagna, e la Regione Emilia-Romagna – Agenzia Regionale di Protezione Civile, per la reciproca collaborazione nelle attività di protezione civile;

Dato atto che in attuazione della citata Deliberazione, in data 24 settembre 2013 è stata sottoscritta la nuova convenzione-quadro di durata quinquennale;

Richiamati i seguenti articoli della citata convenzione-quadro:

- 1, comma 3:

“Annualmente l’Agenzia e la Direzione definiscono, d’intesa, i programmi operativi annuali per l'attuazione delle diverse tipologie di attività previste dalla presente convenzione-quadro, stabilendone gli obiettivi specifici e prioritari. I programmi vengono elaborati, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili annualmente sul bilancio dell’Agenzia, con le modalità illustrate al successivo art. 2, e, per quanto concerne la Regione Emilia-Romagna, vengono adottati dalla Agenzia con propri atti amministrativi";

- 1, comma 4 lettera p):

“In base alla presente convenzione-quadro, e nei limiti di cui al comma precedente, i programmi operativi annuali possono essere riferiti alle attività che seguono, per le quali la quantificazione dei rimborsi sarà determinata tenendo conto dei vincoli contrattuali vigenti per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e delle effettive spese sostenute, tra le quali quelle per la gestione degli automezzi e delle attrezzature:

p) Avvalimento, anche a titolo oneroso, in accordo con la Direzione, di:

personale VV.F. per lo svolgimento di attività regionali di protezione civile nell’ambito del Centro Operativo Regionale (COR);

personale VV.F. e relativi mezzi ed attrezzature, per lo svolgimento di attività regionali di protezione civile, connesse a situazioni di crisi regionali";

- 2, comma 3:

“Laddove sia previsto, per le attività contenute nei programmi operativi, il rimborso, in favore del Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco, la Regione Emilia-Romagna e, per essa l’Agenzia, si impegna ad effettuare in favore del Ministero dell’Interno, nell’apposito capitolo di entrata n. 2439 - Capo XIV - art. 11, presso la Tesoreria dello Stato, i seguenti versamenti:

- un'anticipazione pari al 50% dell'importo complessivo delle risorse all'uopo destinate nello specifico programma operativo annuale, da disporre anche contestualmente all'approvazione dello stesso, per far fronte alle prime spese da sostenere al fine dell'avvio delle attività, e comunque sempre nei limiti delle effettive risorse finanziarie disponibili nel bilancio dell’Agenzia per l’attuazione del medesimo programma;

- erogazione della somma rimanente a titolo di saldo, previa presentazione di idonea documentazione di rendicontazione, redatta secondo le prescrizioni e le modalità indicate nei singoli specifici programmi operativi annuali, nel rispetto delle normative vigenti in materia;

- 4, commi 1, 2, 3:

“Agli oneri finanziari derivanti dalla attuazione della presente convenzione l’Agenzia farà fronte con le disponibilità finanziarie attribuitele dalla Regione, secondo una specifica programmazione articolata su base annuale ed elaborata, per quanto riguarda gli specifici contenuti tecnici, di comune accordo tra Agenzia e Direzione Regionale Vigili del Fuoco";

“Alla definizione dei provvedimenti di spesa relativi ad attività previste nella presente convenzione-quadro che debbano essere attuate dall’Agenzia provvede, secondo le vigenti disposizioni in materia di contabilità regionale, il dirigente competente dell’Ente";

“Al trasferimento delle risorse eventualmente destinate al rimborso di attività svolte direttamente dal Corpo nazionale VV.F. si provvede secondo quanto disciplinato dall'art. 2, comma 3. L’Agenzia verserà quanto di volta in volta convenuto a favore del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco secondo indicazioni che verranno fornite all’uopo dalla Direzione regionale VV.F.

Vista la propria Determinazione n. 336 del 18/04/2014 avente per oggetto “Approvazione Programma Operativo Annuale - Stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile mediante l’impiego di personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Anno 2014 - 2015 “ per il periodo 1/5/2014 - 30/4/2015;

Vista la propria Determinazione n. 389 del 07/05/2015 avente per oggetto “ Estensione di validità del Programma Operativo Annuale - Stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile mediante l’impiego di personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Anno 2014 - 2015 “ mediante la quale la validità del Programma Operativo medesimo è stata estesa al 30/6/2015;

Acquisita per le vie brevi dalla Direzione Regionale Vigili del Fuoco, la preventiva disponibilità a mantenere un servizio di implementazione del Centro Operativo Regionale con personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, al fine di garantirne la continuità operativa anche per l’anno compreso nel periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016;

Ritenuto opportuno assicurare la continuità operativa, soprattutto in occasione delle fasi di allerta, pre-allarme, allarme ed emergenza connesse al verificarsi di particolari eventi, del servizio di implementazione del Centro Operativo Regionale con personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, attualmente approvato e programmato fino al 30 giugno 2015;

Ritenuto pertanto opportuno procedere all’approvazione del programma operativo annuale “Stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile”, relativo al periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016, di cui all’Allegato “A” al presente atto, d’ora in poi indicato solo come “programma operativo” concordato tra le parti;

Considerato pertanto che il summenzionato Programma Operativo viene predisposto in base ai costi orari lordi del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (qualifiche capo squadra / capo reparto ) comunicati dalla stessa Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco;

Dato atto:

- che il programma operativo contiene la descrizione delle modalità operative e di rendicontazione delle attività previste, oltre alla quantificazione dei relativi oneri massimi disponibili;

- che per l’attuazione delle attività previste nel programma operativo è stato stimato un onere complessivo massimo presunto a carico dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile di € 12.000,00 e che tale importo trova copertura, a valere sul Capitolo U16005 “ Trasferimenti alle strutture operative di protezione civile dell'amministrazione centrale operanti sul territorio della Regione Emilia-Romagna per il concorso allo svolgimento delle attivita' di protezione civile “ - U.P.B. 1.4.160 del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile che presentano la necessaria disponibilità;

- che l’ onere relativo all’acquisizione presso la Ditta fornitrice dei buoni mensa da corrispondere al personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che presterà servizio presso il Centro Operativo Regionale, formerà oggetto di altro finanziamento e di appositi atti d’impegno e di liquidazione della corrispettiva spesa, e che pertanto l’importo di € 12.000,00 deve intendersi esclusivamente relativo alla copertura del servizio reso;

Ritenuto quindi necessario procedere all’assunzione dell’impegno di spesa ammontante a complessivi € 12.000,00, riferito alle attività anzidette;

Dato atto che, secondo quanto indicato nella citata Convenzione Quadro - art. 2, comma 3 - l’erogazione delle risorse finanziarie relative ad attività contenute nel Programma Operativo annuale per le quali sia previsto il rimborso al Corpo Nazionale VV.F. da parte della Regione - Agenzia Regionale di Protezione Civile, avviene con le seguenti modalità:

- erogazione dell’anticipazione pari al 50% dell’importo complessivo delle risorse all’uopo destinate nello specifico programma operativo annuale per far fronte alle prime spese da sostenere al fine dell’avvio delle attività, da disporre anche contestualmente all'approvazione dello stesso, e comunque sempre nei limiti delle effettive risorse finanziarie disponibili nel bilancio dell’Agenzia per l’attuazione del Programma medesimo;

- erogazione della somma rimanente a titolo di saldo, previa presentazione di idonea documentazione di rendicontazione, redatta secondo le prescrizioni e le modalità indicate nei singoli specifici programmi operativi annuali, nel rispetto delle normative vigenti in materia;

Ritenuto quindi di riconoscere al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – Direzione regionale per l’Emilia-Romagna la somma di € 6.000,00 quale anticipazione pari al 50% di € 12.000,00 dell’importo previsto nel Programma Operativo annuale 2015 sopracitato, che verrà liquidata con successivo atto;

Visti:

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;

- la Legge 23 dicembre 2014, n. 190 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2015)”, pubblicata sulla G.U. n. 300 del 29 dicembre 2014 - S.O. n. 99;

- il Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 dell’Agenzia regionale di protezione civile adottato con determinazione del Direttore dell’Agenzia n.335 del 21 aprile 2015;

- il Piano annuale delle attività per l’anno 2015 dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile adottato dal Direttore dell’Agenzia con propria determinazione n. 336 del 21 aprile 2015;

- la Delibera di Giunta regionale n. 472 del 27/4/2015 di approvazione del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2015 e piano annuale delle attività 2015 dell'agenzia regionale di protezione civile.

- la Legge 13 agosto 2010, n.136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante: “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della L. 13 agosto 2010, n. 136”;

Richiamate: 

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavori nella Regione Emilia-Romagna”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali” e s.m.i;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1080 del 30/7/2012 con la quale è stato conferito allo scrivente l’incarico di Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile; 

- la deliberazione di Giunta regionale n. 335 del 31/3/2015 che ha approvato la nomina della dott.ssa Monica Lombini, quale Responsabile del "Servizio Amministrazione, Volontariato, Formazione, Cultura di Protezione Civile" dell’Agenzia Regionale, incarico conferito con determinazione n. 196 del 23/3/2015;

Ritenuto che ricorrano le condizioni di cui all’art. 47 e all'art. 51, comma 3 della L.R. 40/2001 e che pertanto l’impegno di spesa per l’esecuzione delle attività previste nel Programma Operativo di cui all’allegato “A”, ammontante a € 12.000,00 possa essere assunto con il presente atto;

Dato atto che a seguito dell’approvazione del presente atto, si provvederà alla pubblicazione prevista dall’art. 26 del D.Lgs. 33/2013;

Dato atto dei pareri allegati;

determina:

a) di richiamare integralmente le premesse del presente atto;

b) di approvare, al fine di assicurare la continuità operativa del servizio di implementazione del Centro Operativo Regionale con personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il programma operativo annuale di cui all’Allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente atto, recante “Stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile” per il periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016 e per un importo complessivo di € 12.000,00, in attuazione della convenzione-quadro stipulata in data 24 settembre 2013 tra il Ministero dell’Interno - Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile - Direzione regionale per l’Emilia-Romagna e la Regione Emilia-Romagna - Agenzia Regionale di Protezione Civile, per la reciproca collaborazione nelle attività di protezione civile;

c) di assegnare a favore del Ministero dell’Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Direzione regionale per l’Emilia-Romagna, il finanziamento massimo di € 12.000,00 per le finalità previste al precedente punto b);

d) di individuare l’Agenzia Regionale di Protezione Civile quale referente per tutte le attività regionali di natura tecnica ed operativa connesse con l’attuazione del programma operativo di cui all’allegato “A”;

e) di impegnare la spesa complessiva massima derivante dal presente provvedimento di € 12.000,00 al n. 52 di impegno del Capitolo U16005 “Trasferimenti alle strutture operative di protezione civile dell'amministrazione centrale operanti sul territorio della regione Emilia-Romagna per il concorso allo svolgimento delle attività di protezione civile" - U.P.B. 1.4.160 del bilancio di previsione dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile per l’esercizio finanziario 2015, che presenta la necessaria disponibilità;

g) di dare atto che la liquidazione dell’acconto, per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendono integralmente riportate, della di € 6.000,00 pari all'anticipazione del 50% dell'importo complessivo, a favore del Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Direzione regionale per l’Emilia-Romagna, così come previsto all'art. 2, comma 3 della convenzione-quadro, con apposito versamento al Ministero dell’Interno presso la Tesoreria dello Stato, sarà oggetto di successivo atto;

h) di dare atto che in attuazione del D.Lgs.n.118/2011 e ss.mm.ii., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare in relazione al suddetto capitolo di spesa, come definita dal citato decreto risulta essere la seguente:

Missione: 11 - Programma: 02 - Codice Economico: U.1.04.01.01.001 - CO FOG: 03.2 - Transazioni UE: 8 - SIOPE: 1511 - C.I. spesa: 3 -Gestione ordinaria: 3

i) di dare atto che copia della presente deliberazione verrà inoltrata al Ministero dell’Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile - Direzione Regionale dell’Emilia-Romagna, ai fini della formale accettazione e sottoscrizione;

j) di dare atto che alle verifiche sul raggiungimento degli obiettivi previsti dal programma operativo in allegato “A” si procederà ai sensi di quanto stabilito nella richiamata convenzione-quadro;

k) di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Direttore

Maurizio Mainetti 

Allegato A

Programma Operativo Annuale stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile Anni 2015 - 2016 per l’attuazione della convenzione-quadro tra Agenzia Regionale di Protezione Civile e Ministero dell’Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile Direzione regionale per l’Emilia-Romagna relativamente all’impiego del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nell’ambito delle competenze regionali in materia di protezione civile  

Modalità operative per l’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile per il periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016

(art. 1, comma 4, lett. p) della convenzione-quadro: 

Il presente programma operativo annuale - stralcio relativo all’implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile per il periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016 viene redatto ai sensi dell’art. 1 comma 4 lettera p) della convenzione quadro stipulata il giorno 24 settembre 2013 e si articola come segue:

1. Obiettivi

L’obiettivo del presente Programma Operativo consiste nel potenziare il sistema regionale di protezione civile, migliorando la capacità di coordinamento della sala operativa del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile - COR, soprattutto in occasione delle fasi di allerta, pre-allarme, allarme ed emergenza connesse al verificarsi di particolari eventi, ottimizzandone la prontezza operativa, favorendo l’interconnessione delle procedure e dei modelli di intervento, nell’ottica della continuità operativa già in essere dello stesso Centro Operativo, mediante la presenza presso il COR di personale qualificato del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, a decorrere dal 1 luglio 2015 fino al 30 giugno 2016, secondo i seguenti criteri meglio dettagliati nel successivo articolo.

2. Attività

L’attività di implementazione dell’operatività del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile per il periodo 1 luglio 2015 - 30 giugno 2016, prevede la presenza di personale, prioritariamente qualificato del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (capo squadra/capo reparto) presso il Centro Operativo Regionale di Protezione Civile, secondo i seguenti criteri:

1) L’importo massimo disponibile programmato come contributo ammonta ad € 12.000,00, di cui stimate € 11.280,00 per attività connesse ai turni di servizio presso il Centro Operativo Regionale di Protezione Civile, e stimate € 720,00 per rimborso spese per carburante;

2) Il Programma Operativo prevede l’espletamento di almeno n. 47 turni di servizio presso il Centro Operativo Regionale di Protezione Civile, di 12 ore cadauno, con applicazione della tariffa oraria lorda di € 20,00;

3) I turni di effettiva presenza presso il Centro Operativo Regionale, per tutto il personale dei Vigili del Fuoco, dovranno di norma avere durata di massimo 12 ore, e potranno avere inizio in qualsiasi orario della giornata;

4) Al personale dei Vigili del Fuoco, per ogni effettivo turno di 12 ore prestate presso il Centro Operativo Regionale di Protezione Civile, esclusivamente tra le ore 8,00 e le ore 20,00, verrà corrisposto un buono mensa regionale del valore nominale analogo a quello in vigore per i dipendenti dell’Agenzia nel medesimo periodo; in considerazione della tipologia del servizio, la contabilizzazione dei buoni mensa spettanti al personale potrà avvenire solo a consuntivo, e quindi l’erogazione degli stessi potrà essere effettuata solo oltre il termine della validità del Programma Operativo;

5) Il Programma Operativo prevede il rimborso delle spese vive sostenute per l’acquisto di carburante impiegato esclusivamente per i mezzi di servizio utilizzati dal personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco impiegato nell’attività prevista dal presente Programma, per compiere il tragitto, di una sola andata e ritorno al giorno di servizio, dalla sede di servizio (Comando o distaccamento) alla sede del Centro Operativo Regionale di protezione civile. Il costo del carburante dovrà essere computato e rendicontato mediante l’applicazione dell’aliquota di 1/5 del prezzo medio annuale del carburante utilizzato, applicata ai chilometri effettivamente percorsi; 

6) Il servizio previsto dal presente Programma potrà essere attivato in caso di comprovata necessità operativa, su espressa richiesta dell’Agenzia trasmessa di norma con preavviso di almeno 24 ore, con mezzo telefonico e/o posta elettronica, per tutte le giornate del periodo di validità, comprese le giornate prefestive e festive, con inizio in qualsiasi orario della giornata, anche notturno, fatta eccezione per il periodo di apertura della SOUP durante la campagna AIB 2014;

7) La presenza del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presso il Centro Operativo Regionale verrà rilevata mediante la compilazione di apposito Foglio Presenza, depositato presso gli uffici del Centro Operativo Regionale, a cura e responsabilità dello stesso personale VVF, secondo le modalità concordate dalle parti;

8) Ai fini dell’individuazione dei soggetti preposti a detta attività, il Comando Provinciale di competenza del relativo personale avrà cura di inviare all’Agenzia Regionale di Protezione Civile idonea comunicazione;

9) Il personale dei Vigili del Fuoco avrà funzioni di supporto del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile negli orari e nelle giornate sopra indicati, con il compito, in caso di necessità, di agevolare i contatti, le comunicazioni ed i collegamenti tra le strutture operative e direttive del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presenti sul territorio ed i funzionari dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, sia presenti presso lo stesso Centro Operativo Regionale, che in turno di reperibilità e, per ogni evenienza ritenuta necessaria, anche con i dirigenti della medesima Agenzia; 

3. Onere finanziario

L’onere massimo previsto a carico dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile per l’espletamento delle attività indicate nel presente Programma Operativo, ammonta a complessivi € 12.000,00, di cui stimate € 11.280,00 per attività connesse ai turni di servizio presso il Centro Operativo Regionale di Protezione Civile, e stimate € 720,00 per rimborso spese per carburante.

L’onere finanziario relativo all’acquisizione presso la Ditta fornitrice dei buoni mensa da corrispondere al personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che presterà servizio presso il Centro Operativo Regionale, formerà oggetto di altro finanziamento e di altri appositi atti d’impegno e di liquidazione della corrispettiva spesa, e pertanto l’importo di € 12.000,00 deve intendersi esclusivamente relativo alla copertura del servizio come meglio sopra già descritto. 

4. Rendicontazione attività

Al fine dell’aggiornamento contabile delle attività svolte previste dal presente Programma Operativo, in relazione alla disponibilità economica massima di cui al precedente art. 3, la struttura competente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco a cui fa riferimento il personale impiegato nei servizi, avrà cura:

a) della gestione organizzativa e contabile dello svolgimento progressivo e temporale delle attività;

b) dell’invio all’Agenzia Regionale di Protezione Civile dello stato di avanzamento contabile delle attività effettuate mensilmente;

c) dell’invio all’ Agenzia Regionale di Protezione Civile, al termine del periodo previsto per l’espletamento delle attività disciplinate dal presente Programma Operativo Annuale, di una adeguata rendicontazione delle attività svolte ( presenza presso il Centro Operativo Regionale di personale capo squadra-capo reparto e funzionario, buoni mensa regionali spettanti al personale ), secondo i criteri e i metodi descritti nei precedenti articoli, entro il limite finanziario massimo di cui al precedente art. 3;

d) dell’invio all’ Agenzia Regionale di Protezione Civile, al termine del periodo previsto per l’espletamento delle attività disciplinate dal presente Programma Operativo Annuale, di una adeguata rendicontazione delle spese sostenute per carburante, secondo i criteri e i metodi descritti nei precedenti articoli, entro il limite finanziario massimo di cui al precedente art. 3, con indicazione dei mezzi giornalmente impiegati, della targa, del percorso effettuato, dei relativi chilometri percorsi, e del costo medio annuo del carburante utilizzato.

L’Agenzia Regionale di Protezione Civile, attestata la validità della rendicontazione presentata, si impegna a versare le somme concordate e derivanti dalla rendicontazione stessa, al netto delle anticipazioni già versate, al Ministero dell’Interno, nell’apposito capitolo di entrata n. 2439 Cap. XIV - art. 11 - presso la Tesoreria dello Stato.

La quietanza in originale dovrà essere inoltrata agli Uffici Centrali Contabili del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del SoccorsoPubblico e della Difesa Civile.

Bologna, Lì (data firma digitale)

Agenzia Regionale di Protezione Civile

Il Direttore

Dott. Maurizio Mainetti

Ministero dell’Interno

Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile

Direzione regionale per l’Emilia-Romagna

Il Direttore

Ing. Tolomeo Litterio

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it